A Milano si spegne la luce, Hanga e Tillie fanno volare il Baskonia

A Milano si spegne la luce, Hanga e Tillie fanno volare il Baskonia

La gara di stasera ha visto la squadra di Repesa pagare un black out nel momento decisivo della partita.

di Massimo Mattacheo, @MaxMattacheo

BASKONIA VITORIA GASTEIZ – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 87 – 74 (23-20, 15-17, 28-16, 21-21)

Alla Fernando Buesa Arena di Vitoria è andata in scena la gara tra il Baskonia, alla ricerca di un successo per rimanere nelle posizioni playoff, e l’Olimpia Milano ultima in classifica ma alla ricerca di un successo prestigioso. Assenza importanti da entrambe le parti, Bargnani per i baschi, Simon e Dragic per Milano, ma la gara ha offerto diversi spunti di interesse. Dopo un primo tempo all’insegna dell’equlibrio, nel terzo quarto il Baskonia prende il largo sfruttando gli errori di Milano e porta a casa una vittoria importante anche per la classifica. L’MVP della partita è stato Kim Tillie, autore di 19 punti.

Il Baskonia parte con Larkin, Budinger, Hanga, Tillie e Voigtmann, mentre l’Olimpia risponde con Hickman, Kalnietis, Fontecchio, Macvan e Raduljica: dopo la tripla di Budinger che apre la gara, la squadra di Repesa produce un break di 10-0 con iniziative di squadra che porta l’Olimpia al vantaggio sul 10-3. Sono i tiri da fuori a riavvicinare i baschi nel punteggio, con la partita che viaggia sui binari dell’equilibrio in questa prima frazione: i canestri di Shengelia danno al Baskonia il 23-20 con cui si chiudono i primi 10 minuti. Il seconda periodo si apre sulla falsariga del primo, ma dopo un canestro di McLean allo scadere per la parità a quota 25, il Baskonia prova ad accelerare grazie a Hanga e Laprovittola, ma Milano rimane a contatto grazie a Kalnietis e al primo canestro di Sanders, che segna il 33 pari a 3 minuti dall’intervallo. Nonostante un paio di canestri facili sbagliati dall’Olimpia, il Baskonia non ne approfitta trovando polveri bagnate in attacco soprattutto per quanto riguarda Voigtmann, nonostante venga molto coinvolto, e con i liberi di Cinciarini e il canestro di Tillie allo scadere i baschi chiudono il primo tempo in vantaggio 38-37.

Al rientro dagli spogliatoi il Baskonia trova ottime soluzioni nel tiro da fuori, con Hanga che segna una tripla da lontanissimo allo scadere per il +6, e il successivo momento di sbandamento milanese porta al 50-42 che costringe Repesa al time-out. Il black out di Milano è continuato e i baschi volano in doppia cifra di vantaggio grazie a un Larkin in versione assist man: la reazione non arriva e il Baskonia mantiene il controllo della gara, chiudendo il terzo quarto avanti 66-53. L’ultimo periodo assomiglia fin dalle prime battute a un lungo garbage time in cui le due squadre giocano per migliorare le statistiche dei propri giocatori: la partita finisce 87-74 per la squadra di Alonso.

TABELLINI:

BASKONIA VITORIA GASTEIZ: Larkin 13+11 assist, Voigtmann, Hanga 18, Sedekerskis n.e., Beaubois 5, Blazic, Diop 6, Tillie 19, Laprovittola 2, Shengelia 11, Budinger 13, Luz

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO: McLean 8, Fontecchio 5, Hickman 11, Kalnietis 3, Raduljica 6, Macvan 10, Pascolo 11, Cinciarini 11, Sanders 7, Abass 2, Cerella n.e.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy