O.J. Mayo pensa al futuro: l’Europa è una possibilità

Diverse possibili destinazioni per l’ex giocatore dei Milwaukee Bucks, con l’Europa che è tra queste.

di La Redazione

Una sospensione di due anni per avere violato le norme antidroga della NBA: O.J. Mayo non potrà tornare a giocare in America nemmeno nella prossima stagione. Secondo Ben Golliver di SI.com, la sua situazione attuale lo porterebbe ad essere interessato ad una nuova esperienza in un campionato diverso, con Cina, Spagna e Israele che sembrano essere le destinazioni più gradite alla guardia americana.

Al momento Mayo non ha ricevuto offerte co.ncrete da squadre di questi paesi, e ora Mayo si sta allenando con Chris Johnson e Travelle Gaines nella speranza di tornare a giocare a breve. Nel caso in cui non si concretizzasse nessuna opportunità internazionale, il giocatore continuerà nel suo programma di allenamento con Johnson e Gaines a Minnesota, dove i due lavoreranno anche con Jimmy Butler.

Mayo ha definito “la cosa più vicina alla prigione che mi potesse capitare” l’impossibilità di giocare nel corso della passata stagione, aggiungendo come quello sia stato il punto più basso della sua vita. Il giocatore sarà eleggibile per giocare nuovamente in NBA a partire dal 1 luglio 2018 e il suo ritorno dovrà essere approvato dall’associazione dei giocatori e dalla lega. Golliver riporta come ci saranno diversi fattori che incideranno nella decisione, oltre al fatto che Mayo dovrà dimostrare di non avere fallito test antidroga prima di potere rientrare in NBA. Se avrà un’altra possibilità in America, il suo desiderio sarebbe quello di avere una nuova opportunità a Milwaukee, come spiega: “Voglio tornare dove ho lasciato. Avevo un ottimo rapporto con Jason Kidd, l’allenatore, e anche con Giannis e Khris Middleton. Ero contento lì. Mi sento come se li avessi truffati per due anni, loro mi pagavano 8 milioni di dollari. Hanno investito milioni di dollari su di me per farmi rendere al meglio e non l’ho fatto. L’estate prossima avrò 30 anni. Se loro mi daranno una chance, mi rifarò. Glielo devo, sono debitore nei confronti della squadra” ha affermato Mayo a Golliver.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy