Treviglio soffre ma affossa Siena nell’ultimo quarto

Treviglio soffre ma affossa Siena nell’ultimo quarto

Un’altra vittoria casalinga per la Remer Treviglio che con un ultimo quarto da urlo ha la meglio della Mens Sana Siena con il punteggio finale di 92-62.

di Adriano Zucchetti

Un’altra vittoria casalinga per la Remer Treviglio che con un ultimo quarto da urlo ha la meglio della Mens Sana Siena con il punteggio finale di 92-62. Un match che ha visto i padroni di casa avere il loro bel da fare per quasi tre quarti contro una formazione toscana trascinata dal duo Lupusor-Sanguinetti e vogliosa di riscattare il brutto momento che sta vivendo (presenti pochi tifosi senesi in tribuna con un polemico striscione contro la società) con una vittoria su un campo difficile. Non avevano fatto i conti però con una Remer Treviglio in completa fiducia in questo periodo che si risveglia dopo tre quarti sornioni con un ultimo quarto da 32-11 di parziale che chiude il discorso con ancora 5′ sul cronometro. Due punti importanti per i ragazzi allenati da Vertemati che si accomodano al quarto posto in classifica e affiancano gli odiati cugini di Bergamo.

Treviglio inizia il match con il quintetto formato da Caroti, Roberts e Reati sugli esterni, D’Almeida e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Moretti schiera per la palla a due Ceccarelli in regia, Sanguinetti e Radonjic sugli esterni, Cepic e Ranuzzi sotto canestro.

Parte molto bene Treviglio con il canestro dall’area di Borra e le triple dall’angolo di Roberts e Reati, Siena risponde con il piazzato di Sanguinetti ma dopo il contropiede vincente di Reati e il +8 bianco-blu (10-2) dopo poco meno di 2′ di gioco arriva il primo time out del match chiamato da coach Moretti. Arriva la reazione dei toscani con i canestri dall’area di Ranuzzi e Ceccarelli, dall’altra parte l’attacco trevigliese s’inceppa per qualche minuto e gli ospiti ne approfittano per portarsi a -1 (10-9) con la tripla di capitan Ranuzzi; finalmente tornano a segnare i padroni di casa con la penetrazione vincente del neo entrato Pecchia ma Siena è in fiducia e la risposta di Sanguinetti spinge coach Vertemati a chiamare time out con 5’05” sul cronometro. Dopo il botta e risposta dalla lunga distanza tra Caroti e Sanguinetti e dal pitturato tra Roberts e il neo entrato Lupusor, la Remer prova ad allungare con un’altra tripla del suo playmaker ma il finale è propizio alla Mens Sana che pareggia con il 2/2 ai liberi di Radonjic e Sanguinetti per il 20-20 che chiude il primo quarto.

Il secondo parziale inizia con il primo vantaggio toscano firmato dalla goffa schiacciata di Radonjic, risponde la Remer con il 2/2 dalla lunetta di Borra e la penetrazione vincente di Roberts in un inizio di quarto caratterizzato da diversi errori e un ritmo abbastanza blando con diversi contatti dubbi non sanzionati dalla terna arbitrale. Momento di stasi dell’attacco bianco-blu che rimbalza continuamente contro la difesa avversaria e i toscani ne approfittano per guadagnare un discreto vantaggio con il canestro dall’area di Radonjic e i 5 punti di Lupusor che spingono Siena sul +5 (24-29), costringendo coach Vertemati al time out. Il minuto di sospensione fa bene ai trevigliesi che conquistano il pareggio con la tripla di Caroti e i 4 punti di capitan Pecchia, in mezzo al parziale bianco-blu Siena risponde con il canestro da sotto del solito Lupusor ma è Treviglio in questo frangente al comando delle operazioni e trova il sorpasso con altri 2 liberi firmati Pecchia (33-31). Botta e risposta dalla lunga distanza tra gli ispirati Lupusor e Caroti che apre un finale caratterizzato da diversi errori al tiro da entrambe le parti in cui si registrano la bomba frontale di Reati e quella da quasi centrocampo sulla sirena di Sanguinetti che manda le formazioni negli spogliatoi sul 39-37.

Si torna sul parquet e la Remer infila subito due triple con Roberts e Reati, Siena si affida ai canestri dall’area di Sanguinetti e Cepic e il 2/2 dalla lunetta di Lupusor per rispondere colpo su colpo ai padroni di casa. Fase di gioco caratterizzata da molti errori al tiro da entrambe le parti, ne esce bene la Mens Sana che dopo il canestro dall’area di Borra trova 4 punti con Lupusor e Cepic conquistando il pareggio a quota 47, spingendo il coach Vertemati a chiamare un nuovo time out. Sono ancora gli ospiti però ad andare a segno con Ranuzzi portandosi avanti nel punteggio, canestro che finalmente provoca la reazione trevigliese con le triple di Roberts e Caroti che danno respiro a Pecchia e compagni (53-49) in una fase di gioco caratterizzata da parecchie decisioni discutibili da parte della terna arbitrale e molto nervosismo tra le due formazioni. Finale di quarto in cui Siena va a segno in penetrazione con Sanguinetti ma corre a una velocità nettamente inferiore rispetto a Treviglio che in quest’ultimo giro di orologio mette le marce alte e vola a +9 (60-51) con il 2/2 dalla lunetta di Caroti, la tripla dall’angolo di D’Almeida e la schiacciata sulla sirena di capitan Pecchia tra gli applausi del pubblico del PalaFacchetti.

L’inizio di ultimo quarto ricalca la fine del precedente con la schiacciata in contropiede di D’Almeida e la tripla di un immenso Caroti che valgono il +14 (65-51), la Mens Sana da’ segni di vita con l’1/2 ai liberi di Cepic ma non riesce ad arginare la marea bianco-blu che allunga ancora con l’ennesima conclusione vincente dalla lunga distanza del suo playmaker (68-52). Altri 2 punti per Cepic che però non trovano seguito nelle azioni successive consentendo ai trevigliesi di arrivare a +20 (74-54) con le realizzazioni di D’Almeida, Pecchia e Palumbo, sfruttando anche l’ingenuo fallo antisportivo di Sanguinetti sul contropiede del capitano bianco-blu. 3/4 ai liberi per i toscani a cavallo della metà quarto davanti però a una Remer che con la tripla di D’Almeida e la penetrazione vincente di Pecchia archivia la questione vittoria con 4′ sul cronometro (79-57). Nel garbage time degli ultimi 4′ Siena cerca di rendere meno amaro lo svantaggio con Radonjic, da parte sua Treviglio regala minuti importanti al giovane trio Touré-Siciliano-Belotti e la meritata standing ovation a un super Caroti in un finale in cui trova due triple con Reati, 4 punti con Tiberti e il colpo finale con la bomba di Palumbo che firma il +30 conclusivo (92-62).

Decisive per la vittoria trevigliese le prestazioni super del trio formato da Lorenzo Caroti (vero direttore d’orchestra della manovra offensiva bianco-blu, chiude da top scorer con 23 punti e 7/12 dalla lunga distanza), Davide Reati (schierato in quintetto da Vertemati, è tra i più precisi al tiro con 5/7 da 3 punti e 1/1 da 2, chiude con 17 punti) e Andrea Pecchia (il capitano parte dalla panchina ma sfodera la solita prestazione a cinque stelle, chiude con la migliore valutazione a quota 25 grazie a 14 punti, 8 rimbalzi e ben 7 assist). Sugli scudi anche D’Almeida (10 punti e 6 rimbalzi, 2/2 da 2 e 2/3 da 3 punti) e Roberts (13 punti, 4 rimbalzi e 3 assist).

Per Siena non bastano le ottime prestazioni di Lupusor (top scorer dei suoi con 19 punti cui aggiunge anche 4 rimbalzi, vero rompicapo per Borra e compagni nella fase centrale del match) e Sanguinetti (16 punti, 3 rimbalzi e 3 assist, 6/8 dal campo) e la doppia cifra di Radonjic (11 punti) per una formazione che trova poco più dal resto del roster (7 punti Ranuzzi, 5 Cepic, 2 a testa per Del Debbio e Ceccarelli) e si scioglie come neve al sole proprio nel momento decisivo.

Remer Treviglio 92–62 On Shering Mens Sana Siena (parziali: 20-20, 39-37, 60-51)

Remer Treviglio: Pecchia 14, Reati 17, Caroti 23, Palumbo 5, D’Almeida 10, Abati Touré, Tiberti 4, Roberts 13, Siciliano, Belotti, Borra 6. All. Vertemati

On Shering Mens Sana Siena: Collet, Monnecchi, Lupusor 19, Radonjic 11, Ranuzzi 7, Del Debbio 2, Cepic 5, Ceccarelli 2, Ricciardelli, Sanguinetti 16. All. Moretti

StatisticheTreviglio: 13/24 da 2, 18/36 da 3, 31/60 totale, 12/12 ai liberi; Siena: 17/34 da 2, 6/13 da 3, 23/47 totale, 10/14 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Valerio Salustri di Roma (RM), Pasquale Pecorella di Trani (BT), Silvia Marziali di Fermo (FM)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy