Eurolega 14ª giornata: Overtime vincente l’Olympiacos supera il Khimki

Eurolega 14ª giornata: Overtime vincente l’Olympiacos supera il Khimki

L’Olympiakos prende per i capelli l’overtime recuperando dal -9 nel solo ultimo minuto. Le tripe di Printezis, Paul e Spanoulis mandano tutti al supplementare dove il Khimki si spegne (13-2). Ai moscoviti non basta uno Shved da 36 punti. I greci chiudono con Printezis a 26 e la coppia Spanoulis-Papanikolau a 18.

di Alessandro Elia

Dopo il doppio k.o. esterno l’Olympiacos torna a vincere e si rimette in corsa per i playoff. Ad Atene la squadra di Kemzura suoera dopo un tempo supplementare il Khimki che insegue per tre quarti i padroni di casa e poi sferra il colpo nell’ultimo periodo. Trascinati da Shved i russi si portano a +9 alle soglie dell’ultimo minuto dove però emerge la classe e la pazzia degli ateniesi. Tripla di Printezis (90-96), fallo in attacco di Karasev, tripla di Paul (93-96), infrazione di 24″ dell’attacco moscovita e tripla di Spanoulis a 19″ dalla fine per il pareggio a quota 96. L’Olympiacos avrebbe addirittura la palla della vittoria dopo l’infrazione di passi di Shved che mette nelle mani di Spanoulis il tiro della disperazione a 1″ dalla fine. Ma sarebbe stato forse troppo. Con quintali di inerzia e fiducia addosso i locali sono protagonisti di un ottimo overtime dove il Khimki è sulle gambe ed vuoto mentalmente con l’incredibile rimonta  appena subita. Il parziale del prolungamento non ammette recriminazioni (13-2) e i biancorossi di Kenzura tornano al successo.
Prima del finale tutto da raccontare c’è stata una partita sempre condotta dai greci con Printezis e Spanoulis autentici trascinatori. L’Olympiacos non ha però saputo affondare le mani sulla gara tenendo in vita un Khimki sorretto da Shved che ha chiuso con 36 punti al proprio attivo prendendosi però una valanga di tiri (31). Dopo il +5 del primo quarto gli ateniesi chiudono a +7 il secondo, toccano il loro massimo vantaggio a metà del terzo (63-51) finito poi 70-67. Nell’ultima frazione arrivava la rimonta che rendeva incredibilmente affascinante l’incontro terminato poi con il pirotecnico finale.

Olympiacos Piraeus-Khimki Moscow Region 109-98 (25-20, 49-42, 70-67, 96-96 )
Olympiacos Piraeus: Rochestie 4, Baldwin, Paul 8, Koniaris, Spanoulis 18, Cherry 4, Milutinov 16, Vezenkov 6, Printezis 26, Papanikolau 18, Rubit 2, Reed 7. All.Kemzura
Khimki Moscow Region: Shved 36, Kramer 5, Booker 12, Karasev 8, Zaytsev, Vialtsev, Jerebko 10, Monia, Gill, Jovic 1, Evans 17, Bertrans 9. All.Kurtinaitis

MVP. Le cifre premiano Printezis (26 punti, 11/15 da 2) ma la palma di migliore in campo va divisa quantomeno con Vassilis Spanoulis sempre lucido e determinante compreso quando a 19″ dalla fine mette la tripla che manderà tutti all’overtime. 18 punti e 10 assist per lui nella serata che ha visto l’Olympiacos tornare alla vittoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy