Roma torna alla vittoria, è suo il derby con Latina

Roma torna alla vittoria, è suo il derby con Latina

Sims e Landi guidano la Virtus alla conquista di due punti fondamentali; a Latina non basta Carlson

di Martina De Angelis

Non è stata una partita bella da vedere, almeno per buona parte, ma è una vittoria bella e importante per la Virtus Roma. Lo è per la classifica, lo è per il morale, lo è in vista della fondamentale gara di domenica contro Bergamo. Roma parte male, ancora in preda ai fantasmi di Cassino, e Latina con un Carlson in serata di grazia prova subito a scappare e a distanziarsi il più possibile. Gli sopiti proseguono nella loro corsa verso la vittoria con buone prove di Cucci, Lawrence, Tavernelli e Fabi, Roma sbaglia tanto. Ma oltre gli errori, le imprecisioni e le occasioni sprecate arriva il cuore e la grinta – una delle caratteristiche che ha portato la Virtus in vetta alla classifica: e arrivano così gli immancabili punti e i pesanti rimbalzi di un Sims sempre eccellente (26 punti, 15 rimbalzi, 36 di valutazione), arrivano i 14 punti di Moore e un Landi granitico da 25 di valutazione. Arrivano anche due recuperi finali di Massimo Chessa, che chiudono la partita tra il tripudio del pubblico accorso in questa fredda serata romana.

LA CRONACA
Le difficoltà emerse nelle ultime gare si fanno subito sentire per la Virtus Roma, che è molto fredda al tiro fin dai primi minuti e permette a Carlson e compagni di prendere fiducia e di provare ad allontanarsi. Con i tiri liberi e qualche guizzo di Moore e Sims Roma si riavvicina, ma la gara sembra tutta in salita (14-18 al 10’). Si fatica ancora nel secondo periodo di gioco, ma due triple consecutive di Landi e Baldasso danno fiducia ai compagni di squadra, che riescono a trovare più ritmo e a riaprire la partita (57-53). Il terzo quarto scorre piuttosto veloce ed equilibrato, ma è nell’ultimo periodo che le due formazioni tirano fuori gli artigli: per Roma sono Moore e Landi con cinque punti e una palla recuperata a dare la spinta a 5’ dalla fine; Latina ci prova con Carlson – costretto però a uscire per cinque falli – e riesce ad riportare la partita in parità con un fallo antisportivo fischiato a Landi con 2.45’ rimasti sul cronometro. Alla fine è decisiva la tripla di Landi a un minuto dal fischio finale, e due monumentali recuperi di Chessa che portano la Virtus a vincere 81-76.

Virtus Roma: Spizzichino NE, Alibegovic 4, Lucarelli NE, Chessa 3, Moore 14, Sandri 4, Baldasso 11, Sccaggi 0, Landi 15, Sims 26, Maitc NE, Santiangeli 4, All. Bucchi

Benacquista Latina: Lawrence 12, Carlson 19, Tavernelli 10, Cassese 1, Fabi 12, Baldassarre 4, Allodi 5, Cucci 13, Juvovic NE, Ambrosin NE, Cavallo NE, Di Bonaventura 0, All. Gramenzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy