7DAYS EuroCup, 9^ giornata: Trento sconfitta nettamente sul campo del Partizan

0
Rodions Kurucs - Partizan NIS Belgrade (photo Dragana Stjepanovic - Partizan)

QUINTETTO BASE TRENTO: Flaccadori, Forray, Mezzanotte, Caroline, Williams
QUINTETTO BASE PARTIZAN: Moore, Punter, Kurucs, Smailagic, Lessort

Ancora orfana di Reynolds, Sanders e Bradford, l’Aquila Basket è scesa in campo a Belgrado in questo mercoledì sera per giocare una complicata trasferta contro la capolista del Gruppo, ovvero il Partizan NIS Belgrade agli ordini di coach Obradovic. La partenza non è delle più semplici per il team italiano, come d’altronde era prevedibile. Punter e Moore mettono in cassa punti importanti, mentre i trentini vengono trascinati dai soli Caroline e Williams nella prima metà del primo periodo.
Oltre alla differenza piuttosto evidente tra i due team, il roster cortissimo di Trento è certamente una delle cause principali alle spalle di questo difficile inizio di partita. La Dolomiti Energia comunque non si arrende e continua a fare del proprio meglio nonostante tutto.

Salvo ulteriori modifiche al calendario, per l’Aquila si prospettano settimane impegnative: 16/1 in trasferta a Sassari; 18/1 in trasferta a Badalona; 23/1 in casa contro Napoli; 26/1 in casa contro Andorra; 28/1 in casa contro Varese e 30/1 in trasferta contro Varese. Di conseguenza, forse oggi è giusto cercare di “salvare il salvabile” pur cercando di non cedere mai e pensare più a recuperare i tre assenti per ripartire al meglio con la squadra al completo nelle prossime partite (probabilmente di ritorno da Sassari) e fare il possibile al fine di staccare un biglietto per le Final 8 di Coppa Italia.

La partita contro i serbi prosegue veloce e non senza difficoltà. Flaccadori e Forray spingono i giovani Conti, Ladurner e Mezzanotte ad ingranare le marce e, nonostante il distacco tra le due squadre, non si può negare che l’Aquila stia cercando di non scivolare troppo indietro rispetto ai primi della classe. Anzi, i trentini riescono a mettere in campo un buon gioco e la pausa lunga arriva per 52-30 in favore dei serbi.

Nonostante le percentuali piuttosto basse, è evidente che Trento stia facendo del proprio meglio per non concedere un altro parziale come il primo di questa partita ai padroni di casa. La Dolomiti Energia mette in campo un gioco equilibrato e riesce a portarsi a -17 dopo essere arrivata anche a -25. Gli alti e bassi proseguono per tutto il terzo periodo, sulla linea di questa serata, fino ad arrivare agli ultimi minuti di gioco con un punteggio di 74-53 per il Partizan.

Il quarto periodo vede prevalere un Partizan super agguerrito e determinato ad aggiudicarsi anche questa partita. Lotta tanto la Dolomiti Energia, anche se gli sforzi non sono abbastanza per tenere il passo con la corazzata serba. La partita si chiude 97-65 per il Partizan.

Trento (65) – Partizan (97)
(8/27; 22-25; 23-22; 12-25)

Trento: Williams 11, Conti 4, Morina DNP, Flaccadori 13, Mezzanotte 15, Dell’Anna 0, Ladurner 2, Caroline 14, Zangheri DNP, Forray 6
Partizan: Moore 17, Punter 17, Kurucs 2, Smailagic 10, Lessort 7, Leday 2, Koprivica 7, Glas 7, Madar 18, Trifunovic 10

MVP BasketInside: Kevin Punter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here