Super rimonta nell’ultimo quarto, Siena vince all’overtime e stende Rieti

Super rimonta nell’ultimo quarto, Siena vince all’overtime e stende Rieti

La Mens Sana guidata da Pacher (21) e Morais (25) rimonta 11 punti nell’ultimo quarto e conquista la vittoria all’overtime

di Andrea Radi

Seconda vittoria consecutiva per la On Sharing Mens Sana che vince anche all’esordio casalingo, annullando così in due partite la penalizzazione iniziale di 3 punti.

ON SHARING MENS SANA SIENA – ZEUS ENERGY GROUP RIETI 87-84 dts (17-20; 32-40; 51-60; 73-73)

SIENA: Poletti 11, Pacher 21, Morais 25, Lupusor 4, Marino 5, Radonjic 5, Ranuzzi 4, Del Debbio ne, Cepic ne, Prandin 7, Ceccarelli ne, Sanguinetti 5. All. Moretti

RIETI: Berrettoni ne, Tomasini 16, Casini 3, Toscano 15, Moretti ne, Gigli 3, Jones 12, Carenza 12, Nikolic, Frazier 18, Bonacini 5. All. Rossi

Coach Moretti sceglie per l’esordio al PalaEstra Marino, Prandin, Morais, Pacher e Poletti. Rieti risponde con il quintetto formato da Tomasini, Frazier, Toscano, Jones, Gigli.

Prima della partita un minuto di silenzio per la scomparsa di Patrick Baumann, segretario generale FIBA.

LA PARTITA: Buon avvio della Mens Sana, che con il gioco spalle a canestro di Poletti ed un arresto e tiro di Prandin trova il primo vantaggio 4-0. Tomasini riesce a scardinare la difesa biancoverde con una tripla, ma due penetrazioni consecutive di Morais permettono alla On Sharing di allungare 8-3. Con due falli nei primi due minuti Marino è costretto al cambio, al suo posto sul parquet Sanguinetti.
Rieti è molto attiva a rimbalzo d’attacco, e Tomasini si erge a faro dell’attacco reatino creando gioco con le sue penetrazioni. Frazier si mette in partita con due rubate consecutive che permettono a Rieti di segnare in contropiede i canestri del primo vantaggio ospite (10-12).

Coach Moretti ruota nove giocatori già nel primo quarto, ma i biancoverdi non riescono a trovare continuità in attacco. Gigli fa la voce grossa a rimbalzo offensivo (8 per Rieti nel solo primo quarto) e gli ospiti restano avanti. Un gioco a due Sanguinetti-Poletti sembra chiudere il quarto, ma una tripla con fallo di Frazier a meno di un secondo dalla fine aggiusta il punteggio della prima frazione sul 17-20.

Nel secondo quarto migliora Siena a rimbalzo: 4 offensivi nei primi minuti che non permettono però ai ragazzi di coach Moretti di trovare il canestro. L’attacco reatino e tutto nelle mani di Frazier, che crea gioco per sè e per i compagni. Le triple di Carenza e Bonacini danno il +8 agli ospiti. Radonjic segna e sblocca i biancoverdi dopo diversi minuti senza segnare, ma una tripla di Carenza ed un gioco da tre punti del solito Tomasini danno la doppia cifra di vantaggio agli ospiti (22-33). Poletti segna la tripla del -7, ma gli risponde subito Jones. Nell’ultimo possesso del quarto Radonjic segna con un arresto passo e tira appena all’interno della linea dei tre punti e fissa il punteggio a metà gara sul 32-40.

Nel terzo periodo si riparte con gli stessi quintetti che avevano iniziato la partita, e Jones apre i giochi con la tripla del +11.
Toscano lasciato solo nel cuore dell’area da una disattenta difesa mensanina allunga il parziale, prima che a Jones sia fischiato un fallo tecnico per proteste che permette a Pacher di fermare l’emorragia con un tiro libero. Morais segna in arresto e tiro e la Mens Sana torna a -10 (35-45). Siena continua il parziale con un bel movimento a centro area di Pacher, ma si accende Frazier che segna la tripla del nuovo +11.
Due rubate di Toscano ed un arresto e tiro di Frazier fanno volare Rieti sul 39-54. Pacher con una tripla prova ad accorciare, ma è ancora Toscano che risponde  e costringe coach Moretti all’ennesimo timeout per fermare il parziale.
Il punteggio si ferma per qualche minuto sul 46-59, con entrambe le squadre che faticano a trovare il canestro. A 42 secondi dalla fine del quarto Ranuzzi raccoglie il terzo fallo personale di Frazier e dalla lunetta sblocca il risultato con un 2/2. Stesso risultato ai liberi per Marino, che riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio (50-59), ma nell’ultimo possesso del quarto Frazier subisce un fallo sul tiro da tre e converte due dei liberi a disposizione per chiudere la frazione sul 50-61.

ULTIMO QUARTO: Marino apre le danze segnando una tripla che, unita a quella di Pacher poco dopo, riporta siena a -7 (56-63). L’inerzia è tutta per i biancoverdi e si accende anche il pubblico. Morais segna dalla lunetta e allunga il parziale di inizio ultimo quarto a 8-2.
Non basta un timeout di coach Rossi per scuotere Rieti, che continua a perdere palloni sulla pressione della difesa. Un’ottima circolazione in attacco per la Mens Sana trova Pacher solo per la tripla del -2. Proprio quando sembra che i senesi siano tornati in partita, Carenza ferma il parziale con due triple che danno ossigeno agli ospiti, che tornano sul +10 con un canestro di Toscano. Pacher completa un gioco da tre punti che ferma il parziale reatino. Morais segna dalla lunetta e poi da tre, regalando il -2 ai padroni di casa ad un minuto dalla fine.
Frazier sbaglia l’arresto e tiro, e Pacher dal mezzo angolo segna il canestro del pareggio a 5 secondi dalla fine.
Nell’ultimo possesso Frazier prova a buttarsi dentro, ma un ottima difesa di Prandin non permette all’esterno reatino di tirare. Si va all’overtime.

OVERTIME: Un 3/4 totale ai liberi di Morais e Poletti apre il supplementare. Risponde Tomasini sempre dalla lunetta, 2/2, prima di commettere però il quinto fallo che lo costringe alla panchina anticipata. Continua a creare gioco Siena che con Morais da tre punti segna il primo canestro dal campo del supplementare, toccando il +4 (79-75).
Si scatenano le squadre da tre punti: segnano in fila Prandin, Gigli e Morais, e ad un minuto dalla fine la On Sharing è ancora avanti di cinque lunghezze. Jones spende un fallo su Sanguinetti che dalla lunetta fa 2/2.
Frazier ferma il parziale ancora dalla lunetta, ma Sanguinetti cattura un importantissimo rimbalzo offensivo. Siena si mangia tutti e 24 i secondi e ne lascia solo 12 sul cronometro con cinque punti di vantaggio.
Jones guadagna un fallo a 4 secondi dalla fine e fa 2/2. Siena perde ingenuamente il pallone sulla rimessa, dando una speranza a Rieti sul -3, lasciando per l’ennesima volta aperta una partita che non sembra voler finire. La tripla di Gigli si spegne però sul ferro e Siena vince 87-84.

MVP di Basketinside.com: Pacher

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy