7DAYS EuroCup, l’avversario di Brescia: Ratiopharm Ulm

7DAYS EuroCup, l’avversario di Brescia: Ratiopharm Ulm

La presentazione dei prossimi avversari della Leonessa.

di La Redazione
Il Ratiopharm Ulm, la squadra tedesca che la Germani Brescia Leonessa affronterà nel quinto turno del girone di qualificazione della 7DAYS EuroCup, è la dimostrazione di quanto la partecipazione a una competizione europea contribuisca all’accrescimento della riconoscibilità di un club. Grazie alle sue sei partecipazioni all’EuroCup, infatti, la squadra della città natale di Albert Einstein è divenuta a livello cestistico una delle più note fuori dai confini teutonici.

LA SQUADRA – I tedeschi, allenati per l’ottava stagione consecutiva da coach Thorsten Leibenath, non godono di un momento favorevole. Ulm e la Leonessa, infatti, condividono lo stesso record in EuroCup, con una sola vittoria a fronte di tre sconfitte. Per questo, la sfida della Ratiopharm Arena assume un’importanza capitale per le due squadre: chi vincerà, abbandonerà l’ultimo posto in classifica del Gruppo A.

Al di là dell’avvio di stagione da una vittoria in otto partite fra Bundesliga ed EuroCup, Coach Leibenath è ben consapevole del potenziale della propria squadra e del fatto che potrebbe bastare solo una scintilla per farla rendere al meglio. Il collettivo è la vera forza di Ulm con il ‘platoon system’ che caratterizza le scelte del coach tedesco. Ben 10 giocatorI spendono almeno 14′ sul parquet di gioco, alternando quintetti lunghi e fisici ad altri piccoli e dinamici. Qualsiasi siano i cinque schierati in campo, però, l’intenzione è quella di produrre gioco nel pitturato, concludendo vicino al ferro dopo aver sfruttato un blocco o beneficiando degli extrapossessi che scaturiscono da un rimbalzo offensivo (12.3 rimbalzi offensivi). Altro punto di forza di Ulm è la straordinaria capacità di produrre punti dopo un passaggio consegnato: 1.43 punti per possesso, il miglior dato dell’intera EuroCup.

IL ROSTER – Anche se il minutaggio è equamente distribuito, chi contribuisce all’attacco in maniera sostanziale è il trio formato da Ismet AkpinarJavonte Green e Isaac Fotu, che producono 43.1 punti a gara sugli 83 di squadra. Green, inoltre, risulta preziosissimo anche in difesa per la sua straordinaria capacità a rubare palloni (3.7 a partita!) Titolare inamovibile dei tedeschi è Patrick Miller, comboguard rapidissima, sempre partito in quintetto nelle precedenti quattro gare disputate. Altri due giocatori che superano i 20′ spesi sul parquet sono Dwayne Evans, ala grande o centro dinamico all’occorrenza, e Katin Reinhardt, specialista nei tiri da tre uscendo dai blocchi o direttamente dal palleggio.

SOTTO LA LENTE – Difficile scegliere un singolo in una squadra che prova a basare il proprio gioco sul sistema anche se Ismet Akpinar è l’indiscusso go-to-guy di Ulm. La guardia turco-tedesca viaggia a 16.3 punti a partita, anche se una precisazione è necessaria. Se contro Galatasaray e Andorra ha messo a referto 26 e 27 punti, infatti, nelle uscite contro Monaco e Stella Rossa il fatturato serale è stato invece di appena 6 punti. Più continuo sotto questo punto di vista è stato Javonte Green, che nelle tre partite disputate (l’ex Trieste era assente contro Monaco) ha scritto a referto 14.3 punti di media, scavalcando sempre la doppia cifra.

Ecco le parole del coach Andrea Diana:

“Andiamo a Ulm con la consapevolezza di affrontare un incontro molto importante per la nostra classifica di EuroCup”. Questo il pensiero di Andrea Diana, coach della Germani Brescia Leonessa, che presenta la sfida del quinto turno del girone di qualificazione della 7DAYS EuroCup con il Ratiopharm Ulm, in programma martedì 30 ottobre alle ore 19.30 presso la Ratiopharm Arena di Neu-Ulm.

“Tra tutte le squadre che abbiamo incontrato, Ulm è quella che utilizza maggiormente il roster che ha a disposizione – spiega il coach della Leonessa -. Il loro allenatore utilizza 11 giocatori, che hanno la caratteristica di poter giocare in più ruoli e ruotano vorticosamente in campo. Il nostro obiettivo sarà quello di confermare una buona difesa di squadra e lottare su ogni situazione di rimbalzo per evitare che i nostri avversari abbiano extra possessi”.

“In attacco ci sarà da superare la loro grande pressione tutto campo, per poi andare a colpire sulle nostre situazioni di vantaggio – conclude l’allenatore toscano -, cercando di avere una migliore esecuzione rispetto alla partita di sabato scorso contro Avellino. Non è ancora arrivato il momento di una partita da dentro-fuori ma sappiamo tutti che si tratta di un incontro molto importante per la nostra classifica di EuroCup”.

 

Uff.stampa Leonessa Brescia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy