7DAYS Eurocup: Ondata taronja su Amburgo! Valencia riabbraccia Van Rossom e la vittoria

0

Quintetti:

Valencia: Lopez, Hermannson, Claver, Rivero, Tobey

Vanoli: Brown, Di Leo, Kotsar, Homesley, Hinrichs

1° QUARTO: Parte forte Amburgo con due canestri a testa per Kotsar e Brown, mentre i valenciani si sbloccano con Lopez dopo il 0-9 iniziale; Homesley apporta un 2+1 ma i locali tornano a contatto con Rivero che trova il pareggio a quota 12 a metà frazione esatta. È ancora il numero 5 ospite ad apportare altri 3 punti, ma Hermannsson riesce a ricucire nuovamente; tanti i giocatori a referto per i locali, che mantengono larghe le rotazioni nonostante il -4 a 90” dalla fine del quarto. Le “towers” si fanno valere sotto i ferri ma tornano a -3 con il canestro di Pratilla per il 19-22.

2° QUARTO: Con due circolazioni di palla impeccabili, i “taronja” trovano altrettante triple, ma Brown si guadagna il 3+1 che vale il 27-30 al 12’; la squadra di casa torna in vantaggio con Pradilla ma Homesley risponde dai 6,75 per il +4 al 15’ costringendo Peñarroya al timeout. Rivero porta nuovamente i suoi al comando, a cui fanno seguito 5 punti consecutivi di Claver. Tobey inchioda il +7 ma Kotsar accorcia, prima del comodo layup di Rivero per il 48-41.

3° QUARTO: È ancora Rivero a ritoccare il massimo vantaggio che tocca i 10 punti, Homesley segna da 8 metri ma un incredibile “passo e tiro” di Hermannsson vale di nuovo la doppia cifra di scarto. La squadra tedesca è a corto di idee e trova il primo canestro di Hollatz, ma troppo poco per fermare l’ondata arancione di questo quarto; Brown colleziona il poster del 60-50 ma Dubljevic dice +14 al 27’. Kotsar continua a fare la voce grossa e scollina i 20 punti personali, ma si sblocca dall’arco anche Van Rossom che assieme a Puerto dilatano il distacco sul 73-56, poco prima del canestro ospite che chiude la frazione.

4° QUARTO: Van Rossom colpisce ancora dai 6,75, e Dubljevic rincara la dose per il +16. La squadra di casa continua a fare bottino con Rivero, mentre gli ospiti non trovano più la via del canestro neanche con Brown e raggiungono un esile +20 prima della tripla di Hollatz. Homesley guida un break di 0-5 ma la risposta valenciana non si fa attendere, con Tobey e soci che non rendono un millimetro, neanche sul 89-70 a 3’ dal termine; Bluiett trova il primo canestro di serata ma c’è poco da fare contro una Valencia che trova 9 giocatori con almeno 7 punti all’attivo. C’è spazio anche per la tripla del giovane Jimenez, che sigla il 98-80 finale.

MVP Basketinside: Jasiel Rivero (21 punti)

VALENCIA BASKET CLUB – HAMBURG TOWERS: 98-80 (19-22, 29-19, 25-17, 25-22)