EuroLega, 19ª giornata: Il Panathinaikos schianta il Bayern nell’ultimo quarto

EuroLega, 19ª giornata: Il Panathinaikos schianta il Bayern nell’ultimo quarto

I greci di Pitino partono fortissimo poi subiscono il rientro dei bavaresi sostenuti da una grande percentuale da tre puntii. Nell’ultimo quarto il Panathinaikos trova il nuovo allungo e i tedeschi crollano senza mai più segnare da fuori. Sei verdi in doppia cifra (Thomas miglior realizzatore con 18 punti), al Bayern non bastano Monroe e Bray

di Alessandro Elia

Vittoria importante in ottica playoff per il Panathinaikos che inaugura il doppio turno casalingo battendo il Bayern Monaco. Per centrare il successo in EuroLega nr.11 la squadra di Pitino ha dovuto faticare non poco contro i tedeschi ampiamente in partita fino a quando la percentuale nel tiro da tre punti ha tenuto. Ottimo avio per il Pana che parte fortissimo arrivando addirittura fino al 19-2 di metà primo quarto. Per attendere il primo canestro dal campo dei Bayern ci vogliono quasi 6′ (19-5). Sul finire del periodo i bavaresi prendono coraggio e riescono  chiudere sul -10 (28-18) un quarto iniziato malissimo.
Nel secondo parziale è tutta un altra partita. Il Bayern inizia a segnare da tre, i locali smarriscono lo smalto di inizio partita e il divario si azzera. Bray e Koponen mitragliano la retina degli ateniesi, a 23″ dalla fine l’esperto finlandese segna la seconda tripla consecutiva e firma il sorpasso (51-53) prima della nuova parità che manda tutti negli spogliatoi (53 pari).
La verve offensiva del Bayern prosegue nella ripresa. Il rientrante Bray, Lulic e Lo continuano a colpire da oltre l’arco e gli ospiti sono  a +9 (61-70) a metà di terzo quarto. Negli ultimi 2′ il Panathinaikos torna lucido in difesa e attento in attacco. Parziale di 11-2 per la squadra di Pitino che dal 65-73 passa a condurre 76-75 a fine periodo.
Monroe manda il Bayern avanti a inizio di ultima frazione ma è il preludio alla fine della partita. Un parziale di 13-0 manda in estasi il pubblico dell’Oaka che può scongiurare il pericolo. Calathes è il direttore di un’orchestra che vive sugli assoli di Thomas e Papagiannis. Quest’ultimo affonda sul ferro qualsiasi cosa e i padroni di casa a 2′ dalla fine possono ipotecare la vittoria (91-79) dopo il gioco da tre punti di Thomas. Finale tutto di marca ateniese con il Bayern che nell’ultimo quarto paga lo zero nel numero dei tiri da tre realizzati. Finale 98-03 con il Panathinaikos chiamato a ospitare venerdi lo Zalgiris, nello stesso giorno il Bayern tornerà in casa e affronterà l’Olympiacos.

Panathinaikos-Bayern Munchen 98-83 (28-18, 53-53, 75-76)
Panathinaikos: Thomas 18, Rice 12, Papagannis 8, Rautins, Papapetrou 13, Vougioukas, Johnson 5, Fredette 4, Calathes 11, Wiley 11, Mitoglou 11, Bentil 5. All.Pitino
Bayern: Bray 14, King, Koponen 12, Monroe 17, Lucic 4, Lo 5, Zipser 10. Flaccadori, Barthel 3, Lessort 3,  Huestis 11, Radosevic 4. All.Kostic

MVP: Deshaun Thomas. Guidato dalla solita impeccabile regia di Calathes, l’ex Maccabi disputa una partita chiusa con 18 punti (6/12 dal campo) e 9 rimbalzi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy