Legnano batte Reggio Calabria in scioltezza e chiude terza in classifica

Legnano batte Reggio Calabria in scioltezza e chiude terza in classifica

Legnano vince senza problemi contro una Viola che non aveva particolari stimoli in questa partita conclusiva della regular season. Palermo,Mosley e Raivio in gran spolvero e Knights pronti agli storici playoff dove affronteranno Roseto. Reggio per salvarsi tramite i playout dovrà fare qualcosa più di stasera

di Giovanni Colombo

Per l’ultima giornata della regular season del campionato di A2 girone ovest,la Tws Legnano ospita al PalaBorsani (espugnato solo due volte in stagione dalle avversarie) la Viola Reggio Calabria. I padroni di casa,reduci dalla sconfitta a Casale Monferrato,hanno bisogno di vincere per rendere matematico il terzo posto in classifica,chiudere al meglio una regular season comunque già da record per i Knights e affrontare con un potenziale ulteriore vantaggio i playoff. Reggio Calabria invece,una delle grandi delusioni di questo campionato, non ha nulla di particolare da chiedere a questa partita,avendo ormai evitato la retrocessione diretta ma non potendo risalire ulteriormente dal penultimo posto. Gli ospiti comunque hanno tutto l’interesse a giocare bene il match,dopo avere affrontato una trasferta così impegnativa e per prepararsi al meglio per i playout.

Coach Ferrari recupera Mosley (tenuto a riposo a Casale per problemi a una caviglia) e schiera uno starting five con Palermo in regia,Raivio guardia,Battilana e Ihedioha ali e Mosley centro. Coach Bolignano risponde schierando Reggio Calabria con Caroti, Voskuil, Taflaj, Fabi e Powell.

Si gioca in un Palaborsani gremito,e con una folta rappresentanza di tifosi reggini,giunti da diverse parti d’Italia e fedelissimi nonostante la partita senza particolari obiettivi da perseguire per la Viola.

Il primo tiro del match è per Legnano ed è subito a segno,con Raivio che colpisce dalla media distanza. poi non segna più nessuno per oltre tre minuti,quando segna Fabi che pareggia i conti per gli ospiti. Si continua a segnare pochissimo,e da segnalare c’è solo una stoppata di Battilana e 1/2 dalla lunetta di Mosley. A metà del primo quarto piuttosto surrealmente sono stati segnati solo 5 punti e sono stati commessi ben 8 falli. Poi il tabellino inizia a muoversi con una certa regolarità. Caroti dalla media distanza regala il primo vantaggio agli ospiti,e Raivio risponde da tre per il 6-4 Legnano. Da qui si procede in modo equilibrato,con canestri da una parte dall’altra fino al 15-13 con cui Legnano va al primo riposo. Da segnalare come tutti i canestri dal campo di Legnano siano stati segnati dal solo Raivio (10 punti per lui,mentre gli altri punti sono arrivati dalla lunetta,con 1/2 di Mosley e 4/4 di Martini),e come il quarto sia stato complessivamente di rara bruttezza,costellato da una miriade di falli e di errori di ogni tipo da parte di entrambe le squadre.

Il secondo quarto inizia con la schiacciata di Sacchettini,che segna il primo canestro per Legnano non firmato da Raivio e porta al massimo vantaggio Legnano (+4,sul 17-13). Reggio resta in scia,anche grazie a una gran tripla di Powell,e si arriva al 19-18,quando Martini segna altri due liberi e Palermo colpisce dall’arco,regalando il nuovo massimo vantaggio asi Knights (+6,sul 24-18). Marulli fa 2/2 dalla lunetta ma è solo un intervallo tra una scarica dei Knights e un’altra. Legnano colpisce dall’arco ancora con Palermo,poi lo stesso Palermo alza la palla a Mosley per un alley oop spettacolare. Mosley sul ribaltamento di fronte assesta anche una stoppata devastante e Martini segna in penetrazione il 31-20,massimo vantaggio per i Knights e segnale chiaro che la partita sta finendo in controllo dei padroni di casa. Il parziale complessivo per i Knights è di 12-2,e per Reggio i guai non sono finiti. Caroti interrompe il parziale legnanese segnando da tre e portando il punteggio sul 31-23,ma Legnano assesta un altro miniparziale di 7-2, chiuso da un’altra tripla di Palermo e che porta i Knights al riposo lungo sul 38-25.

La partita sembra saldamente nelle mani dei padroni di casa,ma alla ripresa del gioco Reggio riesce a rifarsi sotto nel punteggio. Il primo canestro lo segna Mosley per il massimo vantaggio di Legnano sul 40-25,e si avanza in equilibrio fino al 45-30,ma a questo punto la Viola,guidata da Powell e ispirata dall’arco si riavvicina,e con una tripla dello stesso Powell e due consecutive di Fabi si riporta fino al -7 (51-44). Ferrari chiama timeout,e al rientro Mosley segna un rarissimo canestro dal mid range e scaccia il momento negativo. Da qui si arriva all’ultimo riposo con un botta e risposta che porta il punteggio sul 59-48 per i Knights. Da segnalare un gran canestro di Raivio in step back con fallo subito e tiro libero realizzato,e qualche scintilla tra Voskuil e l’immotivatamente nervoso pubblico del parterre del PalaBorsani.

L’ultimo quarto si apre con una gran penetrazione di Martini che segna il 61-48. Powell dall’arco e Marulli riportano Reggio a -8 sul 61-53,ma da qui Reggio subisce un parziale di 8-0 che la fa sprofondare a -16 (69-53) e uscire definitivamente dal match. Il parziale vede protagonisti Martini,autore di un’altra grande penetrazione,e Mosley,che segna due schiacciate di fila. Chiude capitan Maiocco dalla media distanza. Da qui la partita è di fatto finita,con Reggio che torna fino a -10 sul 71-61 e Legnano che chiude sul 77-65,con Martini scatenato che segna e impazza a tutto campo.

Legnano,con Palermo,Raivio,Mosley e Martini in gran spolvero, vince con merito e chiude dunque al terzo posto in classifica una storica regular season. Ora ai playoff i Knights sono attesi da Roseto per un appuntamento storico. Per Reggio sconfitta indolore e partita giocata comunque con uno spirito appropriato in vista dei delicatissimi playoff.

Legnano-Reggio Calabria 77-65 (15-13,38-25,59-48)

Legnano

Maiocco 4 (2/3,0/3), Palermo 14 (1/3,4/7), Martini 17 (5/11,0/3), Ihedioha 9 (3/4,1/3), Sacchettini 2 (1/2,0/1), Raivio 20 (6/9,0/2), Mosley 11 (5/7,0/0)

rimbalzi 46 (31+15,Mosley 14)

assist 17 (Palermo e Raivio 4)

Reggio Calabria

Taflaj 2 (1/4,0/2), Caroti 13 (2/5,2/4), Fabi 15 (3/7,3/4), Guariglia 2 (1/4,0/0), Voskuil 6 (0/1,2/8), Marulli 8 (3/5,0/4), Powell 19 (2/7,4/6)

rimbalzi 33 (23+10),Fabi 7

assist 12 (Caroti 5)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy