Virtus, una di meno: sconfitta Agrigento!

Virtus, una di meno: sconfitta Agrigento!

Nonostante Roma soffra fino alla fine trionfa sulla squadra di coach Ciani, avvicinandosi ancora di più alla promozione. Eccellente prova di Amar Alibegovic.

di Martina De Angelis

Sembra che la Virtus ci abbia preso gusto a far venire il batticuore ai suoi tifosi: la partita è un continuo sali e scendi di vantaggi non controllati, ma alla fine è Roma a portarla a casa, avanzando un importante passo verso il tanto agognato traguardo della promozione. Ad impressionare particolare è un eccellente Alibegovic, molto presente e attento, autore di 19 punti arrivati proprio quando la squadra ne aveva più bisogno. Lo aiuta nell’impresa un Sims da 18 punti e 9 rimbalzi, un Landi sempre solido e delle buone prove di Moore, Sandri e Baldasso. Da parte di Agrigento i migliori realizzatori sono Cannon (19 punti) e Eveangelisti (19 punti), ma non bastano agli ospiti per battere la voglia di Roma, che non sempre la dimostra, ma che stasera è uscita fuori al momento giusto.

LA CRONACA
Agrigento, da subito aggressiva, fa del suo meglio per scappare in vantaggio grazie a un buon Jalen Cannon. La Virtus da parte sua inizia con una partenza positiva dei due americani Sims e Moore, e grazie al supporto di Landi e Sandri, e degli ottimi interventi di Alibegovic – compresa una schiacciata allo scadere del quarto – arriva alla prima pausa in vantaggio (26-21 al 10’). Arriva il parziale immediato degli ospiti, e in meno di un minuto Agrigento rimette la testa avanti, costringendo Bucchi a fermare tutto chiamando time out. I problemi per i siciliani arrivano quando perdono Pepe, espulso per la doppia chiamata fallo antisportivo più fallo tecnico: i ragazzi di coach Ciani non si scoraggiano, ma la Virtus riesce a riaccendersi dopo diversi minuti di apatia, e di andare a riposo conducendo 53-49. Il terzo quarto inizia molto sottotono per entrambe le formazioni, poi Roma si accende e prova la fuga, sciupando però sul finale e dando di nuovo spazio ai siciliani (72-66 al 30’). L’ultimo periodo di gioco è una vera battaglia, con Evangelista, Ambrosin e compagni che fino alla fine provano a bloccare Roma: i padroni di casa rischiano fino alla fine, ma riescono a gestire il vantaggio e a portare a casa la gara 91-81.

Virtus Roma: Spizzichino NE, Alibegovic 19, Lucarelli NE, Chessa 2, Moore 11, Sandri 12, Baldasso 11, Saccaggi 2, Landi 13, Sims 18, Matic NE, Santiangeli 3, All. Bucchi

M Rinnovabili Agrigento: Bell 0, Cannon 19, Evangelisti 19, Cuffaro NE, Sousa 7, Quaglia 10, Ambrosin 18, Guariglia 2, Pepe 4, Fontana 2, All Ciani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy