EuroLega, 18ª giornata: straordinario Larkin, l’Efes espugna Barcelona

EuroLega, 18ª giornata: straordinario Larkin, l’Efes espugna Barcelona

Incredibile prova dei turchi di Ataman (espulso nel finale) che espugnano il Palau Blau Grana e allungano in testa alla classifica. Grande intensità in una partita che il Barcelona ha avuto in mano con un terribile parziale di 14-0 a inizio di ultimo quarto. Ma l’Efes ha trovato in Larkin e Anderson le armi per risorgere e vincere.

di Alessandro Elia

Bacelona ed Efes si sfidano a colpi di rara intensità nel loro secondo atto stagionale dandosi alla fine appuntamento più avanti, quando magari la posta in palio sarà ben più importante rispetto ai due punti attuali nella classifica della regular season. Al Palau Blau Grana la sfida non delude le attese con due squadre che confermano il loro potenziale sfruttando lungo il percorso il talento dei loro tanti primi violini.
Parte forte l’Efes subito sorretta da Larkin che spinge i suoi sul 7-14 con il prezioso contributo di Simon e Pleiss. Il Barcelona risponde con Delaney e riduce le distanze con il primo quarto che si chiude con l’halley-hoop di Larkin per Sanli che fissa il 19-24 del 10′.
L’Efes scappa sul 21-31 a inizio secondo parziale con Pesic costretto al time out. L’uscita dalla sospensione favorisce ancora Delaney che segna a ripetizione fino al sorpasso (32-31) che arriva a -4’28” dalla pausa lunga. Ma l’Efes, da grande squadra quale è, riesce a riemergere subito. Simon, Peters e il solito Larkin rimettono gli ospiti avanti (34-40). Nel Barca si accende Ribas (40-43) prima delle conclusioni vincenti di Larkin (15 punti con un niente male 5/6 da tre punti nel primo tempo) e Higgins per il 42-45 di metà partita.
Nella ripresa le due difese alzano il ritmo, si segna meno ma non cala l’ardore e l’agonismo. Nel Barca c’è un solo protagonista: Brandon Davies che segna tutti i 16 punti dei catalani nel terzo quarto. Dopo 3′ e mezzo i locali pareggiano a quota 48 ma l’Efes non ha paura. Singleton e Larkin segnano da fuori per il 50-57 a 3′ dalla fine del 3°periodo. Davies continua il suo monologo, la tripla di Beaubois e l’energia di Singleton firmano il 58-66 dell’ultima pausa.
A inizio del quarto finale il Barcellona prova l’accelerata. Mega parziale di 14-0 per la squadra di Pesic che si stringe in difesa come meglio non si potrebbe e in attacco trova adesso un grande Kuric. Lo slovacco della Pennsylvania culmina la sua serie di canestri consecutivi con la tripla del 72-66. Ataman avverte il pericolo, chiama time out e subito dopo si scalda contro gli arbitri venendo espulso sotto la pioggia di insulti del Palau Blau Grana. Senza il suo condottiero dalla panchina l’Efes riesce a trovare energia e riemerge. Mirotic, in una serata non di eccelse percentuali (4/16 dal campo), mette dall’angolo la tripla del 75-68. Singleton mostra i muscoli e risponde da sotto e dalla lunetta (75-72). Con meno di 2′ sul cronometro arriva la tripla di Larkin per il -3 dell’Efes che rientra effettivamente in partita. Penetrazione vincente di Oriola per il 79-75 ma poi è il momento di Peters. 1/2 ai liberi e tripla frontale per lo statunitense che pareggia a quota 79 a -1’42” dalla fine. L’ultimo minuto si apre con la bomba di Singleton ma dall’altra parte Mirotic imita l’ex di turno. Larkin viene mandato in lunetta a -32″ e il suo 2/2 rimette l’Efes avanti e stavolta sarà per sempre. Il fade away di Ribas all’altezza del tiro libero è corto, rimbalzo di Simon e altro fallo su Larkin che completa la sua serata al top anche dalla linea del tiro libero. Altro 2/2 e l’Efes si porta a casa l’ottava vittoria esterna e ancor più convinzione di poter arrivare lontanissimo in questa Eurolega.

FC Barcelona-Anadolu Efes Instanbul 82-86 (19-24, 43-45, 58-66)
FC Barcelona: Davies 20, Ribas 6, Hanga 2, Smits, Oriola 6, Abrines, Higgins 6, Delaney 15, Kuric 11, Claver 2, Mirotic 14, Tomic. Coach: Pesic
Anadolu Efes Instanbul: Larkin 26, Beaubois 3, Singleton 17,  Balbay, Gecim, Sanli 7, Moerman 5, Tuncer, Pleiss 4, Anderson 7, Peters 7, Simon 10. Coach Ataman

Quintetto Barcelona: Higgins, Hanga, Claver, Mirotic, Tomic
Quintetto Efes: Larkin, Beaubois, Simon, Singleton, Pleiss

MVP. Altra perla della stagione di Shane Larkin. 26 punti, 7/14 dal campo ma anche 5 rimbalzi, altrettanti assist e 9 falli subiti che sono una garanzia grazie al suo percorso netto dalla lunetta (9/9). Nel Barca da sottolineare l’eccezionale terzo quarto di Brandon Davies (16 dei suoi 20 punti arrivano dopo l’intervallo).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy