Israele, quarti di finale gara-3. In semifinale anche Maccabi Tel Aviv e Galil Gilboa

Israele, quarti di finale gara-3. In semifinale anche Maccabi Tel Aviv e Galil Gilboa

Completato il programma dei quarti di finale della Winner League. Maccabi Tel Aviv e Galili Gilboa sono le altre due semifinaliste dopo le vittorie in gara-3 ai danni dell’Hapoel Tel Aviv e Hapoel Holon

di Alessandro Elia

Maccabi Tel Aviv-Galil Gilboa e Hapoel Gerusalemme-Maccabi Rishon sono le due semifinali della Winner League israeliana che ha visto consumarsi le terze e decisive sfide dei quarti di finale. L’Hapoel Galil Gilboa conferma il suo ottimo momento e vince in trasferta la terza e decisiva partita della serie che la conduce in semifinale. A farne le spese l’Hapoel Holon che spreca il vantaggio in un brutto ultimo quarto. Il Maccabi Tel Aviv alle prese con squalifiche e infortuni fa valere la sua profondità di organico superando nel derby l’Hapoel. Domenica le semifinali, il 28 luglio la sfida per il titolo.

Hapoel Unet Holon-Hapoel Galil Gilboa 82-87 (18-27, 48-41, 66-61)
L’Hapoel Galil Gilboa piazza il colpo e si qualifica per le final four. Dopo aver accarezzato il successo giù in gara-1, e aver dominato la seconda partita, gli uomini di coach Lubin si prendono la serie contro l’Holon che non riesce a capitalizzare il vantaggio ottenuto nei due quarti centrali. Il Gilboa parte forte e arriva al suono della prima sirena sul +9. Ma i padroni di casa non si spaventano e riescono a recuperare con un ottimo secondo quarto. Parziale di 29-14 e Holon avanti all’intervallo 48-41. Nel terzo quarto c’è maggiore equilibrio e il Gilboa riemerge. Al 30′ l’Hapoel è avanti di 5 lunghezze, ma è il Gilboa ad avere l’inerzia del match in mano. E nell’ultima frazione gli ospiti capitalizzano a dovere l’ottimo momento e l’intera fase post-lockdown (appena una sconfitta in 10 gare disputate da quando si è ripreso a giocare). La tripla di Gershon dopo 6′ dell’ultimo quarto segna il sorpasso per il Gilboa che resiste alle repliche degli avversari e nel finale segnano con Ziv il canestro del +6 (78-84) a 40″ dalla fine. Ohayon è l’ultimo dell’Holon a mollare ma ormai la strada per la semifinale è sbarrata. Sarà Il Galil Gilboa a entrare nelle Final Four.
Hapoel Unet Holon: Hall 18, Pnini 12, Huber 6, Coleman 23, Ohayon 6, Dadon, Harush 5, Zano, Platin, Truzki, Love 12, Sasson.
Hapoel Galil Gilboa: Young 15, Tim Coleman 3, Mitchell 22, Thomasson 15, Ziv 24, Beni, Cooper, Hanochi, Flaicher, Nanki, Artzi 3, Srur 2, Gershon 3.  ,.

Maccabi Tel Aviv-Hapoel Tel Aviv 83-68 (26-15, 43-41, 63-56)
Trema ma va in semifinale il Maccabi Tel Aviv. Con uno strappo decisivo nell’ultimo quarto la squadra di Sfairopoulos si guadagna l’accesso alla Final Four dove ad attenderla c’è l’underdog Giboa. Il terzo derby dei quarti di finale inizia a favore del Maccabi che parte forte e va sul 20-9 dopo 7′ e chiude avanti 26-15 al 10′. Nel secondo quarto l’Hapoel si scuote e con un parziale di 17-26 riesce a ricucire fino al -2 dell’intervallo. Si alzano i colpi nella ripresa. Il Maccabi riesce a tenere a distanza l’avversario con il  63-56 del 30′ e nell’ultimo periodo sferra il colpo del k.o. Avdjia ispira l’allungo con i gialli che arrivano al +10 a 3′ dalla fine e iniziano a scorrere i titoli di coda. Festeggia il Maccabi pur privo di Wilbekin e Zoosman. Classico onore delle armi all’Hapoel sconfitto e arresosi solo al suono della sirena finale.
Maccabi Tel Aviv: Caloiaro 13, Hunter 6, Avdija 22, Dorsey 27, J.Cohen 7, S.Cohen 1, Bordillon, Sahar, Atias, Stoudamire 8.
Hapoel Tel Aviv: Shuchman, Madar 18, Henry 12, Ginat 13, Zanna 11, Davis 9 , Koperberg, Mashour 5, Shterenberg, Adam, Harel, Kozhinof, Amsalem,

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy