Tortona batte Siena e blinda il secondo posto nel girone Ovest

Tortona batte Siena e blinda il secondo posto nel girone Ovest

Cavina ed i suoi ragazzi battono Siena in una gara dai mille volti che mette in evidenza la solidità dei bianconeri e la capacità di Garri e compagni di non mollare mai.

di Matteo Armana

Cavina ed i suoi ragazzi battono Siena in una gara dai mille volti che mette in evidenza la solidità dei bianconeri e la capacità di Garri e compagni di non mollare mai. Vittoria per 76 a 66 contro una Siena priva di Myers: due punti che regalano la matematica certezza di chiudere quanto meno al secondo posto.

Coach Cavina si affida al quintetto tipo Cosey, Greene, Garri, Sanna e Ricci, mentre per coach Griccioli partono Flamini, Tavernari, Harrel, Saccaggi e Vildera, fermo ai box l’altro americano Myers. Sono gli ospiti ad aprire le marcature ma subito, il solito Greene, porta il punteggio sul due pari. L’equilibrio viene rotto, dopo due minuti di gioco da una penetrazione di Harrel che regala all’americano due liberi che portano il punteggio sul 2 a 4 per i biancoverdi. Tortona fatica ad attaccare la zona predisposta da coach Griccioli, mentre Siena lotta sotto le plance in attacco e con un paio di doppie occasioni si porta in vantaggio sul 2 a 8 con 6.43 sul cronometro. Cavina tenta di dare la scossa ai suoi e mette dentro il guerriero Cucci ma Siena, in zona d’attacco, induce Greene al fallo e Harrel segna il massimo vantaggio (+8) per i suoi. Greene però non ci sta, rompe il digiuno dei leoni con una bomba, e porta i bianconeri sul 5 a 10 con 5.24 da giocare. Ma Siena non molla e respinge gli attacchi della Orsi, riportandosi sul +7. Quando l’ex Tavernari, sfruttando un contropiende,  porta i suoi sul 8 a 17 Cavina vuole interrompere il flusso negativo e chiama time out. Entra Alviti per Ricci. Siena difende bene a zona ed è molto intensa in attacco lottando su tutte le palle vaganti, Tortona, al contrario, fatica a trovare la via del canestro e subisce l’ennesimo canestro da seconda opportunità, con 2.14 da giocare i biancoverdi conducono 21 a 8. Entra Mascherpa per Sanna e subito il play pavese si guadagna due liberi che, senza paura, realizza (10 a 21). Il primo periodo si chiude con Siena in vantaggio per 23 a 12, ma spratutto con con la voce “rimbalzi in attacco” a esclusivo vantaggio per gli ospiti che catturano 14 rimbalzi contro i 7 di Tortona. Tra il primo ed il secondo periodo si svolge il simpaico primo show dei Dunk Italy, applauditissimi dal pubblico tortonese.

Il secondo quarto si apre con Siena in attacco che, con una poderosa penetrazione di Harrel allnga a +13, ma i leoni tentano una reazione ed Alviti spara dai 6.75 ed infuoca la retina, 15 a 25 ed il pubblico tortonese che ora incita i bianconeri a gran voce. Ma Saccaggi dall’arco non perdona 15 a 28.  Anche Cavina prova la carta della difesa a zona e Tortona pare avere maggiore coesione difensiva rispetto alla difesa a uomo, troppo spesso, fino ad ora, battuta dalle penetrazioni delle guardie ospiti. Il tempo scorre, entrambe le squadre faticano maggiormente a trovare la via del canestro, anche grazie alle rispettive difese a zona, ma gli ospiti mantengono il vantaggio di 12 punti (20 a 32) con 4.50 sul cronometro. E’ Mascherpa a rompere gli equilibri e con una bomba da distanza siderale fa esplodere il pubblico del Pala Oltrepò. Ora il Derthona è a meno 7 (25 a 32).  Come spesso accade, con questo Derthona, sale la carica e Cosey accende il pubblico con un’altra bomba, 28 a 32 per gli ospiti, ma i ragazzi di Cavina sono pienamente ritornati in partita ed il pubblico li supporta a gran voce. Una gran giocata prima di Saccaggi e poi di Harrel portano Siena sul 30 a 36, ma ora Garri e compagni ci credono di nuovo. Tra gli applausi del pubblico, fa il suo esordio in campo il tortonese Massimo Taverna che subito fa vedere un’ottima difesa, ma gli ospiti non demordono ed allungano sul 38 a 32 con quattro secondi sul cronometro. Tortona fa la rimessa, coast to coast di Cosey e canetro!!! Il primo tempo si chiude sul 34 a 38 per la Mens Sana, ma la Orsi è rientrata di carattere nel match dopo essere stata sotto anche di 13 punti e, come spesso accaduto in questo campionato, nel secondo tempo i ragazzi di Cavina tirano fuori gli artigli.

Inizia il terzo periodo, regna il sostanziale equilibrio e Siena mantiene il vantaggio di sette punti sui bianconeri 46 a 39 dopo tre minuti di gioco. Ricci riporta i suoi a meno cinque e con una difesa magistrale Tortona porta la Mens Sana all’infrazione dei ventiquattro secondi. In attacco e sempre Ricci che si carica i suoi sulle spalle e porta i bianconeri a meno tre 43 a 46. I ragazzi di Griccioli però non ci stanno ed Harrell si inventa due punti in penetrazione. Harrell è in striscia verde ed anche dalla media punisce l’ottima difesa dei padroni di casa 45 a 50) con 3.48 da giocare. Ma Greene si accende e con cinque punti in fila porta la Orsi sul 50 pari. Dopo essere stata sotto per quasi tre quarti, a due minuti dalla fine del periodo, la Orsi impatta la gara. Untecnico alla panchina senese da a Cosey il libero del primo vantaggio bianconero della gara, 51 a 50 per i ragazzi di Cavina. Il primo allungo porta la targa Alviti che, freddo come il ghiaccio, segna da tre 54 a 50.  Siena accorcia (54 a 52) e con 12 secondi da giocare Saccaggi si guadagna un canestro buono più fallo che regala ai suoi il momentaneo +1.

Ultimo dieci minuti di gioco, Tortona sotto di un punto (50 a 51) lotterà con i denti per regalare questa vittoria al pubblico che, sin dall’inzio della gara, ha sostenuto i propri beniamini. Siena, da parte sua, cercherà la vittoria su uno dei campi più ostici di questo girone, anche nella contumacia di Myers, fermo in panchina per infortunio. Il primo sorpasso porta la firma di Giulio Mascherpa che spacca la difesa con un taglio e sigla il suo settimo punto della gara, 56 a 55 per i bianconeri. Harrell impatta dal tiro libero sul 56 pari e poi inizia il Greene show, canestro, palla rubata in difesa, penetrazione e fallo subito, tutto in 25 secondi di gioco e i bianconeri vanno sul 60 a 56. Siena si perde Greene e il ragazzo da Chicago non perdona, bomba da tre epiù 5 Tortona (63 a 58). La tensione sale per entrambe le squadre e il punteggio non si muove, mentre i secondi scorrono e solo dopo due minuti a retine inviolate è Siena a rompere il digiuno dalla lunetta &3 a 60 con 4.40 al termine della gara. Tortona ritorna a più 5 con una gran giocata di capitan Garri che lotta a rimbalzo tra tre avversari, recupera il pallone e chiude con una poderosa schiacciata che fa eplodere  i tifosi sulle tribune del Pala Oltrepò. Con 3.10 sul cronometro la Orsi Tortona conduce per 67 a 62. Ma è sempre dalle mani di Garri che esce l’assist per Ricci che porta i leoni sul 69 a 62. Subito però risponde Siena, 69 a 64. Ora è la Orsi che comanda il gioco e con 1.28 alla sirena conduce per 73 a 66. Siena si affida alle conclusioni dall’arco di uno spento Tavernari che, però, non trovano altro che il ferro. Tortona vince la partita, Siena ha ben giocato i primi due quarti ma i ragazzi di Cavina non hanno mollato e si aggiudicano il match con un conclusivo 76 a 66 che gli vale una quasi matematica seconda posizione ai per la post season.

MVP BASKETINSIDE.COM: Greene, nel momento di maggiore equilibrio ha spaccato la partita con sei punti in fila, difesa e gioco per i compagni.

TORTONA 76 SIENA 66

Orsi Tortona: Cosey 14, Greene 18, Cucci 8, Mascherpa 7, Ricci 8, Garri 6, Sanna 8, Alviti 7, Conti, Taverna. All. Cavina

Men Sana Siena: Masciarelli, Harrell 30, Mascolo 2, Neri, Vildera 12, Campori, Saccaggi 14, Flamini 2, Pichi, Myers, Tavernari 6. All. Griccioli.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy