EuroLega, 15ª giornata: Maccabi, che colpo! Barcellona ko in casa

Una schiacciata di Hunter a 13″ dalla fine decide la partita del Palau Blau Grana. Il Barca tira malissimo da tre punti e spreca tante occasioni nel finale prima del colpo decisivo dell’ex Cska.

di Alessandro Elia

Il Maccabi fa registrare il colpo della 15a giornata di Eurolega. Vittoria esterna degli israeliani in casa di un Barcellona che sbaglia troppo e finisce per pagare una serata negativa al tiro.  Seconda sconfitta casalinga per la squadra di Jasikevicius, il Maccabi vince la terza partita delle ultime 4 uscite.

Si segna poco nel primo quarto con il Maccabi che è guidata da Bender e si prende il vantaggio. Il Barcellona non trova fluidità offensiva e segna soltanto 12 punti nei primi 10′ ripartiti equamente tra Higgins, Mirotic e Calathes. Gli israeliani si affacciano al secondo quarto con 5 punti di vantaggio ma il Barcellona risponde e ricuce rapidamente il gap dando vita a un secondo quarto di grande equilibrio. I padroni di casa vanno negli spogliatoi avanti di due punti con Mirotic in doppia cifra grazie anche alla sua media impeccabile dalla lunetta (6/6 nei primi 10′).  Nella ripresa le cose non cambiano. Il Barccellona comanda ma convive con una brutta percentuale al tiro da fuori che impedisce ai catalani di allungare. A metà di secondo quarto Sfairopoulos deve gestire Bender gravato già di 4 falli ma il Maccabi rimane comunque in partita con il Barca all’ultima pausa avanti di un solo punto (54-53) mettendo in evidenza Higgins (15 punti dopo 30′). Il Barcellona prova a mettere le mani sulla partita alle soglie degli ultimi 5′. La tripla di Kuric scrive 65-62, e subito dopo Bender lascia il campo per falli. Calathes si inventa una penetrazione vincente e il Maccabi sembra provato. Arrivano gli ultimi 2′ con i viaggi in lunetta vincenti di Dorsey e Wilbekin (68-66). I catalani continuano a sbagliare da fuori, arriva l’ultimo minuto con gli errori su entrambi i lati del campo dei due attacchi. A 13″ secondi dalla fine Hunter risolve con una prepotente schiacciata un secondo possesso per i gialli ospiti. L’ex Siena viene mandato anche in lunetta per il fallo subito ma non converte il gioco da tre punti. Ultimo possesso del Barca con il tiro sulla sirena di Kuric che viene sputato dal ferro. Sarebbe stata l’ennesima beffa all’ultimo secondo per il Maccabi. Stavolta la malasorte ha ben pensato di lasciar stare gli israeliani.

FC Barcelona – Maccabi Tel Aviv 67-68 (12-17,32-30, 54-53)

Fc Barcelona: Hanga, Bolmaro, Smits 5, Heurtel, Pustovyi 8, Oriola, Abrines 3, Higgins 16, Martinez, Kuric 12, Mirotic 12, Calathes 11. Coach: Jasikevicius

Maccabi Tel Aviv: Bryant 10, Wilbekin 7, Jones 2, Caloiaro 4, Hunter 10, Casspi 2, Dorsey 14, Di Bartolomeo 2, Blayzer, Bender 15, Zizic 2, Zoosman. Coach: Sfairopoulos

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy