7Days EuroCup, Promitheas passa sul campo della Dolomiti Energia Trentino

0

È amaro l’esordio casalingo in 7DAYS EuroCup della Dolomiti Energia Trentino: i bianconeri escono sconfitti 76-89 dalla BLM Group Arena per mano di un Promitheas Patrasso più duro sotto i tabelloni e più deciso nella prima metà di match, quella che permette agli ospiti di allungare a +14 e poi di controllare le operazioni grazie al talento dei suoi esterni.

I bianconeri prendono ritmo e coraggio nella seconda metà di partita, ma a quel punto la scarica di canestri di Young e Simpson arresta ogni speranza di rimonta dei padroni di casa. La Dolomiti Energia può consolarsi, almeno in parte, con i primi punti in maglia bianconera di Matteo Spagnolo, all’esordio stagionale, e con i 13 punti a referto di uno scatenato Luca Conti, vero e proprio riferimento offensivo della squadra nel tentativo di rimonta innescato nel terzo quarto. A pareggiare le basse percentuali al tiro non sono bastati però i 14 rimbalzi offensivi e 19 assist di squadra: Patrasso vince e si prende i primi due punti della stagione.

La cronaca | Trento è la prima squadra che prova un timido allungo con Flaccadori e Atkins (13-9), poi però Kulboka ingrana le marce alte in attacco e costringe coach Molin al timeout: l’impatto di Lockett dalla panchina si fa sentire sui due lati del campo, ma i greci sono in full gas e chiudono i primi 10’ avanti 13-20. Quando si accende Young per Trento è notte fonda: Spagnolo debutta in maglia Aquila con un grande assist per Grazulis ma fatica a trovare luce nell’area ellenica, gli ospiti sulle ali dell’entusiasmo e schierando per qualche minuto anche un’arcigna difesa a zona costringono a soli 29 punti segnati la Dolomiti Energia nel primo tempo (29-43).

I bianconeri provano ad invertire la tendenza con un avvio di terzo quarto più incisivo dal punto di vista realizzativo (anche con le triple di Forray e Lockett) ma il Promitheas continua a macinare gioco e punti (43-56 a metà del terzo quarto). Ne viene fuori un terzo quarto scoppiettante, ma che alla sirena lascia sempre 14 punti di distanza tra le due squadre nonostante gli sforzi a tutto campo della Dolomiti Energia (55-69). Conti ci prova in tutti i modi con un canestro dietro l’altro, ma neanche due triple consecutive di Crawford riescono a riportare a tiro i greci. Finisce 76-89.

Dolomiti Energia Trentino 76

Promitheas Patras 89

(13-20, 29-43; 55-69)

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Morina ne, Conti 13 (5/8, 1/3, Spagnolo 3 (1/6, 0/1), Forray 3 (0/2, 1/2), Zangheri ne, Flaccadori 14 (6/8, 0/2), Udom 3 (1/3 da tre), Dell’Anna ne, Crawford 13 (2/5, 3/5), Grazulis 12 (2/3, 2/5), Atkins 6 (3/11), Lockett 9 (3/7, 1/1). Coach Molin. 

PROMITHEAS PATRAS: Cowan, Young 20, Conditt 9, Plotas ne, Tsairelis 10, Mouratos 6, Gkikas 2, Kaklamanakis 2, Simpson 22, Tanoulis, Kulboka 18. Coach Makis.

Le parole di coach Lele Molin | «Patrasso ha vinto con merito, giocando 40’ di solidità con più continuità di quella messa in campo da noi: abbiamo avuto un paio di momenti di grande difficoltà nel primo e nel secondo quarto, subendo troppo dalle situazioni di uno contro uno e pagando a caro prezzo le nostre troppe palle perse. Abbiamo faticato contro la zona, nella seconda metà di partita abbiamo avuto un altro piglio ma non è bastato. Conti? Mi aspetto possa giocare questo tipo di partite, sono contento che lo abbia fatto: è stato bravo a prendersi responsabilità, deve continuare a lavorare per migliorarsi ed avere un ruolo incisivo in questa squadra».

La prossima | I bianconeri ora sono attesi ad un vero e proprio tour de force in trasferta: domenica a Varese (palla a due alle 17.35, diretta in chiaro su DMAX, canale 52 del digitale terrestre); poi martedì 18 a Londra nel Round 2 di EuroCup, quindi a Sassari per l’anticipo di mezzogiorno del quarto turno di campionato domenica 23. Martedì 25 Forray e compagni torneranno di scena sul proprio parquet affrontando in coppa il Paris Basketball.