Pecchia guida Treviglio alla vittoria nel derby contro Bergamo

Pecchia guida Treviglio alla vittoria nel derby contro Bergamo

Prima vittoria per Treviglio che conquista ai supplementari il derby contro la capolista Bergamo.

di Adriano Zucchetti

Le prime tre partite del campionato avevano voltato la schiena alla Remer Treviglio che si trovava in fondo alla classifica con qualche punto interrogativo; in una situazione di questo genere è ancora più significativo il fatto che la prima vittoria della stagione arrivi proprio nel match di stasera, sul parquet amico del PalaFacchetti, in un derby contro i mai amati cugini di Bergamo che ritornava dopo 13 lunghi anni. Il successo per 85-81 dopo un tempo supplementare è la ciliegina sulla torta di una partita che ha visto i ragazzi capitanati da uno stratosferico Andrea Pecchia (28 punti, 6 rimbalzi e tantissima personalità) iniziare veramente malissimo, sovrastati dall’atletismo del duo Roderick-Taylor; come delle abili formiche, però, i bianco-blu ci hanno creduto fino alla fine, hanno resistito nei due quarti centrali per rientrare prepotentemente nell’ultimo e decisivo parziale, mettendo in campo una pressione difensiva asfissiante e sfruttando i problemi di falli degli avversari per poi infilare la stoccata vincente nel finale del tempo supplementare. Una vittoria che finalmente scuote i giocatori bianco-blu e i tifosi trevigliesi che si rilanciano con prepotenza cogliendo uno scalpo eccellente come quello di una BB14 che fino a stasera aveva infilato 3 vittorie e 0 sconfitte.

Coach Vertemati manda in campo il quintetto formato da Caroti in regia, Pecchia e Frassineti sugli esterni, Olasewere e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Dell’Agnello schiera dall’inizio Taylor in regia, Roderick e Casella sugli esterni, Sergio e Benvenuti sotto canestro.

Rompe il ghiaccio Bergamo con un piazzato di Taylor, risponde capitan Pecchia da dietro l’arco ma l’inizio è targato BB14 con Roderick, Benvenuti e ancora il play statunitense che firmano il primo allungo ospite (3-9); Olasewere fa 1/2 ai liberi ma la difesa giallo-nera manda in confusione i portatori di palla trevigliesi e la serpentina in mezzo all’area di Taylor lancia i suoi sul +7 (4-11), costringendo coach Vertemati a chiamare il primo time out del match. Altri 4 punti di Roderick valgono il +10 Bergamo (5-15), la Remer lotta disperatamente contro il canestro senza riuscire a bucarlo fino alla tripla di Frassineti che finalmente rida’ fiato ai tifosi bianco-blu. Il sospiro di sollievo è però temporaneo con la BB14 che piazza un parziale di 7-0 grazie ai 5 punti di un immarcabile Roderick (11 punti per lui nel primo quarto) e si issa sul +14 (8-22). Treviglio si affida al fosforo del neo entrato Palumbo per provare a dare una scossa alla propria partita e nel finale del quarto accorcia grazie a Pecchia e Roberts ma l’ultima parola è di Taylor che penetra in mezzo al deserto della difesa bianco-blu e chiude il primo parziale sul punteggio di 11-24.

Il secondo quarto riparte con il 2/4 dalla lunetta equamente diviso tra Roberts e Olasewere da una parte e il 2/2 di Fattori per Bergamo che va a segno in penetrazione con Zugno, finalmente arriva una prima reazione della Remer che prova ad accorciare con il piazzato di Borra e la tripla di Roberts che riporta il gap sul -11 (17-28), spingendo coach Dell’Agnello a chiamare il primo time out per i giallo-neri. Continua il buon momento trevigliese con la schiacciata di Borra e il gioco da tre punti di capitan Pecchia, i bianco-blu alzano anche la pressione difensiva innervosendo i giocatori ospiti che vedono Fattori compiere un fallo tecnico su D’Almeida, infrazione che i padroni di casa sfruttano con l’1/2 ai liberi del giovane lungo bianco-blu e il 2/2 di Roberts tornando minacciosamente a -5 (25-30). Capitan Pecchia va a segno dalla lunga distanza ma arriva la reazione bergamasca guidata dai soliti Roderick e Taylor che riportano i loro sul +7 a metà quarto (27-34) con Vertemati a chiamare il minuto di sospensione. La partita si fa molto nervosa con un altro fallo tecnico fischiato questa volta a Taylor, Treviglio continua a segnare con i 4 punti di Caroti e l’appoggio a canestro di Borra ma è Bergamo a mantenere le mani sul match grazie ai canestri di Taylor, Benvenuti e Roderick. Il finale è tutto della BluBasket che trova l’1/2 ai liberi di Roberts e soprattutto una tripla incredibile da centrocampo di capitan Pecchia (8 punti per l’ala di scuola Olimpia nel secondo parziale) che sulla sirena infila la tripla del -5 (37-42) e manda le squadre negli spogliatoi nel tripudio dei tifosi del PalaFacchetti.

Parte il terzo quarto e la Remer accorcia ancora con Olasewere, pronta la reazione bergamasca che dopo un paio di errori al tiro torna a respirare grazie a Roderick e ai liberi di Benvenuti (39-45); Palumbo va a segno dalla media distanza ma il pallino è ora in mano alla BB14 che allunga con la tripla di capitan Sergio e la penetrazione vincente di Taylor che portano gli ospiti nuovamente sul +9 (41-50) a 6′ dal termine del parziale, spingendo coach Vertemati a chiamare time out. Dopo 2′ di stallo è ancora Bergamo a colpire con Roderick e Fattori che riportano gli ospiti oltre la doppia cifra di vantaggio (42-54), dall’altra parte Treviglio pasticcia troppo al tiro forzando troppe conclusioni che forse avrebbero potuto trovare un’opzione migliore e torna a segnare dal campo solo a 3′ dal termine del parziale con una tripla di personalità di Palumbo. Fase finale del quarto in cui la Remer prova ad affidarsi all’esuberanza di D’Almeida e alla leadership di Pecchia per rientrare in partita, Bergamo si accontenta di svolgere il compitino e i padroni di casa ne approfittano per accorciare sul -5 (54-59) con la penetrazione vincente del capitano bianco-blu che chiude il terzo parziale incitando il pubblico del PalaFacchetti.

L’ultimo e decisivo quarto si apre con la tripla dall’angolo di Casella, dall’altra parte Treviglio torna a litigare con il canestro e trova solo un 2/2 ai liberi con Caroti, situazione che gli ospiti sfruttano per andare a segno con la schiacciata di Zucca e facendo innervosire Borra che si vede fischiare un fallo tecnico per proteste scaturendo l’ira di capitan Pecchia e il time out chiamato da Vertemati. Arriva la reazione con il canestro da sotto di Pecchia su rimbalzo offensivo di D’Almeida, l’attacco bergamasco si blocca per il troppo nervosismo e i padroni di casa tornano prepotentemente a -3 (61-64) con il gioco da tre punti di Olasewere; il colpo del lungo statunitense provoca la risposta di Bergamo con i 4 punti Roderick che ridanno fiato ai giallo-neri e, soprattutto, mandano in tilt i trevigliesi che tornano a pasticciare in attacco buttando alle ortiche troppe conclusioni al tiro. A 2’54” dalla conclusione brutto colpo per la BB14 che perde Roderick per quinto fallo, il momento è decisivo e Treviglio coglie l’occasione al balzo alzando i ritmi in difesa e riportandosi a -3 (66-69) grazie ai liberi di Pecchia e all’appoggio a canestro di Olasewere che costringono coach Dell’Agnello al time out e fanno esplodere il pubblico del PalaFacchetti; Bergamo continua a sbagliare, perde anche capitan Sergio per quinto fallo e D’Almeida riporta Treviglio a -1 con un 2/2 dalla lunetta. Inizia l’ultimo e decisivo minuto: Zugno fa 1/2ai liberi (68-70), Olasewere segna allo scadere dei 24 secondi (70-70), Taylor sbaglia il passaggio a Benvenuti e Pecchia va a segnare il sorpasso in schiacciata a 5” dalla fine (72-70), time out Bergamo e Taylor segna in penetrazione il pareggio con 2” sul cronometro (72-72), time out Treviglio che se la vuole giocare fino alla fine ma Pecchia sbaglia il tiro allo scadere e si va ai supplementari.

Taylor e Zugno riaprono le danze per gli ospiti, la Remer risponde con uno stratosferico capitan Pecchia che prima infila la tripla del pareggio a quota 75 e poi il 2/2 dalla lunetta per il vantaggio bianco-blu (77-75). La difesa trevigliese alza le chiuse, la pressione è asfissiante e manda in tilt gli attaccanti della BB14 che trovano un muro davanti al canestro, con la BluBasket che ne approfitta allungando ancora con il 2/2 dalla lunetta di Olasewere e il jump dalla media distanza di Caroti che lancia i padroni di casa a +6 (81-75) con 1’09” sul cronometro. Coach Dell’Agnello chiama time out per organizzare un ultimo tentativo di rimonta e arriva la tripla di Casella che accorcia le distanze (81-78), Palumbo manca la bomba del potenziale KO e Fattori accorcia ancora con un 1/2 ai liberi con 45” da giocare; Caroti sbaglia anche lui dalla lunga distanza ma Palumbo arpiona un rimbalzo importantissimo e da’ la possibilità allo stesso Caroti di infilare un 2/2 dalla lunetta con 9” sul cronometro (83-79). A 5” dalla fine D’Almeida compie un fallo sanguinosissimo e Taylor fa bottino pieno ai liberi (83-81), fallo sistematico della BB14 con Olasewere in lunetta che fa 2/2 e regala una vittoria incredibile alla Remer Treviglio.

Titolo di MVP assegnato senza dubbi al capitano Andrea Pecchia: onnipresente in ogni angolo del campo, grande leadership e punti nei momenti decisivi, chiude il suo match da top scorer con 28 punti, 6 rimbalzi, 3 assist e 39 di valutazione finale. Decisivi al fine del risultato finale anche Olasewere (19 punti, 9 rimbalzi), Caroti (quasi impalpabile per i primi 40′, decisivo nei supplementari, chiude con 10 punti e 3 assist) D’Almeida (6 punti e 7 rimbalzi) e Palumbo (5 punti, 4 rimbalzi e 5 assist ma tanta personalità e un grande contributo nella rimonta bianco-blu nell’ultimo quarto).

Dall’altra parte non bastano Roderick (doppia doppia da 22 punti e 12 rimbalzi, lascia però i suoi per quinto fallo nell’ultimo quarto) e Taylor (24 punti e 5 assist).

Remer Treviglio 85–81 BB14 Bergamo Basket d.t.s. (parziali: 11-24, 37-42, 54-59, 72-72)

Remer Treviglio: Olasewere 19, Pecchia 28, Taflaj, Caroti 10, Frassineti 3, Palumbo 5, D’Almeida 6, Abati Touré n.e., Tiberti n.e., Roberts 8, Borra 6. All. Vertemati

BB14 Bergamo Basket: Augeri n.e., Casella 9, Roderick 22, Bedini n.e., Taylor 24, Fattori 5, Zucca 2, Piccoli n.e., Sergio 3, Marelli n.e., Benvenuti 11, Zugno 5. All. Dell’Agnello

StatisticheTreviglio: 16/39 da 2, 7/29 da 3, 23/68 totale, 32/44 ai liberi; Bergamo: 26/45 da 2, 4/15 da 3, 30/60 totale, 17/26 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Francesco Terranova di Ferrara (FE), Roberto Radaelli di Rho (MI), Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy