ACB Liga Endesa – 18ᵃ giornata: il Madrid cade per la seconda volta. Il girone di ritorno inizia all’insegna dell’equilibrio

0

Il girone di ritorno (giornata XVIII) si apre con colpi di scena e tanti spettacolari match decisi all’ultimo secondo. Il Real Madrid, rimaneggiato per i tanti assenti (Tavares, Poirier, Llull, Musa e Rudy), cade a Murcia tra le polemiche. Alle sue spalle accorciano Malaga e Barça; entrambe vincono con solo un possesso di margine contro una squadra canaria. Valencia soffre per 35’ ma nel finale la spunta su Obradoiro con le ottime prove degli ex Olimpia Davies e Pangos. Così fa anche il Baskonia che si fa trascinare da Howard al successo su Manresa che vale il rientro tra le prime 8. Si amplia la lotta salvezza con Granada che vince il secondo scontro con Obradoiro mettendo i galiziani nella zona calda. Primo successo esterno per la matricola Palencia.

UNICAJA MALAGA 80 – 77 DREAMLAND GRAN CANARIA (40-32)

Gli amarillo, per un soffio, non ripetono al Carpena il blitz esterno della scorsa settimana a Valencia. L’Unicaja allunga così a 14 la propria striscia vincente e consolida il proprio valore tra le mura amiche, dove ospiterà il mese prossimo la Copa del Rey, con un 8-1 eguagliato solo da Barça e Madrid. Gli andalusi partono bene e scappano fino al +13 nel secondo quarto con la consueta gran difesa che forza 8 perse e 3/14 da tre degli ospiti. Nel terzo periodo Gran Canaria si riavvicina grazie ad un break da 19-27 con Bassas ed Albicy protagonisti, ma la grande prova della panchina di Ibon Navarro (44-17 nel confronto con gli avversari) rintuzza l’assalto. Nel finale Taylor (16) è protagonista con gli ultimi tre punti dei padroni di casa, mentre si spegne sul ferro il tentativo di pareggio di Slaughter. Vana la. Doppia-doppia da 23 punti e 10 rimbalzi di Ethan Happ, visto anche in Italia con le maglie di Cremona, Fortitudo e Sassari.

BASQUET GIRONA 84 – 86 ZUNDER PALENCIA (44-34)

Dopo la aver concluso il 2023 con una bella vittoria casalinga, la matricola Palencia si sblocca anche in trasferta. A farne le spese è Girona, che continua nella sua striscia perdente – 6a sconfitta consecutiva – e non gioisce da ormai più di un mese. I catalani passano oltre 30’ in vantaggio, toccando anche quota +13, ma negli ultimi 6’ un clamoroso parziale da 10-24 ribalta tutto. Eroe di serata un Pasecniks da 29 punti, 10 rimbalzi e 11 falli subiti per 38 di valutazione. E’ lui a guidare gli ospiti anche nel break decisivo con 13 punti nel solo quarto periodo.

JOVENTUT BADALONA 95 – 84 CASADEMONT SARAGOZZA (50-38)

La Penya interrompe la mini-crisi da tre sconfitte filate con una solida prestazione contro una squadra in forma come Saragozza. Gli aragonesi faticano in avvio a contenere le mani calde dei padroni di casa, che con Feliz – 10 nel primo quarto – e Brodzianski – 7 nel secondo – toccano quota +12 all’intervallo. nella ripresa uno strepitoso Bell-Haynes (25) tenta di lanciare la rimonta ospite ma ancora Brodziansky (MVP con 20) e l’esperto Ribas (17 di cui 14 nel quarto conclusivo) sigillano il match.

MORANABC ANDORRA 87 – 78 SURNE BILBAO (40-44)

Terzo hurrà consecutivo dei lanciatissimi pirenaici che confermano le ottime impressioni della vittoria a sorpresa su Murcia dello scorso turno. La formazione del Principato soffre nel primo tempo le conclusioni pesanti degli ospiti (8/18, Smith già a quota 14), ma dal 20° serra le maglie e prende il comando con un terzo quarto da 26-12. MVP Borg, 20 punti, che ha aperto il campo ai suoi con la pericolosità da oltre i 6,75m (6/7 di cui 5/6 nel secondo tempo); miglior realizzatore Harding a quota 21.

COVIRAN GRANADA 77 – 74 MONBU OBRADOIRO (42-34)

Granada coglie un preziosissimo successo su Obradoiro (con cui aveva vinto anche all’andata) gettando i galiziani nella mischia per la salvezza. Dopo un primo quarto equilibrato i padroni di casa sembrano prendere il controllo della gara grazie ad un parziale da 24-16 ma nel finale rischiano grosso, sperperando quasi tutto il “bottino” (14 punti di vantaggio ad 1’ dalla fine del terzo quarto) con un attacco bloccato e tanti errori in lunetta (5/11 negli ultimi 10’). Sul fronte ospite Howard lancia la rimonta (9 dei 19 punti totali nel parziale galiziano) ma il tempo non basta. MVP Thomasson con 22 punti (9/12 dal campo) e 4 rimbalzi in 26’.

UCAM MURCIA 73 – 61 REAL MADRID (36-26)

Stop a sorpresa dei blancos, falcidiati dagli infortuni che hanno tenuto fuori l’equivalente di un quintetto di alto livello di EuroLega (Tavares, Poirier, Musa, Llull e Rudy). Murcia si gode il successo ai danni della capolista, ottenuto grazie ad una impressionante fisicità espressa per tutti i 40’ e che ha “nascosto” anche il pessimo 4/24 (16%) da tre. Il Madrid parte male e all’intervallo realizza solo 26 punti con 1/12 da tre. Nella ripresa Campazzo (l’ex di serata conclude a con 15 punti e 3 assist ma 6 perse) prova a scuotere i suoi con 13 punti, e gli ospiti riescono a riportarsi addirittura in vantaggio dopo il -15 (44-29) del 23°. Il finale punto a punto è decisamente condizionato dalle decisioni arbitrali che fanno infuriare i blancos tra mancati fischi ed antisportivi “generosi”, con il risultato che il divario di soli 2 punti a 22” dal termine si amplia fino al definitivo +12 dei padroni di casa. Ennis (18 e 4 assist) e Sleva (14) i migliori.

VALENCIA BASKET 88 – 80 RIO BREOGAN LUGO (42-47)

Uno strepitoso quarto periodo da 29-12 pone fine alla striscia perdente che attanagliava il Valencia da metà Dicembre in ACB (e 6 perse nelle ultime 7 considerando anche l’EuroLega). Dopo un avvio a tinte naranja (12-3 a metà primo quarto), gli ospiti prendono in mano le redini dell’incontro grazie ad un parziale da 14-33 con Polite – già in doppia cifra all’intervallo – protagonista. Il decisivo parziale conclusivo (17-1 negli ultimi 5’) è invece propiziato dalla “sparatoria” a salve dei galiziani (2/11 da tre in 10’) e guidato da Lopez-Arostegui (6 ed 11 rimbalzi), Jones (14) e Davies (MVP con 21 punti, 6 rimbalzi e 5 assist). Ottima prova anche per Ojeleye (21 e 7 rimbalzi) e buoni spunti da un Pangos (7 e 6 assist) che si sta scrollando la ruggine.

BAXI MANRESA 82 – 90 KOSNER BASKONIA (36-37)

Dopo lo sprint finale valso la qualificazione alla Copa del Rey, Manresa cade al Nou Congost contro Baskonia che la sorpassa in classifica. incontro sempre in equilibrio e dominato dagliattacchi che hanno prodotto anche un pirotecnico terzo quarto da 30-26 con 9 triple totali a segno. I padroni di casa passano la maggior parte del tempo in testa senza però riuscire mai a scappare e gli uomini di Ivanovic fanno la differenza con una miglior conversione delle perse degli avversari (2-14). Il decisivo quarto quarto vede protagonista il solito Markus Howard che realizza 8 dei suoi 20 punti in quel frangente. Grande serata anche di Costello con 20 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, mentre in regia Miller-McIntyre mette in ritmo tutti i compagni con 11 assist (e 0 punti con solo due tiri tentati dal campo).

LENOVO TENERIFE 80 – 83 FC BARCELLONA (39-39)

Gli azulgrana si aggiudicano un equilibratissimo (10 cambi in testa e massimo vantaggio da entrambe le parti che non ha mai superato i due possessi) ed emozionante posticipo della domenica al Santiago Martìn di Tenerife. Gli ospiti tirano meglio dal campo (61% contro il 52% canaria) e fanno valere la profondità della propria panchina. A decidere il match è una tripla quasi a tempo scaduto di Jabari Parker (12) dopo il tiro libero del pari realizzato poco prima da Kalinic. Bene anche Vesely (14 con 6/11 da 2) e Brizuela (16 per la “mamba basca”). Tra gli aurinegro grande prova di Shermadini (22) ed ottimo debutto dell’ex Badalona e Panathinaikos Kyle Guy (13 e 5 assist in 24’).

Clicca [QUI] per la classifica aggiornata in tempo reale.

PROSSIMO TURNO (giornata XIX)

Sabato 20 Gennaio 2024

  • Ore 18:00
    • Monbus Obradoiro – Lenovo Tenerife
    • Dreamland Gran Canaria – UCAM Murcia
  • Ore 20:45
    • Zunder Palencia – BAXI Manresa
    • Joventut Badalona – Unicaja Malaga

Domenica 21 Gennaio 2024

  • Ore 12:30
    • Coviran Granada- FC Barcellona
    • Rio Breogan Lugo – BasquetGirona
  • Ore 17:00
    • Kosner Baskonia – MoraBanc Andorra
    • Casademont Saragozza – Valencia Basket
  • Ore 18:30
    • Real Madrid – Surne Bilbao