Torino irresistibile, Scafati non pervenuta

Torino irresistibile, Scafati non pervenuta

Al Palaruffini la Givova non riesce praticamente mai a dare filo da torcere alla Reale Mutua Torino di Marks e Alibegovic.

di Andrea Conte

Reale Mutua Torino – Givova Scafati 79-50 (25-11, 16-17, 17-12, 21-10)

Reale Mutua Torino: Derrick Marks 17 (5/11, 1/4), Mirza Alibegovic 17 (3/6, 3/5), Ousmane Diop 14 (7/10, 0/2), Luca Campani 13 (2/2, 2/2), Alessandro Cappelletti 7 (3/4, 0/2), Daniele Toscano 6 (3/4, 0/2), Andrej Jakimovski 3 (0/1, 1/1), Kruize Pinkins 2 (1/2, 0/1), Nicolò Castellino 0 (0/1, 0/0), Kurt Cassar 0 (0/0, 0/0), Nicolo Ianuale 0 (0/0, 0/0), Andrea Traini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Ousmane Diop 9) – Assist: 16 (Alessandro Cappelletti 6)

Givova Scafati: Deshawn Stephens 11 (5/10, 0/0), J.j. Frazier 8 (1/7, 2/4), Claudio Tommasini 8 (3/6, 0/2), Riccardo Rossato 7 (1/5, 1/3), Nicholas Crow 7 (3/5, 0/6), Marco Ammannato 5 (2/3, 0/2), Ion Lupusor 4 (2/2, 0/3), Abdel pierre Fall 0 (0/1, 0/0), Nikola Markovic 0 (0/0, 0/0), Luigi Spera 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 14 – Rimbalzi: 27 8 + 19 (Deshawn Stephens 11) – Assist: 8 (Deshawn Stephens 3)

Al Palaruffini la Givova Scafati non riesce praticamente mai a dare filo da torcere alla Reale Mutua Torino di Marks e Alibegovic, se non per qualche minuto di confusione difensiva. Dall’altra parte bene la prestazione di Stephens soprattutto nella prima parte dell’incontro.

Primo tempo: La Reale Mutua parte più decisa rispetto agli avversari mettendo mollta aggressività su entrambi i lati del parquet grazie anche all’apporto di Diop. La fase difensiva caratterizzata da recuperi e rimbalzi permette un ulteriore allungo fino addirittura al 21 a 6 in favore dei piemontesi. Nel secondo periodo la Givova continua a litigare con i ferri del PalaRuffini e cerca con insistenza di dare la palla a Stephens, il vero trascinatore con tagli e schiacciate. Torino non molla e la sirena suona sul 41 a 28.

Secondo tempo: Alla ripresa dei giochi Frazier e le sue azioni improvvisate sono un vero problema per la difesa dei padroni di casa, nonostante molti contatti non fischiati. Dopo un leggero sbandamento, l’attacco torinese si riprende verso metà periodo e Scafati torna a subire passivamente le iniziative dei giocatori in maglia gialla. Nell’ultima fase di gara Scafati non riesce a risolvere i problemi su entrambi i lati del campo e il destino dell’incontro pare ormai segnato. Infatti una disperata rimonta non prende piede e alla sirena finale il tabellone dice 79 a 50.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy