Siena torna a sorridere. Una super difesa batte Cassino

Siena torna a sorridere. Una super difesa batte Cassino

I senesi, guidati da un ottimo Poletti e da una super difesa, hanno la meglio sui laziali al termine di una partita dai ritmi alterni per 40 minuti

di Andrea Radi

Torna alla vittoria la On Sharing Mens Sana che a Frosinone, sul campo della Virtus Cassino, vince 59-76, rilanciandosi in classifica dopo due sconfitte consecutive.

BPC VIRTUS CASSINO – ON SHARING MENS SANA SIENA 59-76 (15-22; 27-42; 41-57)

CASSINO: Masciarelli, Ingrosso 6, Jackson 17, Primerano, Paolin 3, De Ninno 3, Bagnoli 6, Bianchi ne, Raucci 12, Pepper 12, Rossi ne. All. Vettese

SIENA: Poletti 16, Pacher 1, Morais 13, Lupusor 10, Marino 7, Radonjic 9, Ranuzzi, Del Debbio, Cepic 4, Prandin 10, Ceccarelli, Sanguinetti 4. All. Moretti

Cassino si presenta alla palla a due con il quintetto formato da Jackson, Polin, Raucci, Bagnoli e Pepper . Siena risponde con Marino, Prandin, Morais, Pacher e Poletti.

LA PARTITA: Prova a correre sin dalla palla a due Cassino, che tiene il ritmo alto e trova il vantaggio con la tripla di Raucci. Ci sta Siena, squadra che privilegia il ritmo alto, rispondendo ai padroni di casa e rendendo l’avvio di gara scoppiettante. Si segna ripetutamente da una parte e dall’altra, e dopo appena 3 minuti il punteggio è già sull’11-10. Dopo 5 minuti di fuoco in avvio il ritmo cala. Morais riesce a trovare con continuità la via del canestro per la Mens Sana, mentre dall’altra parte sono Raucci e Pepper a nutrire di gioco l’attacco della BPC. Poletti in penetrazione e poi da tre punti regala alla On Sharing il nuovo vantaggio sul 13-17. Siena continua il break con la tripla di Morais: l’ottima percentuale da tre punti dei biancoverdi (3/7) permette ai ragazzi di coach Moretti di chiudere il primo quarto in vantaggio 15-22.

Prandin e Radonjic confezionano il parziale di 0-4 ospite che apre il secondo periodo, dando a Siena la doppia cifra di vantaggio (15-26). Marino, tornato in campo dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori dalla partita contro Latina, dispensa assist, e la On Sharing vola sul 17-31, costringendo coach Vettese al timeout. La Virtus esce bene dal minuto di sospensione con la tripla di Jackson, alla quale risponde subito Marino, che si mette in proprio dopo aver creato per i compagni. Si fermano gli attacchi per qualche minuto; è Pepper a tornare a far muovere la retina, con il gioco da tre punti che riporta i padroni di casa sul 23-34. Due tiri liberi di Ingrosso permettono alla Virtus di tornare sotto la doppia cifra di svantaggio. Dopo 6 triple sbagliate, Sanguinetti torna a muovere la retina dai 6.75, riportando la On Sharing sul +12 (27-39), imitato poco dopo da Lupusor, che fissa il punteggio a fine secondo quarto sul 27-42.

Bagnoli dalla media inaugura il terzo quarto. Il canestro del capitano apre un parziale per Cassino che, complice anche l’imprecisione di Siena al tiro, torna sul -9 (33-42) con un gioco da tre punti di Raucci. Dopo 3 minuti si sblocca anche la On Sharing, con un canestro di Pacher in avvicinamento, ma l’inerzia è ancora tutta per i padroni di casa. Poletti segna una tripla che gela il palazzetto, infuocato fino a quel momento dalla rimonta della Virtus. Siena ferma il parziale dei padroni di casa, ma sbaglia tanti tiri aperti che non le permettono di allungare. Le maglie difensive si stringono da ambo le parti. Dopo molti minuti a secco, Sanguinetti trova Cepic a centro area, per il primo canestro della partita del giovane montenegrino. Pur passando un momento di difficoltà offensiva, in difesa la Mens Sana concede pochissimo, e tocca il massimo vantaggio con un canestro di Lupusor (36-52). Radonjic segna col fallo per il +19, prima che Ingrosso segna la tripla che chiude il terzo quarto sul 41-57.

In avvio di quarto periodo la Virtus prova ad alzare il ritmo, ma non riescono a trovare il canestro. Marino segna da tre, ed il tiro libero per il fallo tecnico alla panchina di casa di Pacher regala il +20 ai senesi. Il ritmo si abbassa notevolmente, sia per la fatica di tre quarti giocati ad alta intensità, sia per il punteggio, che sembra ormai poter dare poco alla partita in quanto ad emozioni. Paolin segna da tre punti e dà speranza ai suoi, ma la On Sharing sembra accendersi in attacco solo quando a segnare è Cassino, e Cepic da centro area riporta gli ospiti sul +17 (46-63). Siena ha tutto l’interesse ad abbassare il ritmo, e gioca ogni azione al limite dei 24 secondi. A poco più di 4 minuti dalla fine Morais segna dall’angolo la tripla che sembra chiudere definitivamente i giochi. Jackson prova a prendersi sulle spalle l’attacco della Virtus, ritoccando il proprio tabellino, ma Siena e brava a tenere il controllo della partita, che termina con il finale 59-76.

MVP di BaskeInside: Mitchell Poletti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy