Torino parte male ma recupera e batte una combattiva Tortona

Torino parte male ma recupera e batte una combattiva Tortona

Al Pala Gianni Asti Tortona parte bene con le transizioni ma nella seconda metà di gara perde troppi palloni e permette alla cinica Torino il recupero

di Andrea Conte

Al Pala Gianni Asti di Torino la Reale Mutua parte male ma si riprende grazie alla difesa e alle buone prestazioni di Bushati e Toscano. Tortona non molla mai, cambia spesso difesa e utilizza al meglio le transizioni ma sul finale non riesce a rimontare nonostante il buon apporto del duo Gaines-Grazulis.

Torino-Tortona 76-70 (13-23, 37-33, 55-50)

Primo tempo: Le basse percentuali caratterizzano i primi minuti per entrambe le formazioni ma una volta sbloccata, con contropiedi e scarichi, Tortona macina punti su punti riuscendo a mettere in seria difficoltà i padroni di casa grazie ad una difesa a zona decisamente efficace. Nel secondo periodo coach Cavina ordina maggiore intensità difensiva e le palle recuperate aiutano la Reale Mutua ad accorciare le distanze, sfruttando il momento di smarrimento degli avversari. Ottimo apporto di Toscano nei momenti cruciali della prima metà dell’incontro.

Secondo tempo: Nella ripresa Gaines e Bushati si scambiano conclusioni e la partita torna ad essere giocata punto a punto, con l’intensità difensiva che fa da padrona. Torino è leggermente più lucida e riesce a mantenere un piccolo vantaggio prima dell’inizio dell’ultimo periodo. Negli ultimi momenti di gioco Bushati continua ad essere in ritmo e le speranze di Tortona affievoliscono con il passare dei minuti. La pressione non paga e la gara si chiude 76 a 70 per la Reale Mutua.

Mvp: Bushati

Torino: Alibegovic 15, Marks 9, Campani 3, Ianuale ne, Pinkins 2, Toscano 17, Castellino ne, Jakimovski ne, Reggiani ne, Traini, Diop 13, Bushati 17

Tortona: Valle ne, Buffo ne, Tavernelli 5, Seck, Festinese ne, Gaines 20, De Laurentis ne, Mascolo 8, Cepic 10, Grazulis 18, Martini 6, Casella 3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy