Un Roderick magistrale trascina Napoli, a Tortona non basta la rimonta

Un Roderick magistrale trascina Napoli, a Tortona non basta la rimonta

Sotto di 20 sul 58-36, le triple di Formenti confezionano una rimonta straordinaria della Bertram. Che però si deve inchinare a un Roderick spaziale e totale (20 punti, 9 rimbalzi, 5 assist e 4 recuperi), decisivo per la quarta vittoria dell’era Sacripanti.

di Davide Uccella

GeVi Napoli – Bertram Tortona 69-64 (19-18, 15-11, 22-9, 13-26)

GeVi Napoli: Terrence Roderick 20 (6/8, 1/5), Brandon Sherrod 16 (7/13, 0/0), Diego Monaldi 13 (4/4, 1/8), Stefano Spizzichini 11 (3/5, 0/0), Massimo Chessa 5 (1/1, 1/3), Daniele Sandri 4 (2/5, 0/2), Francesco Guarino 0 (0/0, 0/2), Tommaso Milani 0 (0/1, 0/0), Amar Klačar 0 (0/0, 0/0), Nemanja Dincic 0 (0/0, 0/0), Jakov Milosevic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 15 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Brandon Sherrod 14) – Assist: 12 (Terrence Roderick 5)

Bertram Tortona: Andrejs Grazulis 16 (4/6, 2/2), Kenny Gaines 15 (2/7, 1/5), Matteo Formenti 9 (0/1, 3/8), Rei Pullazi 7 (3/6, 0/3), Matteo Martini 7 (3/5, 0/2), Bruno Mascolo 6 (3/9, 0/1), Quirino De laurentiis 4 (2/2, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/1, 0/1), Janko Čepić 0 (0/0, 0/0), Magaye Seck 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0), Luca Valle 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 16 – Rimbalzi: 33 11 + 22 (Andrejs Grazulis, Rei Pullazi, Bruno Mascolo 6) – Assist: 12 (Bruno Mascolo 8)

Sotto di 20 sul 58-36, le triple di Formenti confezionano una rimonta straordinaria della Bertram. Che però si deve inchinare a un Roderick spaziale e totale (20 punti, 9 rimbalzi, 5 assist e 4 recuperi), decisivo per la quarta vittoria dell’era Sacripanti.

Napoli in campo con Monaldi, Chessa, Roderick, Sandri e Sherrod. Risponde Tortona con Mascolo, Gaines, Martini, Pullazi e Grazulis. Niente strappi, ritmi bassi, avvio molto tattico. Sulle situazioni di uno contro uno vanno a nozze tanto Roderick quanto Grazulis e Pullazi, con i due lunghi della Bertram che possono sfruttare il loro mix di chili e mobilità dal mis-match. Ma sul parquet brillano anche Sherrod, sempre più reattivo sui pick and roll, oltre alla mano di Monaldi, impegnato in un bel duello con l’ex Bruno Mascolo, e la cattiveria di Sandri (13-9 a 4’12”). Dall’altra Ramondino deve fare già i conti con i due falli di Gaines, Grazulis e Martini vengono presto rimpiazzati da Formenti e De Laurentiis, ma alcuni falli contestati da Sacripanti e pubblico tengono a contatto i bianconeri. A 1’34”, sul 16-14 Napoli che va a zona, c’è zona anche per Tortona con il debutto di Buffo, e prima azione veloce degli ospiti con il rientrante Grazulis a depositare. Si bissa subito dopo con la prima scorribanda di Martini, anche lui rientrato per gli ultimi scampoli, ma un’ingenuità inconnsueta di Formenti regala tre liberi solo cotone per Roderick. Appena 2” sul cronometro, ave maria lungo di Martini per il 19-18 GeVi.

Secondo quarto che si apre con lo schiaccione in contropiede di Grazulis, segno che Tortona vuole provare ad alzare la marcia. Sponda Napoli brutto impatto di Spizzichini, che non finalizza in un attacco dove è soprattutto Roderick a costruire, con iniziative spesso personali. Stona con questo leit motiv il 4-0 di Monaldi nato dall’antisportivo di Buffo (25-20 a 7’04” dall’intervallo), mentre Ramondino insiste sulla zona (a fine quarto sarà 2/10 GeVi con diverse triple sputate dal ferro) e ridisegna il quintetto togliendo il giovane di casa e reinserendo Mascolo, Gaines e Pullazi. Anche Sacripanti ruota, ma soprattutto tra i piccoli: Sandri e Dincic restano fuori con Spizzichini e Sherrod punti fermi, mentre l’ingresso di Klacar a metà parziale si rivela un fuoco di paglia. E’ soprattutto Chessa a dare equilibrio rispetto a Guarino e Milani, poco brillanti in alcuni rientri che risvegliano Frank Gaines. L’esterno USA della Bertram si becca però il terzo fallo a 3’29”, Napoli ne approfitta con il +8 firmato da Spizzichini,+8 che Napoli non ritrova sulla forzatura da tre di Guarino che chiude il tempo. 34-29 Napoli al 20′.

E’ Buffo l’unica variazione allo starting five di Tortona, scelta che per Ramondino si rivelerà fatale. I primi 5′ della ripresa sono infatti un autentico show a tutto campo di Roderick, che sfruttando la difesa pressing colleziona ben quattro recuperi, delizia il pubblico con un lay-up restando in aria un’eternità, innesca Chessa dall’arco e Sandri in contropiede per il 43-31 GeVi. Il PalaBarbuto finalmente si scatena, Tortona è frettolosa in attacco e cilecca dall’arco, De Laurentiis e Formenti in campo non sono cambi che sortiscono effetti. Così le percentuali della Bertram crollano (14/42 dal campo al 30′, 2/15 da tre) mentre il 2+1 di Roderick e un back door di Spizzichini servito da Sherrod costringono gli ospiti al time-out (48-33). A 5’33” i buoi sembrano scappare: Sherrod ancora ben posizionato sotto non fallisce l’occasione, il break Napoli è di 16-2 sul jumper solo rete di Monaldi. A 2’18” il vantaggio azzurro è di 19 lunghezze, quando Grazulis rompe il digiuno dall’arco, ma Roderick in sospensione e Sherrod in post su De Laurentiis regalano alla GeV’ il +20. Unico neo di questa Napoli simil perfetta il terzo fallo di Roderick, e il lay-up di un cocciuto Mascolo per il 56-38 del 30′.

Sacripanti getta anche Dincic nella mischia, ma il quarto fallo di Roderick costringe il coach a sostituire il folletto con Monaldi, togliendo il serbo con Spizzichini e preferendo loro Sandri e Sherrod. Intanto De Laurentiis appoggia facile dal lato debole, Formenti aggiusta la mano dai 6.75, e Tortona si riavvicina (56-43 a 8’21” dalla fine). Uscendo dal time-out chiesto dal coach azzurro, Monaldi ne esce bene con un jumper, ma De Laurentiis ha ancora vita facile nel tagliafuori e risponde. Al posto dell’ex Forlì Ramondino rafforza il quintetto con Grazulis, sente che l’inerzia sta cambiando, così con l’assenza di Roderick Napoli perde punti di riferimento, mentre la Bertram sfrutta il tecnico di Guarino e e dà il via a una fiera di triple ben costrie, con protagonisti Grazulis ma soprattutto Formenti. Il pretoriano di Ramondino mette infatti tre bombe, lui il protagonista della rimonta che, dopo i liberi di Gaines, vede Tortona solo a -1 (58-57 a a 3’49”). La GeVi sente tutto il peso di un raggelante 21-2 ed è stordita, dopo la persa di Sherrod Sacripanti va di time-out, ma dopo un attacco macchinoso Tortona recupera e centra il vantaggio con Pullazi. Si entra negli ultimi 2′ con Roderick e Sherrod di nuovo in cattedra, Pullazi si prende il fallo ma sbaglia un libero, dalla rimessa il folletto illumina Sherrod per la schiacciata (64-62). PalaBarbuto rovente come ai bei tempi, degno teatro di un ultimo minuto ricco di emozioni: Formenti ha una nuova occasione da tre ma va corto, Sherrod un altro cioccolatino di Roderick ma l’appoggio è lungo, Tortona va ancora da Formenti che però cilecca, Roderick raccoglie il rimbalzo, si becca l’antisportivo dell’esterno ex Casale e fa 2/3 dalla lunetta. 65-62 il risultato a 17”, ritoccato a +5 con i liberi di Spizzichini. Di Gaines l’ultimo sussulto da sotto, ancora percorso netto di Spizzichini, Formenti sbaglia lo scarico per Grazulis e Tortona pasticcia, 69-64 il finale che manda in estasi i 2000 di Fuorigrotta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy