Treviglio riprende la corsa ai playoff: vittoria interna contro Cassino

Treviglio riprende la corsa ai playoff: vittoria interna contro Cassino

Vittoria interna per Treviglio che riscatta le ultime due sconfitte consecutive vincendo sul parquet di casa contro Cassino.

di Adriano Zucchetti

Vittoria mai in discussione – seppur con un piccolo brivido – quella conquistata dalla Remer Treviglio che riscatta le due sconfitte consecutive con un successo sul parquet di casa contro Cassino con il punteggio di 90-80. Una partita che i ragazzi hanno instradato già nel primo quarto mantenendo un buon margine sugli avversari nei successivi due parziali, nell’ultimo parziale i laziali hanno messo sul campo tutto l’orgoglio che avevano dentro per provare a rientrare nel punteggio arrivando fino al -3 prima che l’ennesima fiammata del trio Roberts-Nikolic-Caroti rimettesse le cose sui giusti binari e consegnasse i due punti in classifica ai bianco-blu. Gli ospiti hanno avuto il merito di provarci nella seconda fase di match ma hanno pagato la prestazione ambivalente di Hall (inesistente per due quarti, a tratti dominante nei due restanti) e il non esser riusciti a finalizzare la rimonta che aveva spaventato i padroni di casa.

Treviglio inizia all’incontro con il quintetto formato da Caroti in regia, Roberts e capitan Pecchia sugli esterni, Nikolic e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Vettese schiera per la palla a due Paolin in regia, Ojo e Guaccio sugli esterni, Castelluccia e Hall sotto canestro.

Rompono il ghiaccio i padroni di casa con Pecchia, pronta la risposta di Ojo per Cassino che a seguire subisce il primo allungo della Remer con i 4 punti di Borra (6-2). Reazione ospite con il 2/2 ai liberi di Castelluccia, Roberts va a segno dalla lunga distanza ma il momento è favorevole agli ospiti che segnano in penetrazione con Paolin e trovano la tripla del pareggio a quota 9 con Castelluccia. A cavallo della metà quarto Treviglio inverte il trend con 4 punti di Pecchia e il canestro da sotto di Nikolic, Cassino risponde con i soliti Castelluccia e Ojo ma nulla può davanti al recupero di Borra con conseguente tripla di Caroti che fanno volare la Remer sul +5 (18-13) costringendo un infuriato coach Vettese a chiamare il primo time out della partita. Al rientro sul parquet Treviglio continua a viaggiare a marce alte con altre due triple firmate Caroti e Nikolic, gli ospiti rispondo con 2 punti di Ojo ma la Remer è in completa fiducia e vola in doppia cifra di vantaggio con il canestro da sotto della sua ala slovena, il contropiede con schiacciata di uno scatenato Borra e la bomba del neo entrato Reati (31-15). Nel finale si registra la timida reazione di Cassino con il 3/4 dalla lunetta di Guaccio, i padroni di casa limano il punteggio con altri 2 punti di Borra e chiudono il primo quarto avanti 33-18.

Si riparte con il botta e risposta da tre punti tra Ojo e Reati in un inizio di secondo quarto in cui si fa molta fatica a segnare anche a causa della buona difesa messa in campo da entrambe le formazioni. Dopo 3′ di polveri bagnate Treviglio si sblocca con l’1/2 ai liberi di Tiberti, più decisa Cassino che a metà quarto si riporta a -10 (37-27) con le triple di Sorrentino e Castelluccia, reazione bianco-blu con il piazzato del neo entrato Roberts ma gli ospiti colpiscono ancora con la penetrazione vincente di Paolin che spinge un arrabbiato Vertemati a chiamare time out. La manovra offensiva dei rossoblu rimane più brillante rispetto a quella dei bianco-blu e porta frutti con in canestri di Paolin e Castelluccia, dall’altra parte Treviglio pare faticare per un paio di azioni per poi scuotersi in maniera netta con i 4 punti di Caroti e la tripla dall’angolo di Roberts che le ridanno la doppia cifra di vantaggio (46-35). Nel finale la BluBasket puntella il vantaggio con i liberi di D’Almeida e Roberts, Cassino non trova la via del canestro e si va negli spogliatoi sul 49-35 per i padroni di casa.

Rientro in campo firmato Lorenzo Caroti con il play bianco-blu che battezza i due angoli dell’area avversaria con due triple che lanciano Treviglio sul + 20 (55-35). Arriva la reazione dei laziali con la bomba di Ojo, i liberi di Sorrentino e il canestro da sotto (il suo primo del match) di Hall, la Remer trova il 2/2 dalla lunetta con Borra ma vede la propria manovra offensiva farsi più macchinosa e ad approfittarne sono gli ospiti che accorciano ancora con Hall e costringono Vertemati a chiamare time out sul 57-44. Fase centrale in cui Cassino continua a limare lo svantaggio con il piazzato di Ojo e i liberi di Guaccio e Hall, dall’altra parte Treviglio continua a lottare con il canestro facendo fatica anche a infilare i liberi, situazione di cui approfittano gli ospiti per raggiungere il -8 (58-50) con la tripla dall’angolo di Razic su assist di un Hall scatenato che dopo due quarti di apatia assoluta sembra aver deciso di dare il suo contributo ai laziali. Nel momento di difficoltà per i padroni di casa la reazione viene guidata da Caroti che si carica sulle spalle le spalle e ridà tranquillità ai suoi con 5 punti consecutivi e l’assist per la tripla di Nikolic (66-54); finale di periodo nel quale i padroni di casa trovano un 2/2 dalla lunetta con Nikolic mentre Cassino continua a dar fastidio agli avversari grazie al trio Razic-Paolin-Ojo chiudendo il terzo parziale di gioco sotto di 10 lunghezze (68-58).

Inizio di ultimo quarto in cui Ojo per Cassino e Nikolic per Treviglio mandano a segno 4 punti, i padroni di casa non sembrano giocare al massimo delle loro possibilità e gli ospiti ne approfittano per portarsi a -7 (72-65) con la tripla di Razic che spinge Vertemati a chiamare il minuto di sospensione per provare a scuotere i suoi giocatori. Il trend negativo però non s’inverte davanti ai continui errori al tiro dei bianco-blu e i laziali conquistano il -5 con un altro canestro di Razic; a metà quarto la Remer perde per cinque falli il suo capitano Pecchia mentre Cassino raggiunge il -3 (72-69) con la penetrazione vincente di Sorrentino, il canestro del numero 22 rossoblu provoca finalmente la reazione dei trevigliesi che danno una scossa alla propria partita con i 4 punti di Roberts e l’1/2 dalla lunetta di Borra che le ridanno un po’ di respiro nel punteggio (77-69). A poco più di 3′ dal termine c’è il botta e risposta in penetrazione tra Ojo e Roberts con la guardia statunitense dei padroni di casa che è il vero uomo al comando in questa fase di match e fornisce a Nikolic l’assist per la tripla del +11 (82-71) che fa esplodere il pubblico del PalaFacchetti e costringe coach Vettese al time out con 2’50” da giocare. Gli ospiti non vogliono mollare e continuano a colpire con i soliti Paolin e Ojo, dall’altra parte Treviglio mantiene il vantaggio guidata da Roberts e Caroti, subisce la tripla di Castelluccia allo scoccare dell’ultimo minuto ma mette la firma sulla vittoria con la bomba di un super Roberts. Ultimi secondi di gioco in cui i laziali trovano un 1/2 ai liberi con Ojo e fissano il punteggio finale sul 90-80.

Il titolo di MVP va equamente diviso tra Lorenzo Caroti (altra prova maiuscola per il play bianco-blu che si dimostra un vero cecchino dalla lunga distanza e un ottimo direttore d’orchestra per la manovra trevigliese, chiude da top scorer dei suoi con 24 punti, 4 assist e 7/10 da 3 punti) e Mitja Nikolic (determinante nella fase decisiva finale, chiude con 19 punti, 8 rimbalzi, 4 assist e 4/5 da 3 punti). Molto importante anche il contributo di Roberts (sottotono per alcuni tratti di partita, determinante nell’ultimo quarto in cui infila 11 punti, chiude con 20 punti, 4 assist e 4/8 da 3 punti) e Borra (imprendibile nel primo parziale in cui i trevigliesi mettono un bel mattone sulla strada della vittoria, chiude con 12 punti e 8 rimbalzi), in difficoltà Pecchia (molto condizionato dai falli per buona parte del match, somma comunque 6 punti, 4 rimbalzi e 5 assist).

Dall’altra parte non basta l’ottima prestazione di Ojo (a tratti imprendibile per la difesa bianco-blu, chiude da top scorer del match con 26 punti e 5 assist) e Castelluccia (17 punti e 4 rimbalzi), in doppia cifra dalla panchina Razic (12 punti e 4 rimbalzi), a intermittenza Hall (7 punti – tutti nella seconda parte di partita – , 11 rimbalzi e 4 assist).

Remer Treviglio 90–80 Banca Popolare del Cassinate Cassino (parziali: 33-18, 49-35, 68-58)

Remer Treviglio: Pecchia 6, Nikolic 19, Reati 6, Caroti 24, Palumbo, D’Almeida 2, Abati Touré n.e., Tiberti 1, Roberts 20, Siciliano n.e., Belotti n.e., Borra 12. All. Vertemati

Banca Popolare del Cassinate Cassino: Ingrosso, Razic 12, Ojo 26, Castelluccia 17, Hall 7, Primerano n,e,, Paolin 8, Bianchi n.e., Guaccio 3, Raucci n.e., Sorrentino 7. All. Vettese

StatisticheTreviglio: 10/27 da 2, 17/32 da 3, 27/59 totale, 19/29 ai liberi; Cassino: 20/37 da 2, 9/26 da 3, 29/63 totale, 13/18 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Stefano Wessermann di Trieste (TS), Jacopo Pazzaglia di Pesaro (PU), Aydin Azami di Bologna (BO)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy