ABA League 13ª giornata: bene Partizan e Olimpija sul campo, Budućnost a tavolino (con la Stella Rossa non pervenuta)

ABA League 13ª giornata: bene Partizan e Olimpija sul campo, Budućnost a tavolino (con la Stella Rossa non pervenuta)

I biancorossi di Belgrado non si sono presentati in casa dei montenegrini.

di Mitja Stefancic

Nell’anticipo disputato venerdì scorso l’Igokea ha vinto in casa contro il Mornar Bar per 98-91. I primi minuti sono stati a favore degli ospiti montenegrini, ma dal 5° minuto in poi la sfida è stata in perfetto equilibrio sino al terzo quarto, quando i padroni di casa hanno tentato un primo allungo (66-85), ma sono stati presto raggiunti dagli avversari (70-70). Infine, nell’ultimo quarto l’inerzia della partita ha premiato i giocatori dell’Igokea, che hanno portato a casa la vittoria grazie a un’ottima prova dell’ex reyerino Michael Green (27 punti e 9 assist).

A Zagabria il Cedevita Olimpija ha registrato un’importante vittoria sul Cibona, in una partita equilibrata sino alla fine. A 7 secondi dalla fine, con i padroni di casa in vantaggio, Jaka Blažič ha subito un fallo che lo ha portato in lunetta con 3 tiri liberi. Il giocatore sloveno li ha messi a segno con freddezza e, grazie all’errore del Cibona nell’ultima azione, il risultato finale sul tabellone è rimasto sull’ 82-84 a favore della squadra lubianese, che sta man mano consolidando la sua posizione tra le quattro squadre che a tutti gli effetti si contenderanno il titolo adriatico 2019/20 nei playoff. Il top scorer della partita è stato comunque Shane Gibson del Cibona, che nella circostanza ha messo a referto 20 punti.

In un importante match nell’ottica salvezza il Krka ha domato il Zadar tra le mura amiche, portando a casa la vittoria con il risultato finale 76-74 impresso sul tabellone. Dopo i due liberi segnati da Glenn Closey a pochi secondi dalla fine, Byron Allen dall’altro lato del campo non è riuscito a centrare il canestro da tre, ed i due punti sono rimasti a Novo Mesto. Glenn Closey è stato dunque il match-winner con 17 punti, 4 rimbalzi e 7 assist.

A Belgrado il Partizan non ha avuto grosse difficoltà nel domare il Primorska, privo ormai del quintetto base di inizio stagione. Il punteggio finale 81-62 ha dato infatti ragione ai padroni di casa, e gli ospiti sono riusciti a rimanere in partita sino ai primi minuti del terzo quarto di gioco, dopodiché sono emersi i diversi valori in campo delle due squadre. Tutti i giocatori di coach Trinchieri sono andati a referto – il migliore tra tutti è stato Rashawn Thomas con 15 punti – mentre tra gli ospiti, guidati da Andrej Žakelj  (cheha preso il posto di Golemac) i migliori sono stati Barič, Marinković e Vončina con 15 punti a testa.

Nell’ultima partita che si è svolta regolarmente sul parquet, il Mega Bemax ha battuto di misura gli avversari dell’FMP, ovvero col risultato finale 95-91 con un finale punto a punto in cui i padroni di casa hanno avuto la meglio. Il giovane Marko Simonović (classe ’99) con la maglia del Mega è salito in cattedra segnando 26 punti e raccogliendo 12 rimbalzi, dei quali 6 in attacco. Con una valutazione complessiva di +35 Simonović è risultato anche l’MVP della giornata.

Infine, va menzionato il fatto che la partita che sulla carta doveva essere quella più importante della 13a giornata, ovvero tra il Budućnost e la Stella Rossa, non si è giocata. Adducendo a motivi di scarsa sicurezza, la squadra della Stella Rossa – che nella finale dello scorso campionato ha avuto la meglio proprio sul Budućnost in una finale quanto meno criticabile per quanto riguarda la sicurezza vista la presenza dei tifosi locali durante il riscaldamento dei giocatori della società montenegrina – non si è nemmeno presentata nel palasport “Morača”, ignorando in questo modo le rassicurazioni sulla possibilità di disputare la gara in un clima senza particolari rischi. In una nota ufficiale gli orgnaizzatori dell’ABA League fanno sapere che prenderanno a breve provvedimenti disciplinari riguardo il caso.

Classifica ABA (13ª giornata): Partizan e Olimpija 23, Budućnost*, FMP e Primorska 21, Mornar 20, Stella Rossa* 19, Krka 18, Cibona 17, Igokea, Zadar e Mega 16 (*in attesa di una decisione a tavolino).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy