Ultima sgambata per Trapani, OK il derby con l’Orlandina

Ultima sgambata per Trapani, OK il derby con l’Orlandina

Al termine di ogni quarto, le due panchine hanno deciso di azzerare il punteggio. Trapani ha vinto la prima e la terza frazione di gioco, l’Orlandina la seconda e la quarta.

di La Redazione

2B Control Trapani vs Capo D’Orlando

Parziali: (23-10; 15-17; 22-16; 18-23)

2B Control Trapani: Goins 9 (4/5; 0/3), Basciano, Renzi 11 (4/8; 0/1), Dosen ne, Ceparano 9 (3/4; 1/3), Tartamella, Mollura, Amici 17 (1/5; 4/7), Corbett 15 (5/9; 1/3), Pianegonda, Nwohuocha 8, Bonacini 9 (1/1; 1/2).
Allenatore: Daniele Parente.
Assistente: Fabrizio Canella.

Capo D’Orlando: Klanskis, Neri 2 (0/1 da tre), Galipò 5 (0/3; 0/1), Laganà 5 (1/4; 1/5), Johnson 23 (10/13; 0/3), Mobio 8 (2/9; 1/4), Querci 7 (2/4; 1/3), Ani, Triassi ne, Kinsey 16 (4/8; 1/4), Donda.
Allenatore: Marco Sodini.
Assistente: David Sussi.

Arbitri: Tartamella e Licari.

Ultima amichevole prestagionale per la 2B Control Trapani: i granata hanno affrontato al PalaConad la pari categoria Orlandina Basket. Nel corso della gara coach Daniele Parente non ha potuto contare sull’apporto di Gabriele Spizzichini, mentre per la prima volta stagionale si registra la presenza di Andrea Renzi. Al termine di ogni quarto, le due panchine hanno deciso di azzerare il punteggio. Trapani ha vinto la prima e la terza frazione di gioco, l’Orlandina la seconda e la quarta.

Inizio di gara di matrice trapanese grazie ai canestri di Bonacini e Renzi ed una buona intensità difensiva. Capo D’Orlando al 4’, col punteggio sul 7-2, si trova costretta a chiamare un minuto di sospensione. Alla ripresa del gioco Trapani continua ad essere produttiva con una spettacolare schiacciata a una mano di Goins, mentre Capo D’Orlando sembra entrare in gara grazie ai punti di Johnson. I granata sul finale del quarto allungano il proprio vantaggio e i tiri liberi di Bonacini e Nwohuocha sigillano il punteggio sul 23-10.

Nel secondo quarto Capo D’Orlando ha un buon approccio, trovando dei punti di vantaggio grazie all’estro di Johnson. Trapani dopo un parziale subito di 7 a 0 si sblocca con i tiri liberi di Nwohuocha e la tripla allo scadere dei 24’’ di Amici. Il canestro di Renzi porta Trapani sul 9 a 11 (6’) e coach Sodini chiama a sé i propri atleti per un time-out. Equilibrio che si mantiene fino al termine della frazione. 15-17 il finale.

Dopo la pausa, Capo D’Orlando, spinta dal talento del solito Johnson, si porta in vantaggio (2-7 al 3’). Dopo il time-out di coach Parente, Trapani aggancia e sorpassa l’Orlandina grazie ai canestri di Amici, ma dall’altra metà campo gli azzurri rispondono con la tripla di Kinsey. Ancora Amici si rende protagonista con un tiro da tre punti che porta Trapani sul 15-14 (8’). Nelle ultime battute del quarto Trapani è precisa con Corbett e chiude il quarto avanti per 22-16.

Nell’ultima frazione di gioco ritmi abbastanza alti con il punteggio in equilibrio per larghi tratti. Al 4’ il tabellone recita 9 pari e coach Parente chiama un minuto di sospensione. Capo D’Orlando ha un’ottima ripresa con Mobio che mette a segno anche la tripla del 9 a 17 (6’). Il tecnico granata preferisce parlare nuovamente con i propri atleti. Alla ripresa Ceparano, sfruttando il back-door in due occasioni, trova le schiacciate che accorciano le distanze. La gara termina con i punti messi a segno da Johnson: Capo D’Orlando si impone per 18 a 23.

FONTE: Uff. Comunicazione Pallacanestro Trapani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy