Quando Maradona ricordò Dražen Petrović

Nel 1994 il fenomeno del calcio Diego Armando Maradona si recò sulla tomba del cestista croato Dražen Petrović, scomparso prematuramente un anno, depositandovi un mazzo di fiori. Gesto eloquente, dal quale si intuisce il valore che per Maradona rappresentava lo sport.

di Mitja Stefancic
siol.net

La scomparsa dell’indiscusso fuoriclasse argentino del calcio, Diego Armando Maradona, che si è spento il 25 novembre, ha fatto riemergere mille ricordi ed altrettante emozioni tra gli appassionati di sport di tutto il mondo.

Sul “Pibe de Oro” si è scritto e discusso tanto, tantissimo, forse persino troppo. Noi lo ricordiamo – oltre che da talento del calcio senza pari, che ha portato l’entusiasmo per lo sport soprattutto tra il popolo – come un uomo dal grande cuore, che ha saputo compiere gesti preziosi anche in privato, lontano dalle telecamere e dagli scatti dei fotografi.

Maradona, quando nel 1994 era in Croazia per una sfida di calcio, ha voluto ricordare in privato il campione della pallacanestro croata Dražen Petrović, scomparso prematuramente l’anno prima durante un incidente stradale. La Voce del Popolo – quotidiano della comunità italiana in Croazia – un paio di giorni fa ha riportato a questo proposito la memoria della madre di Petrović, la signora Biserka, che ricordandosi di Maradona ha detto: “è finita la grande leggenda non solo del calcio, ma anche dello sport in generale. Non è stato facile per me apprendere la notizia. Quando ho saputo che era morto, ho ricordato subito quel giorno del 1994 in cui venne a visitare la tomba di Dražen: era esattamente un anno dopo la tragedia. Mi disse allora di non essere triste, perché Dražen sarebbe vissuto per sempre. Quelle parole sono rimaste con me per sempre”.

Anche da questo gesto del campione argentino, di cui si è appreso solo recentemente, si percepisce che per Diego Armando Maradona lo sport aveva un valore immenso, capace di legare le persone che sono cresciute con lo sport e che in esso hanno riposto la loro fede più profonda.

La mamma di Dražen con la maglia di Maradona || lavoce.hr
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy