Trapani cala il tris e in rimonta liquida Roma

Trapani cala il tris e in rimonta liquida Roma

Altra prova convincente della Pallacanestro Trapani, che tra le mura amiche firma la terza vittoria di fila superando l’eurobasket Roma. Dopo un pessimo primo quarto i granata cambiano marcia e vincono alla distanza.

di Michele Maltese

Pallacanestro Trapani – Eurobasket Roma 72-61 (10-21,38-34,58-44)

Pallacanestro Trapani:
Goins 17, Renzi 9, Spizzichini 9, Mollura 7, Corbett 21, Palermo 5, Nwohuocha 4

Eurobasket Roma: Viglianisi 1, Veideman 2, Fanti 12,Cichetti 7, Fattori 7, Amici 12, Taylor 20

Prima di due sfide casalinghe consecutive per la Pallacanestro Trapani, alla ricerca di quella continuita di gioco e punti essenziale per risalire la classifica. Per Roma, che in settimana ha ceduto Loschi a Verona, l’inizio di un nuovo cammino per sperare nella salvezza. L’inizio é promettente per i capitolini, che entrano meglio in partita e con un ottimo Taylor allungano 2-11 al 4′, costringendo Trapani ad un necessario Timeout. I granata restano ancora con le polveri bagnate oltre che opachi e impacciati, accusando il buon dinamismo di Roma. Taylor e Fanti sono impeccabili ad ogni attacco, trascinando gli ospiti sul 4-16 al 7′. Parente prova a smuovere la sua panchina ma senza grandi risposte e al termine del primo quarto Roma é avanti 10-21.

La tripla di Mollura in avvio di secondo periodo scuote i granata e tutto il palazzetto, che esulta anche alla tripla successiva del rientrante Goins, per un 6-0 locale di un certo peso.
Trapani finalmente entra in partita, lavora meglio a rimbalzo e da piu energia ai suoi attacchi, accorciando 18-23 al 13′. Il risveglio di Taylor da nuova linfa agli attacchi ospiti, che insieme all’ex Amici tornano a spingere e restano avanti al 15′ sul 23-32. Renzi e Palermo riallacciano le fila dell’inseguimento ai capitolini tornando a -3 a due minuti dal riposo lungo sul 31-34. Roma pasticcia e spreca, regalando a Trapani un fallo tecnico e due liberi a Goins che a 15 secondi dalla fine firma il primo sorpasso di serata sul 36-34, che si trasforma sul 38-34 alla sirena finale dopo i liberi di Corbett.

Si torna in campo con pochi canestri e buone difese su entrambi i fronti. La schiacciata di Goins é l’unico canestro dei primi tre minuti e porta Trapani avanti di 6. Al 25′ Sale in cattedra ancora Goins con una tripla e l’ennesima schiacciata, garantendo a Trapani un allungo importante anche in doppia cifra sul 46-36 a meta tempo. Roma inizia a sfaldarsi, resta lenta e prevedibile, e Taylon si eclissa. Corbett invece si risveglia dal torpore dei primi due quarti, sale in cattedra e accende il resto dei compagni, garantendo a Trapani di stampare un terzo quarto da 20-10 e restare avanti alla terza sirena sul 58-44

In avvio di ultimo periodo Mollura va in escandescenza e con una doppia protesta si becca un doppio tecnico e relativa espulsione, gesto di cui Trapani avrebbe fatto volentieri a meno. Ingenuita pesante ma fortunatamente non decisiva, con Trapani che si ricompatta e torna a tenere il pallino del gioco, aiutata anche da una Roma in piena riserva da un pezzo. Goins resta dominatore d’aria, catalizzando palloni pesanti o liberi decisivi per il 65-51 del 35′ minuto. Nel minuti finali Trapani amministra abbastanza bene, forse un po troppo, lasciando a Roma quaolche punto in piu ma senza mettere mai in dubbio una vittoria meritata sul definitivo 72-61

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy