Serie A, Basket in carrozzina – Impresa Giulianova contro Cantù, S. Stefano in testa

Gli abruzzesi battono i campioni d’Italia in volata. In coda la Polisportiva Nordest ipoteca la salvezza.

di La Redazione

Un turno di campionato particolarmente importante quello che si è disputato nel pomeriggio del 17 febbraio nella Serie A di basket in carrozzina, il terz’ultimo della stagione regolare. Sotto i riflettori finisce la bella e prestigiosa vittoria della DECO Group Amicacci Giulianova contro i campioni d’Italia della UnipolSai Briantea 84, che spariglia la corsa playoff e dà il primato solidario in testa al S. Stefano UBI Banca; ma fondamentale anche il successo della Pol. Nordest Castelvecchio nello scontro diretto in zona salvezza contro l’SBS Montello, successo che vale una seria ipoteca sulla permanenza in Serie A.

Alla vigilia forse in pochi avrebbero pronosticato un’Amicacci Giulianova in grado di mettere in difficoltà la Briantea 84 Cantù, alla luce del momento di difficoltà degli abruzzesi, reduci dalla delusione della mancata qualificazione alle coppe europee e dall’esonero di coach Malik Abes. La partita invece ha raccontato un’altra storia fin dai primissimi minuti: la DECO Group ha approcciato il match con aggressività e determinazione, sorprendendo gli ospiti, già sotto di una decina di punti dopo il primo quarto. A fare la differenza in questa fase è la precisione al tiro di Galliano Marchionni (che chiuderà con 17 punti uscendo dalla panchina) e l’intensità difensiva che costringe l’attacco della Briantea 84 a percentuali insolitamente scarse. La UnipolSai però nel corso del secondo quarto riesce ad invertire l’inerzia della partita e rientra a contatto, passando anche in vantaggio prima dell’intervallo lungo: la giornata storta al tiro dei due veterani Berdun e Sagar è compensata dalle giocate del solito Ahmed Raourahi e da un efficace Filippo Carossino, e la Briantea 84 dà quasi l’impressione di aver raddrizzato la partita e di poter piazzare l’allungo decisivo da un momento all’altro. Ma è in questa fase del match che la DECO Group Amicacci forse stupisce di più, riuscendo a trovare la forza di riagguantare la partita e scrollandosi di dosso le insicurezze dei tanti scontri diretti persi negli ultimi due anni. Il capitano Simone De Maggi non tradisce in attacco, ma sono i canestri nel finale firmati Domenico Miceli a dare il vantaggio. A pochi decimi dalla sirena Ian Sagar avrebbe la possibilità di prolungare il match al supplementare, ma il suo errore dalla lunetta è decisivo per il 58 a 57 finale. La DECO Group può festeggiare una vittoria pesantissima per classifica e morale, mentre la Briantea 84 vede scivolare via la prima posizione in classifica, dopo la seconda sconfitta in stagione regolare, una rarità.

Ne approfitta un solido S. Stefano UBI Banca, che vince senza difficoltà in Sardegna contro il GSD Porto Torres 90 a 41. Partita senza storia, durante la quale ha brillato l’azzurro Andrea Giaretti, che segna il suo massimo in carriera realizzando 40 punti in 39 minuti, frutto di un eccellente 18 su 27 dal campo e condito da 5 rimbalzi e 7 assist. Ora per i marchigiani la classifica racconta un primato solitario a sole due giornate dalla conclusione della stagione regolare.

Come detto, cruciale anche la vittoria in coda alla classifica della Polisportiva Nordest contro l’SBS Montello. Le due squadre arrivavano al confronto diretto appaiate a quota 2 punti in classifica. La vittoria metteva quindi in palio qualcosa in più di una semplice ipoteca sulla salvezza. Dopo un primo tempo di equilibrio, la Polisportiva Nordest segna il parziale decisivo nel corso del terzo quarto, quando allunga fino ad una doppia cifra di vantaggio che conserverà fino alla sirena (59 a 49). Per i padroni di casa la coppia Rekanovic – Gracner combina per 33 punti complessivi, mentre tra gli ospiti l’unico a superare la doppia cifra è Magvin (13 punti).

Vince senza soffrire anche il Santa Lucia Roma, che rimane agganciato al treno di testa imponendosi a Varese contro la Cimberio con un netto 66 a 38. Seconda partita consecutiva da miglior realizzatore per Christian Fares (che mette a referto 19 punti col 61% dal campo), mentre il capitano Cavagnini sfiora l’ennesima doppia doppia della stagione con 16 punti e 9 rimbalzi. Romani ancora saldi quindi al terzo posto, con lo scontro diretto contro Giulianova all’ultima giornata che si preannuncia decisivo per decidere la griglia playoff.

12^ GIORNATA – RISULTATI

GSD Porto Torres – S. Stefano UBI Banca 41 a 90

DECO Group Amicacci Giulianova – UnipolSai Briantea 84 Cantù 58 a 57

Pol. Nordest Castelvecchio – SBS Montello 59 a 49

Cimberio HS Varese – Santa Lucia Roma 38 a 66

12^ GIORNATA – LA CLASSIFICA

22 punti: S. Stefano UBI Banca

20 punti: UnipolSai Brianta 84 cantù

18 punti: Santa Lucia Roma e DECO Group Amicacci Giulianova

6 punti: Cimberio HS Varese e GSD Porto Torres

4 punti: Pol. Nordest Castelvecchio

2 punti: SBS Montello

FONTE: Uff. Stampa FIPIC

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy