ACB #LigaEndesa Playoff: Valencia e Real Madrid a valanga

ACB #LigaEndesa Playoff: Valencia e Real Madrid a valanga

Abalde e Llull i trascinatori. Burgos batte Zaragoza all’ultimo minuto.

di Marta Bollini

MORABANC ANDORRA-VALENCIA BASKET 74-90

Quintetto Morabanc Andorra: Senglin, Massenat, Todorovic, Perez, Llovet.

Quintetto Valencia Basket: Van Rossom, Loyd, Abalde, Doornekamp, Tobey

Primo quarto firmato Valencia grazie soprattutto alla percentuale dalla lunga distanza, 4/6 per i taronja contro lo 0/6 degli avversari. Cambio di inerzia all’inizio della seconda frazione con Andorra che mette a referto un parziale di 10-0 e si avvicina fino al meno 1 sul 24-25. Effimero primo vantaggio per gli andorrani interrotto subito da un break di 0-5 firmato da Tobey e Doornekamp, 29-33 e 5’ da giocare.  Si va all’intervallo sul 41-50, unico in doppia cifra Alberto Abalde con 10 punti e perfetto al tiro (2/2 da due e 2/2 da tre). Al rientro sul parquet Valencia allunga sul più 16 (44-60) grazie ad un parziale di 0-10 dopo la tripla di Senglin su assist di Hannah in apertura di periodo. Ad interrompere il brutto momento dell’attacco andorrano è ancora una volta Senglin dalla lunga distanza raggiungendo così la doppia cifra personale. I taronja bruciano 9 punti di vantaggio colpevoli diverse incertezze difensive e molta confusione in fase d’attacco. 60-67 prima dell’ultima frazione. Decisamente più aggressivi i pirenaici capaci di portarsi a una sola lunghezza di svantaggio sul 69-70. Tobey su assist di Abalde e una tripla di Sastre ridanno fiato ai valenciani rimettendo 2 possessi pieni di distacco tra le due formazioni. Valencia riprende saldamente le redini del match e vola nuovamente sul più 16. Andorra non è capace di reagire e soccombe definitivamente sotto i colpi degli uomini di Ponsarnau. 74-90 il finale. MVP dell’incontro Abalde, l’ala gallega è autrice di 17 punti (6/6 dal campo e 3/4 ai liberi), 4 assist e 36 di plus/minus. Ottima anche la prestazione di Tobey, doppia doppia da 15 punti e 13 rimbalzi.

Parziali: 14-22, 27-28, 19-17, 14-23

MORABANC ANDORRA: T. Perez 4, N. Llovet 6, F. Massenat 7, D. Todorovic 10, J. Senglin 10, B. Sy 10, B. Olumuyiwa 6, C. Hannah 7, D. Walker 3, G. Colom, D. Jelinek 11, A. Bartolomè. Allenatore: I. Navarro

VALENCIA BASKET: J. Loyd 5, A. Abalde 17, S. Van Rossom 10, M. Tobey 15, A. Doornekamp 9, Q. Colom 5, V. Marinkovic ne, L. Labeyrie 7, B. Motum 2, B. Dubljevic 3, F. San Emeterio 6, J. Sastre 11. Allenatore: J. Ponsarnau

 

REAL MADRID-HERBALIFE GRAN CANARIA 91-73

Quintetto Real Madrid: Laprovittola, Taylor, Deck, Randolph, Tavares

Quintetto Herbalife Gran Canaria: Cook, Harper, Rabaseda, Shurna, Costello

Primo quarto senza storia che vede il Madrid dominare in lungo e in largo per tutti i 10’. Sono 37 i punti messi a referto dai blancos, con una proiezione di 148 a fine partita. Gran Canaria fatica a trovare il canestro e concede spesso tiri facili a Llull e compagni autori di un 8/11 dalla lunga distanza. La seconda frazione prosegue sulla falsariga della prima con i “padroni di casa” che vanno a segno con una facilità disarmante e superano i 50 punti dopo solo 15’ di gioco. I canari provano a limitare i danni recuperando 7 punti ai madrileni, 53-39 a 180 secondi dall’intervallo. Momento di difficoltà per il Real che perde fluidità in attacco e si dimostra molto distratto in difesa permettendo al GranCa di ricucire fino al meno 9. Si va all’intervallo sul 58-48, 23 punti per Costello con 9/12 dal campo. Al rientro sul parquet le squadre sembrano bloccate facendo entrambe fatica a trovare fluidità nella manovra. 3-6 il parziale a metà periodo, 60-54 complessivo. Partita completamente diversa da quella che si era vista nella prima metà e punteggio molto basso nel quarto, 11-14 il parziale.  Si sveglia definitivamente il Real Madrid che nell’ultimo periodo allunga fino al più 18 e si aggiudica la prima vittoria in questa Fase Final. Sergio Llull è l’MVP con 19 punti e 20 di valutazione.

Parziali: 37-16, 21-32, 11-14, 22-11

REAL MADRID: A. Randolph 11, N. Laprovittola 11, G. Deck 4, W. Tavares 7, J. Taylor 5, F. Causeur, R. Fernandez 7, F. Campazzo 4, F. Reyes, J. Carroll 19, S. Llull 19, T. Thompkins 4. Allenatore: P. Laso

HERBALIFE GRAN CANARIA: O.Cook 3, J. Shurna 10, X. Rabaseda 2, M. Costello 26, D. Harper 5, S. Okoye 2, E. Lecomte 5, I. Bourousis 6, K. Diop, O. Paulì 2, B. Burjanadze 6, J. Beiran 6. Allenatore: F. Katsikaris

 

 

CASADEMONT ZARAGOZA-SAN PABLO BURGOS 86-92

Quintetto Casademont Zaragoza: Alocén, Ennis, Brussino, Benzing, Hlinason

Quintetto San Pablo Burgos: Fitipaldo, Benite, Salvò, Rivero, Lima

Parte forte Burgos con un parziale di 0-8 che costringe subito coach Fisac a fermare il cronometro. Zaragoza risponde con un contro parziale e dopo 4’ il punteggio è fissato sull’11 pari. Il primo quarto si conclude con l’equipo aragonés ad inseguire, 21-26 il parziale tra cui spiccano i 9 punti di Ennis e Fitipaldo. Tentativo di allungo per Burgos che si porta sul 33-42 dopo 17’. Alocén prova a dare una scossa ai suoi mettendo a referto due triple dopo uno spento avvio di partita. 39-47 all’intervallo lungo. In avvio di ripresa gli aragonesi ricuciono il distacco portandosi sul meno 1 in 3’. Risponde Bassas con una tripla che riporta le squadre a due possessi. Si alza l’intensità in campo con le formazioni che si rispondono colpo su colpo. 61-61 grazie ad un grande Ennis per Zaragoza. La partita prosegue equilibrata fino ad uno strappo ospite che riporta Burgos a 10 lunghezze sugli avversari, 72-82. Zaragoza non ci sta, mette a segno un parziale da 12-0 e si rimette la testa davanti. A spuntarla è Burgos che si aggiudica una sfida tiratissima.

Parziali: 21-26, 18-21, 24-22, 23-21

CASADEMONT ZARAGOZA: N. Brussino 8, C. Alocen 8, R. Benzing 15, D. Ennis 15, T. Hlinason 10, J. Padrilla, J. Berreiro 9, N. Radovic 12, R. San Miguel 6, V: Krejci 3, A. Urdiain, J. Garcia. Allenatore: P. Fisac

SAN PABLO BURGOS: B. Fitipaldo 11, V. Benite 11, M. Salvò 7, J. Rivero 8, A. Lima 13, M. Garcia Calvo ne, J. Vega 2, T. Mcfadden 11, F. Bassas 11, A. Alonso ne, P. Aguilar, D. Apic 12. Allenatore: J. Peñarroya

 

CLASSIFICA

Valencia Basket, Real Madrid, San Pablo Burgos                1V 0S

Morabanc Andorra, Herbalife Gran Canaria, Casademont Zaragozza        0V 1S

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy