Treviso sbanca Cagliari e torna a sorridere

Treviso sbanca Cagliari e torna a sorridere

I sardi cedono nel quarto finale e regalano la terza vittoria alla De’Longhi,

di Matteo Porcu

La De’ Longhi Treviso cancella la sconfitta interna con Bologna e torna a sorridere in Sardegna. I veneti passano al Pala Pirastu col punteggio finale di 72-87 ai danni di una Hertz Cagliari che si è spenta nel finale, complice anche l’infortunio di Justin Johnson nel terzo quarto, fino a lì uno dei più positivi della squadra padrona di casa.

Coach Paolini, di nuovo in panchina dopo le tre giornate di squalifica, schiera inizialmente Matrone, Miles, Johnson, Rullo e Bucarelli, lasciando il nuovo innesto Diop inizialmente in panchina: Max Menetti mette in campo il quintetto con Antonutti, Uglietti, Wayns,Burnett e Tessitori. Proprio il lungo con un trascorso a Sassari e il suo pari ruolo Johnson sono i protagonisti dei primi minuti equilibrati della gara: i rossoblù provano a dare uno strappo col neo arrivato Diop, che in appena 40″ serve il suo primo assist e firma i primi punti con la sua nuova maglia. Il ritmo si mantiene alto e il buzzer beater di Miles, nonostante la buona di fesa di Burnett, chiude i primi 10′ sul 20-15. I veneti, spinti da una trentina di calorosi tifosi, rientrano bene in campo con un parziale di 8-0, rotto dalla tripla di Rovatti: i sardi non sbandano e le due compagini si rispondono colpo su colpo in una gara molto godibile. Treviso riesce però ad allungare anche grazie alla zona messa in campo da Menetti e si va all’intervallo sul 38-43.

Al rientro dagli spogliatoi brutte notizie per la squadra di casa che perde Justin Johnson per un infortunio alla caviglia destra, procurato nel tentativo di recuperare un pallone che si avviava a fondo campo: gli ospiti riescono allora a fare un primo strappo con le triple di Burnett e Antonutti. Le percentuali della Delonghi continuano a essere alte nel terzo quarto, ma Cagliari riesce a rimanere aggrappata alla gara nonostante la penuria di lunghi per via dei quattro falli di Diop e il problema fisico di Johnson. Nel quarto finale il quintetto di Paolini commette troppi errori in attacco e i veneti prendono il largo anche grazie a un preciso Alviti entrato dalla panchina. Gli ultimi minuti rasentano il garbage time con Paolini che dà spazio anche ai giovani Floridia e Gallizzi.

Hertz Cagliari Dinamo Academy-Delonghi Treviso 72-87 (20-15, 18-28, 20-21, 14-21)

Cagliari: Miles  22, Allegretti, Floridia, Rullo 14 , Gallizzi, Ebeling , Rovatti 12, Matrone 1 , Bucarelli 6, Johnson 6, Picarelli 2, Diop 9. Coach: Riccardo Paolini

Treviso: Tessitori 9 , Burnett 16 , Sarto , Alviti 15, Wayns 15, Antonutti 14, Barbante , Imbró 8, Epifani , Chillo , Uglietti 6, Lombardi 4.  Coach: Max Menetti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy