Basket in carrozzina, EuroLega: la Mia Briantea84 supera Giulianova nel primo match

La formazione canturina stende Giulianova.

di La Redazione

Una cavalcata spettacolare nell’ultimo quarto ha consegnato alla Mia Briantea84 la prima vittoria della campagna europea a Gran Canaria. L’avvio del torneo che qualifica ai quarti di finale di Champions Cup ha messo uno contro l’altro le avversarie italiane, come da regolamento: Amicacci Giulianova e la Mia di Marco Bergna. Come in campionato, così anche all’estero non c’è nulla da fare per gli abruzzesi di Malik Abes che, dopo aver recuperato nel terzo quarto fino a portarsi a -3, hanno subito il ritorno possente dell’armata canturina. Con un parziale impressionante di 26-4 nell’ultimo periodo e un Brian Bell con 37 punti a referto, la Mia ha messo la pietra tombale sul match chiudendo sul 53-82.

“Un buon esordio – ha commentato il coach della Mia Marco Bergna -, una vittoria importante contro quella che sulla carta è forse la peggior rivale di questo torneo. Siamo a ¼ del nostro percorso, sappiamo che ogni partita può essere pericolosa, dobbiamo tenere alta la guardia fino a domani sera. Contro Giulianova siamo partiti alla grande, con una buona difesa e un buon attacco, e con un Adolfo Berdun micidiale da fuori. Abbiamo fatto diversi cambiamenti, facendo ruotare i quintetti in campo. Nel terzo quarto loro sono rientrati fino al -3, abbiamo sofferto un po’ e loro non hanno smesso di crederci. Con qualche cambiamento e una buona dose di grinta e determinazione abbiamo chiuso l’ultimo periodo con un parziale devastante: la squadra c’è, tutti sono presenti, carichi e concentrati. Vediamo cosa dirà il campo nella sfida contro Gran Canaria”.

Si apre senza troppi complimenti il derby tutto italiano tra Deco e Mia, con i canturini subito avanti sul 2-8 trainati dalla mano bollente di un Adolfo Berdun versione cecchino: due bombe da 3 nei primi 90” di gioco, fino al primo time out Giulianova. Bandura prova a tenere a galla la Deco (6-10), la Mia gioca di lucidità e con Brian Bell a raccogliere gli assist dei suoi il tabellone si riporta nuovamente sul +6 (9-15). Convince il gioco dei brianzoli, fluido e d’intesa: Giulianova fatica a trovare i suoi spazi, poco incisiva sotto canestro si ferma sul 16-24 della prima sirena. Bell in regia di match con 13 punti a referto.

Berdun per il +10 Briantea84 (16-26), poi Marchionni a rimettere in gioco i suoi (18-26). La Mia cambia look in campo, con Ahmed Raourahi e Francesco Santorelli sulla coppia Schiera-Ruiz, a completare la triade Berdun-Bell-Sagar. La testa e la regia restano in capo ai brianzoli, che a 5 minuti dall’intervallo lungo mettono la firma sul massimo vantaggio di match, +18, con la quarta tripla firmata Berdun (20-38). La Deco prova a fare qualcosa con Sanchez ma il vantaggio costruito dai brianzoli lascia poca libertà agli uomini di coach Abes (27-40). Sarà lo statunitense in casacca Giulianova a mettere la pezza sulla sirena, gran triplone e tabellone sul 32-43, con un vantaggio ancora tutto canturino.

La Deco riapre il match piazzando un parziale di 8-0 firmato Bandura che lascia la Mia avanti di sole 5 lunghezze (38-43). Dalla distanza ci pensa Bell a pizzare la tripla del 38-49, poi è ancora il polacco a riportare i giuliesi sotto sul 42-49. Sanchez per il 44-49, dalla lunetta Bell riporta i giochi sul +6. Terzo quarto a inversione di ruoli, Giulianova ruba alla Mia la leadership costruita nella prima metà di match. A meno di 2’ da giocare il vantaggio è ancora brianzolo ma l’ordine di grandezza sfiora il black out, con la tripla a gran voce di Bandura a portare gli uomini di Abes sul 49-52. Berdun prova e riprova dalla distanza, ma il ferro rimbalza via ogni possibilità di recuperare margine. Sullo scadere parola a Bell, 49-54 e ultimo atto da giocare.

C’è il sangue negli occhi negli uomini di coach Bergna: i primi 4’ sono di fuoco, la Mia non ha nessuna intenzione di buttare all’aria il suo esordio lasciando a Giulinaova il comando del match. Con Bell sugli scudi, il vantaggio torna al suo giusto ordine, +18 (53-71) quando da giocare resta poco meno di metà quarto. Giulianova abbassa le armi, sono solo due i canestri messi a referto in 9’ di gioco: la Mia, invece, non molla niente, bellissima a siglare un +29 che vale la prima vittoria di giornata (53-82).

Tabellino: Papi (1), Schiera (0), Raourahi (10), Bell (37), Santorelli (6), Ruiz (0), Sagar (12), Berdun (16), Morato (0)

Il CALENDARIO – GROUP C

Venerdì 3 febbraio

BSR Ace Gran Canaria – Hyeres Handi Basket 61-65
DECO Amicacci Giulianova – Mia Briantea84 Cantú 53-82
Hyeres Handi Basket – Beit Halochem Tel Aviv, ore 15.45
Mia Briantea84 Cantú – BSR Ace Gran Canaria, ore 18.00
Beit Halochem Tel Aviv – DECO Amicacci Giulianova, ore 20.15

Sabato 4 febbraio

Mia Briantea84 Cantú – Hyeres Handi Basket, ore 9.00
DECO Amicacci Giulianova – BSR Ace Gran Canaria, ore 11.15
Beit Halochem Tel Aviv – Mia Briantea84 Cantú, ore 13.30
Hyeres Handi Basket – DECO Amicacci Giulianova, ore 15.45
BSR Ace Gran Canaria – Beit Halochem Tel Aviv, ore 18.00

EUROLEAGUE 1 – I RAGGRUPPAMENTI

Group A

RSB Thüringia Bull
Ilan Ramat Gan
Beşiktaş Jimnastik Kulübü
sc Meaux bf
ASD Handicap Sport Varese

Group B

GSD Porto Torres
Fundación Grupo Norte
Galatasaray S.K.
BG Basket Hamburg
Le Cannet

Group C

BSR Ace Gran Canaria
DECO Amicacci Giulianova
Hyeres Handi Basket
Mia Briantea84 Cantú
Beit Halochem Tel Aviv

UFFICIO STAMPA ASD BRIANTEA84

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy