Treviglio sconfigge Trapani nella battaglia del PalaFacchetti

Treviglio sconfigge Trapani nella battaglia del PalaFacchetti

Grande vittoria per la BCC Treviglio che sconfigge sul parquet del PalaFacchetti una mai doma Trapani con il punteggio finale di 70-59.

di Adriano Zucchetti

Grande vittoria per la BCC Treviglio che sconfigge sul parquet del PalaFacchetti una mai doma Trapani con il punteggio finale di 70-59. Una vera e propria battaglia quella di Treviglio con i siciliani a partir meglio nei primi 10′ per poi venir recuperati all’inizio del secondo parziale a causa del 10-0 dei ragazzi di Vertemati, bravi nel resto della partita a resistere davanti alle folate di Corbett con il punteggio che si manterrà fino alla fine in equilibrio fino a quando il nervosismo degli amaranto nel finale e i canestri di Reati e Pacher permettono alla BCC di mettere in ghiaccio di infilare la quarta vittoria consecutiva.

Coach Vertemati schiera per la palla a due il quintetto classico formato da Caroti in regia, Palumbo e Ivanov sugli esterni, Pacher e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Parente manda in campo Palermo in regia, Spizzichini e Corbett sugli esterni, Goins e capitan Renzi sotto le plance.

Apre la contesa Treviglio con la schiacciata di Borra, a seguire tripla di Spizzichini per Trapani e botta e risposta dall’area tra Palumbo e Corbett per una partita che viaggia su buoni ritmi sin dai primi minuti; i canestri di Spizzichini e capitan Renzi fruttano il primo allungo a favore dei siciliani, la BCC però risponde subito con l’appoggio al tabellone di Pacher e i liberi di Palumbo che le permettono di tenersi a -1 (8-9) a metà quarto. Trapani sembra più pimpante e schiaccia sull’acceleratore piazzando un parziale di 5-0 con il gancio di Goins e la tripla di Palermo che spingono il coach bianco-blu a chiamare il primo time out del match; reagisce Treviglio con la bomba di Palumbo, risponde subito però Renzi con 5 punti (tra cui una schiacciata ai limiti del regolamento) cui si aggiunge l’1/3 ai liberi di Goins che permettono a Trapani di mantenere un rassicurante +7 (13-20). Finale molto nervoso in cui la BluBasket appare in confusione, non raccolgono molto di più gli ospiti con il solo 1/2 dalla lunetta di Bonacini che fissa il 13-21 dopo 10′ di gioco.

Il secondo quarto inizia alla grande per Treviglio che annulla lo svantaggio con 7 punti di uno scatenato Pacher, Trapani non riesce a incidere come nel precedente periodo e la BCC completa l’opera portando il proprio parziale a 10 con la bomba di Palumbo che vale il sorpasso della formazione di casa (23-21), costringendo coach Parente a chiamare un minuto di sospensione. Continua però lo show trevigliese con la terza conclusione consecutiva mandata a segno dalla lunga distanza, questa volta con Ivanov, finalmente si svegliano i siciliani che infilano il primo canestro del quarto con una magia in penetrazione di Corbett e replicano con una tripla di Renzi che impatta il punteggio a quota 26 a metà periodo. Botta e risposta dall’area tra Borra e Corbett con l’esterno statunitense che però non capitalizza il libero aggiuntivo per il fallo del lungo bianco-blu, Treviglio è particolarmente ispirata in questo frangente e in un amen infila un parziale di 6-0 con le triple di Caroti e Pacher che fanno esplodere il PalaFacchetti costringendo coach Parente a un nuovo time out sul 34-28 a favore della formazione di casa; reazione siciliana con la schiacciata di Renzi, la partita si infiamma per un fallo tecnico abbastanza dubbio fischiato a Vertemati per proteste cui seguono una serie di contatti molto fisici da entrambe le parti che non vengono sanzionati dalla terna arbitrale e diversi errori al tiro per tutte e due le compagini. Finale ad alta tensione in cui Trapani accorcia le distanze con la penetrazione di Palermo e il 2/2 dalla lunetta di Corbett, dall’altra parte la BCC infila un piazzato dall’area con Reati ma non riesce a colpire sulla sirena con l’ex Nwohuocha che cancella con una stoppata il gancio di D’Almeida e manda le due formazioni negli spogliatoi sul 36-34 a favore dei bianco-blu.

Gli amaranto riaprono la contesa con una penetrazione di Palarmo, a seguire botta e risposta dalla lunga distanza tra Ivanov e Corbett e una serie di conclusioni che non vanno a bersaglio per entrambe le formazioni fino alla tripla di Caroti che infiamma il PalaFacchetti (42-39); arriva il break siciliano che riporta avanti gli ospiti grazie alla penetrazione di Spizzichini e la tripla dall’angolo di Corbett, reagisce però subito Treviglio con i canestri dall’area di capitan Reati e Pacher prima che la bomba di Mollura riporti tutto in parità a quota 46 con 5′ sul cronometro. Un indiavolato Corbett va a segno ancora dalla media distanza, la BCC è particolarmente ispirata in questo frangente e tenta l’allungo con due bombe in serie di Caroti e Reati, Trapani accorcia ancora con un piazzato di Mollura ma non riesce a sfruttare gli errori al tiro dei trevigliesi per piazzare il sorpasso e chiude il terzo parziale sotto di 2 lunghezze (52-50).

Ripartono bene i siciliani che si portano avanti con il piazzato di Mollura e la bomba di Corbett, la BCC risponde con il canestro da sotto di Borra, e dopo diverse difficoltà contro la difesa ospite, riesce a sfruttare gli errori al tiro degli avversari per riportarsi avanti nel punteggio con il canestro da sotto di Pacher e il piazzato di Caroti (questo dopo ben 3 rimbalzi offensivi) che fanno esplodere il pubblico del PalaFacchetti. Trapani non vuole mollare, va a segno con Renzi e piazza una gran stoppata con Nwohuocha ma compie l’ingenuità di farsi fischiare un fallo tecnico per proteste sulla penetrazione vincente di Palumbo, penalità che la BCC sfrutta con il libero di Reati che la porta oltre il possesso di vantaggio (61-57). La battaglia infuria in entrambe le aree, i siciliani appaiono molto nervosi dopo il fallo tecnico, dalla sua parte Treviglio ha il pregio di lottare su ogni rimbalzo in attacco costruendo seconde occasioni molto importanti come quella sfruttata da capitan Reati con la tripla del +7 (64-57) a 2’55” dal termine che costringe coach Parente al time out. I siciliani però continuano a pasticciare in attacco buttando all’aria diversi palloni davanti all’arcigna difesa dei bianco-blu che mettono un altro mattoncino con il 4/4 dalla lunetta di Pacher, Corbett toglie le ragnatele dalla retina con una conclusione dalla media distanza ma è solo un fuoco di paglia davanti alla grande determinazione dei trevigliesi che recuperano due rimbalzi offensivi preziosissimi a cavallo dell’ultimo minuto che, pur se non capitalizzati, permettono ai bianco-blu di mettere in ghiaccio la partita sino all’alley oop finalizzato da Pacher su assist di Caroti che sulla sirena mette la ciliegina sulla vittoria della BCC per 70-59.

Determinante per il successo trevigliese la prestazione di Pacher (grande sostanza su entrambi i lati del campo, chiude da top scorer con 22 punti e 8 rimbalzi), importanti anche Palumbo (12 punti, 8 rimbalzi e 4 assist), Caroti (11 punti, 4 rimbalzi e 3 assist) e Borra (8 punti e 10 rimbalzi), in doppia cifra Reati (11 punti).

A Trapani non bastano le ottime prestazioni di Corbett (20 punti e 6 rimbalzi) e Renzi (14 punti e 6 rimbalzi), oltre al buon contributo di Spizzichini (7 punti, 6 rimbalzi e 4 assist) e Mollura (7 punti e 4 rimbalzi).

BCC Treviglio 70–59 2B Control Trapani (parziali: 13-21, 36-34, 52-50)

BCC Treviglio: Pacher 22, Cagliani n.e., Amboni n.e., Reati 11, Caroti 11, Nani n.e., Palumbo 12, D’Almeida, Manenti n.e., Ivanov 6, Taddeo, Borra 8. All. Vertemati

2B Control Trapani: Goins 3, Renzi 14, Spizzichini 7, Ceparano, Mollura 7, Corbett 20, Pianegonda n.e., Palermo 7, Nwohuocha, Bonacini 1. All. Parente

StatisticheTreviglio: 11/39 da 3, 25/70 totale, 9/11 ai liberi; Trapani: 7/18 da 3, 24/57 totale, 4/11 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Angelo Caforio di Brindisi (BR), Umberto Tallon di Bologna (BO), Gian Lorenzo Miniati di Firenze (FI)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy