Eurolega 10°giornata. Il Real Madrid incanta stende il CSKA e mette la quinta di fila

Al Wizink Center prova di forza dei blancos di Laso che mostrano solidità e altissima qualità. Il Cska prova a resistere ma la difesa concede troppo. Quinto successo consecutivo per il Real, il CSKA perde la terza partita nelle ultime quattro e per la 3a volta di fila fuori casa.

di Alessandro Elia

Le  squadre campioni delle ultime due edizioni dell’Eurolega mantengono fede alle aspettative e danno spettacolo al Wizink Center di Madrid. Alla fine vince il Real Madrid che mantiene la propria imbattibilità interna centrando complessivamente il 5°successo consecutivo. Il Cska continua ad avere problemi, segna di più rispetto alle ultime due uscite ma la sua difesa è fin troppo vulnerabile.
Che sia una buona serata lo si intuisce fin da subito. Pronti via e il Real plana sul 9-0. Subito time out di Itoudis e Cska in partita con l’11-11 di metà primo quarto. Ma il Real è in palla e chiude alla prima sirena avanti 23-19. I russi del primo tempo ottengono tantissimo da Voigtmann, 17 punti (7/9 dal campo con 3/3 da tre punti) per il tedesco che tiene a galla i suoi. Il Cska mette il naso avanti (28-29) con l’intervallo che arriva dopo l’esaltazione dei rispettivi attacchi contro difese non certo attentissime. 52-49 a metà gara e tutti negli spogliatoi a provare a registrare le retroguardie. In avvio di ripresa c’è ancora uno strappo dei madrileni. Altro 9-0 e Real che vola sul 61-48. Parziale aggiornato poco dopo sul 66-51 e stavolta è Deck il protagonista assoluto nei padroni di casa. Il Cska non ci sta e cerca di scuotersi. Bolomboy trova 4 punti di fila e all’ultima pausa il Real è avanti di 11 lunghezze (75-64). A inizio di ultima frazione si accende Mike James, fino a quel momento semi nascosto. Magia dell’esterno di Portland con gioco da 4 punti e Cska addirittura a -6 dopo 4′ (81-75). E’ qui che si decide la partita. Il fallo in attacco di Mickey consegna al Cska l’opportunità per rientrare definitivamente ma Hackett sbaglia l’appoggio da sotto e Voigtmann si divora la seconda chance dopo il rimbalzo offensivo. Sbaglia Llull, sbaglia James e corre il cronometro. Ci pensa allora Campazzo a iniziare l’accordo per i titoli di coda. Il Cska perde Hackett per falli e piomba a -12 a 2’06” dalla fine. Ai russi si scoprono anche i nervi con il tecnico a Itoudis e il successivo antisportivo a Hines che bisticcia con Tavares. Il Real capitalizza a dovere e arrotonda il vantaggio che riuscirà a mantenere inalterato fino alla fine. Blancos al 2°posto con Milano a una sola vittoria da Barcellona ed Efes, coppia di testa.

Real Madrid-Cska Moscow 97-81 (23-19, 52-48, 75-64)
Real Madrid: Causeur 9, Randolph 10, Fernandez 9, Campazzo 11, Laprovittola, Deck 17, Garuba, Carroll 4, Tavares 1, Llull 15, Mickey 5, Thompkins 3. All.Laso
Cska: Bolomboy 12, James 14, Anthony, Strelniks 11, Voigtmann 20, Vorontsevich, Hackett 2, Koufos 4, Hilliard 8, Kurbanov 2, Hines 8 , Baker . All.Itoudis

Quintetto Real Madrid: Causer, Randolph, Campazzo. Deck, Tavares
Quintetto Cska: James, Hackett, Hilliard, Kurbanov, Hines

MVP: Partito in sordina, Gabriel Deck disputa una gara in crescendo. Alla fine 17 punti in 32′ per l’argentino con 7/10 dal campo a cui aggiunge 11 rimbalzi e 6 assist.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy