Tortona piega Scafati dopo un overtime e torna alla vittoria

Tortona piega Scafati dopo un overtime e torna alla vittoria

La Bertram Tortona batte la Givova Scafati (81-71) dopo un overtime in una gara dai due volti, con continui rovesciamenti di punteggio, ma sopratutto dopo un’ottima prova corale dei ragazzi di Ramondino.

di Matteo Armana

Dopo un nefasto turno infrasettimanale in quel di Biella, la Bertram Tortona torna tra le mura amiche del Pala Oltrepò per affrontare la Givova Scafati. entrambe le squadre arrivano da una striscia di sconfitte consecutive e si presentano a questa sesta giornata di serie a2 – girone Ovest, desiderose di riscatto e sopratutto di un risultato positivo. Coach Ramondino recupera sotto le place il lungo titolare, Graziulis, per contrastare la grande fisicità del neo acquisto di Scafati, Deshawn Stephens, pivot già visto a Cagliari la passata stagione e che ha iniziato il campionato 2019 in serie A, in quel di Bologna, sponda Fortitudo.

Primo periodo: La Bertram Tortona inizia con Pullazi, Graziulis, Gaines, Martini e Tavenerlli in cabina di regia. Mentre coach Perdichizzi si affida a Frazier, Stephens, Rossato, Tommasini e l’ex bianconero Ammannato. E’ subito la Bertram a partire con il piede giusto e Graziulis segna nel pitturato, ma è pronta la risposta di Scafati con Stephens che fa sua la linea di fondo e pareggia. Tortona parte bene, ma Scafati è subito attenta in attacco e sigla sei punti in fila dalla lunga, con Frazier e Tommasini che portano gli ospiti sul 4 a 8 dopo  due minuti di gioco. Tortona però si affida a Graziulis che attacca bene il ferro e tiene i bianconeri attaccati alla Givova.  La gara è in perfetto equilibrio, dopo quattro minuti di gioco, con Pullazi molto ispirato che fa da degno contraltare alle incursioni di Frazier. Quando mancano 4.30 alla fine della prima frazione la Givova conduce per soli due punti di vantaggio (14 a 16), ma la Bertram è bel salda nella partita. Il primo vantaggio Bertram è opera di Gaines dai 6.75 (17 a 16) ed anche è suo l’allungo a +3. Ma pronta è la risposta di Frazier che spara la bomba del pareggio a quota 19, con 2.16 da giocare. Tiro difficile per Stephens, ma la mano è molto educata, e la Givova si porta sul + 2. Tortona pare, in questo inizio di gara, avere un gioco più omogeneo e ben distribuito tra i vari giocatori, mentre Scafati è molto legata alle giocate dei suoi due Usa. Il primo atto di questa sfida si chiude in perfetta parità ( 21 a 21), in un inizio di gara che ha visto le due squadre equivalersi su tutti e due i lati del campo.

Secondo periodo: E’ Cepic a rompere gli equilibri con due punti dalla linea della carità e riportare avanti la Bertram (23 a 21) mentre Scafati patisce la sosta in panchina di Frazier e non riesce a trovare la via del canestro. coach Perdichizzi è costretto a rimettere Frazier in campo e, come magicamente, Scafati ritrova la via del canestro.  E’ lo stesso Frazier a siglare la parità a quota 25, dopo un paio di attacchi sprecati da parte della Bertram. Dopo il time out coach Ramondino rimette in campo Tavernelli che subito trova been Graziulis per due punti in appoggio. Immediata la risposta di Scafati con Stephens che risponde attaccandosi al ferro con una schiacciata per il 27 pari quando mancano 5.03 all’intervallo. Gara che prosegue in equilibrio tra le due squadre, da una parte Gaines, dall’altra Frazier fanno correre il punteggio per i propri colori e la Bertram è avanti 36 a 31 quando il cronometro segna 2.18 da giocare. Massimo vantaggio per Tortona, tutto a firma Gaines, già autore, sino ad ora di 16 punti. Gaines segna il suo diciannovesimo punto della gara e porta la Bertram sul + 8 (39 a 31).  Gaines è il padrone della gara, serve l’assist per Graziulis che permette a Tortona di andare al riposo sul + 8 (41 a 33), annichilendo la Givova Scafati che, nel finale di secondo quarto non riesce a contenere le offensive dell’sa della Bertram Tortona.

Terzo periodo: La Bertram inizia il terzo quarto con vantaggio di otto lunghezze, figlie di un gioco corale della squadra di Ramondino che hanno permesso a Gaines di trovare sempre buone soluzioni offensive per se ed anche di assistere i compagni.  E’ Graziulis, dall’arco lungo, a siglare il massimo vantaggio dei bianconeri (44 a 33), però Gaines commette il suo terzo fallo e coach Ramondino è costretto a richiamarlo, cautelativamente, in panca dopo solo due minuti di gioco. Frezier sblocca il risultato per i campai e riporta i suoi sul meno nove punti, con 7.50 da giocare e poco dopo sfrutta un errore offensivo di Tortona per correre in transizione e segnare da tre punti. Scafati si riavvicina alla Betram 846 a 44), con un parziale di 11 a 2 in quattro minuti e mezzo. Il pareggio è siglato da Stephens, che si mette in proprio, e permette alla Givova di impattare la gara a quota 46. Coach Ramondino vuole parlare con i suoi ragazzi e prontamente chiama time out, anche perché la Betram è in bonus e  non si vorranno regalare punti facili ai campani. Però sotto le plance Steèhens fa la voce grossa, intima in difesa e corregge anche gli errore dei suoi compagni, portando, di nuovo, Scafati in vantaggio sul 46 a 51. Ramondino ha bisogno della pericolosità di Gaines e subito rimette in campo il suo bomber, perchè da quando è uscito, Tortona non ha più segnato. Ora il trend della gara pare essere nelle mani della Givova che si porta dal meno 11 all’attuale più 4. Però gli ospiti peccano un pò di leggerezza e Tortona, spinta dalla voce del suo pubblico, non molla la presa della gara e Scafati è costretta a chiamare time out sul 49 a 53 quando mancano 44 secondi alla fine del periodo. Sul finale di quarto è la bomba di Crow a regalare a Scafati il momentaneo + 7 (49 a 56);

Quarto periodo: nel terzo quarto Tortona ha dilapidato tutto il vantaggio che aveva messo in cascina nei primi due quarti e ha permesso alla Givova di infliggergli un secco parziale che ha portato gli ospiti sul momentaneo + 7. Però i ragazzi di Ramondino si affidano alle sagge mani di Gaines che riporta i bianconeri sul meno 5 punti dopo pochi secondi di gioco. Scafati sembra un pò morbida in questo inizio di ultimo quarto e Tortona ne approfitta, con Formenti, per ritornare a meno tre lunghezze. La parità a quota 56 porta la firma di Gaines che spara un missile dai 6.75  e regala alla Bertram la parità. Due su due dalla lunetta di Frazier riportano Scafati sul più 2. Graziulis segna dall’area e subito Frazier risponde. E’ però Formenti, dall’arco lungo, a segnare la bomba del sorpasso (61 a 60) che costringe coach Perdichizzi a chiamare time out. Ora la gara è un continuo scambio di canestri, da tutti e due i fronti del campo, con due compagini che si danno battaglia su ogni pallone. Il jumper di Tavernelli sigla il + 3 per Tortona ed il palazzetto letteralmente esplode. però Scafati non pare voler mollare l’osso e con due giocate si riporta a più 2 punti (63 a 65) quando mancano 3.30 da giocare. Di nuovo parità a quota 65, siglata dalla lunetta da parte di Graziulis e tre minuti e trenta da giocare, mentre la Betram è sostenuta dall’urlo Leoni Leoni che si leva dagli spalti. Però Frazier è implacabile (27 pt.) e riporta i suoi con la testa avanti di due lunghezze. Di nuovo parità (67  a 67), questa volta segnata da De Laurentiis, con 2.42 alla sirena. Sul finale entra in gara anche Martini che sigla il + 2 per Tortona con 100 secondi da giocare. Sul finale Frazier in transizione spreca una palla d’oro ma Tortona non chiude la gara e così Scafati, con 31 secondi da giocare attacca i bianconeri e trova la parità con Tommasini che realizza il 69 pari e manda tutto all’over time.

Over Time: Primo possesso Bertram che pasticcia in area con Martini, ma Scafati non sfrutta  e Tortona è di nuovo in zona offensiva e vola sul più 2 con un meraviglioso gioco a due Tavernelli – De Laurentis. Sull’altro lato del campo è Stephens a guadagnare due liberi importanti ma fa zero su due e Tortona rimane avanti con 3.39 da giocare. Tavernelli ai liberi è freddissimo e porta la Bertram sul + 4. Stephens pare aver finito la benzina, sbaglia da sotto canestro e Torrona rimane sul + 4 mentre il cronometro segna 2.36 da giocare. E’ Frazier a riportare i suoi sul meno tre, ma poi Scafati sciupa un extra possesso e regala due liberi a Tortona che , con Tavernelli, riporta i bianconeri sul + 5 con 2.09 da giocare. Il finale è tutto per la Betram, Scafati pare aver finito la benzina e i ragazzi di Ramondino allungano fino a 77 a 70 con 1.03 da giocare.  Il finale è tutto per la Betram e per la freddezza di Ricky Tavernelli che, dalla linea della carità, è un cecchino  e regala alla squadra di Ramondino la vittoria casalinga per 81 a 71.

Bertram Tortona – Givova Scafati: 81 – 71

Bertram Tortona: Martini 6, Pullazi 6, Gaines 26, Mascolo 2, De Laurentiis 4, Graziulis 22, Tavernelli 8, Formenti 5 , Cepic 2, Buffo; All. Ramondino.

Givova Scafati: Markovic, Tommasini 8, Crow 3, Stephens 18, Frazier 28, Ammannato 7, Contento 2, Lupusor , Contento 2, Rossato 5, Fall. All. Perdichizzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy