Basket in carrozzina – Le big partono tutte col piede giusto

0

Pronostici rispettati nella prima giornata di stagione regolare nel massimo campionato di pallacanestro in carrozzina: vincono infatti tutte le squadre sulla carta considerate le favorite per arrivare fino in fondo alla competizione.

I campioni d’Italia in carica della Deco Metalferro Amicacci Abruzzo partono bene in casa contro la nuova Menarini Wheelchair Sport di Fabio Castellucci, che comunque rimane in partita almeno per venti minuti, grazie soprattutto al contributo del neo arrivato Salim. Nella ripresa però i padroni di casa prendono il largo, cavalcando i punti di forza che lo scorso anno hanno guidato la corsa Scudetto: Barbibay (10 punti alla sirena), Marchionni e soprattutto il sempreverde Cavagnini, che bagna il proprio esordio stagionale con una doppia doppia da 15 punti e 16 rimbalzi nel 56 a 38 finale.

Dilaga in casa l’UnipolSai Briantea84 Cantù, che travolge la Farmacia Pellicanò Reggio Calabria 73 a 25, in un come sempre gremitissimo PalaMeda. Quintetto lombardo rinnovato rispetto all’amara scorsa stagione, con il capitano azzurro Carossino affiancato da Berdun (tornato a Cantù durante l’estate), l’altro azzurro De Maggi, la stella statunitense Serio e Patzwald. La partita è di fatto chiusa già dopo il primo quarto, vinto addirittura 27 a 4 dai padroni di casa. Alla sirena Carossino sarà top scorer con 22 punti a referto.

Vince in scioltezza anche il S. Stefano Kos Group, che a Roma ha vita facile fin dai primi minuti contro la neopromossa Santa Lucia, battuta con un eloquente 100 a 29, mentre l’SBS Montello si impone in Sardegna contro il GSD Porto Torres 65 a 61, al termine della partita più equilibrata di questa giornata, decisa da uno spettacolare ultimo quarto degli ospiti, che rimontano lo svantaggio della prima parte di match (costruito da Porto Torres soprattutto grazie al contributo del veterano Luszynski) e vincono trascinati dal solito Gabas (20 punti).