ACB Liga Endesa – 21ᵃ giornata: Valencia sbanca il Palau! Il Real torna a vincere, KO pesante del Baskonia a Tenerife

0
G21 Valencia
Credits: ACB Media

La giornata XXI di ACB Liga Endesa vede tornare al successo in campionato il Real Madrid, che completa così una settimana dando seguito alle vittorie europee. Gran Canaria e Malaga si confermano le squadre da battere in questo momento e consolidano le proprie posizioni apicali, mentre il Baskonia capitola a Tenerife rendendo ancora più confusa ed avvincente la lotta playoff: ora a 12 vittorie ci sono ben 5 formazioni che spaziano dal sesto al decimo posto. Tra queste figura anche Manresa che la spunta sulla sirena a Granada in un match avvincente. A chiudere la giornata si è giocato un classico big-match iberico, quello tra il Barça ed il Valencia. I taronja bissano (con anche il medesimo scarto) il successo dell’andata nonostante l’assenza di Davies (brutto infortunio al ginocchio patito la scorsa settimana contro Gran Canaria), riuscendo a tenere basso il punteggio e facendo valere la propria fisicità difensiva. Il Valencia è quinto in solitaria, mentre il Barça rimane terzo ma viene agganciato dagli amarillo.

CASADEMONT SARAGOZZA 63 – 61 RIO BREOGAN LUGO (31-28)

Dopo un mese dall’ultima vittoria, Saragozza torna a sorridere. Lo fa al termine di un incontro equilibrato, che la ha vista inseguire in avvio, scappare fino al +14 nel secondo tempo e rischiare di subire una incredibile rimonta – guidata per gli ospiti da un ispirato McLemore (18). Nel finale, sul 61 pari, proprio McLemore spreca il possesso della possibile vittoria galiziana con una infrazione di campo sulla pressione di Mencìa (MVP con 14 punti), e dall’altro lato Yusta mette a segno il canestro della vittoria con un terzo tempo fuori equilibrio dalla lunetta. Fondamentale anche l’apporto nel pitturato di Kravic con 8 punti e 12 rimbalzi.

JOVENTUT BADALONA 89 – 77 ZUNDER PALENCIA (38-40)

La Penya cambia marcia dopo l’intervallo e si assicura un ampio successo su Palencia, ultima in classifica e con poche possibilità di salvezza ma sempre combattiva. Gli ospiti partono fortissimo in attacco (19-24 al 10°) grazie all’impatto interno di Pasecniks (9 punti dei 14 totali proprio nel primo quarto), ma alla distanza Badalona “prende le misure” agli avversari concedendo meno in area e scommettendo – con esito positivo visto l’8/30 palenciano – sul tiro da fuori. Al contempo gli uomini di Duran trovano fluidità offensiva con Evans (15 e 6 assist) in luce anche come regista e 4 uomini in doppia cifra.

UNICAJA MÁLAGA 92 – 86 MORABANC ANDORRA (47-48)

L’Unicaja trova la diciassettesima vittoria stagionale e, almeno per una notte, aggancia il Madrid in testa alla classifica. Incontro equilibrato e spettacolare al Carpena (dove ha vinto 8 partite di fila e 9 su 10 in totale), con la prima frazione che ha visto prevalere gli ospiti (21-30 al 10° e minimo vantaggio all’intervallo) grazie ad un Harding (11 a metà partita e 24 finali) sopra le righe. Gli uomini di Ibon Navarro si affidano come sempre alla “trazione posteriore” e prendono ritmo in attacco grazie a ripetute azioni difensive vincenti. I pirenaici, dopo essere andati sotto di tre possessi nel terzo periodo, si rifanno sotto e all’ultima pausa inseguono con il minimo svantaggio. Nel finale gli andalusi dominano a rimbalzo – specialmente offensivo dove catturano il 42% dei disponibili – e portano a casa il match. Per l’Unicaja “MVP collettivo” grazie ai 5 uomini in doppia cifra e ai 22 assist di squadra; sul fronte opposto 24 a testa per Harding e Montero.

UCAM MURCIA 96 – 76 SURNE BILBAO (50-32)

Festa grande per Murcia che, grazie ad un autorevolissimo successo su Bilbao, si conferma nelle zone alte della classifica e cerca le energie mentali per trovare la continuità dell’avvio di stagione. A completare il quadro, davanti anche a Carlos Alcaraz presente in tribuna, ci pensa il giovane Fabian Flores (18 anni) con due punti al debutto in ACB. Gli uomini di Sito Alonso chiudono la partita già all’intervallo con un secondo quarto da 32-13 che spezza le gambe ai baschi. I padroni di casa allungano ulteriormente nel terzo periodo toccando quota +31 con l’energia di Ennis (19 e 7 assist) ed i dardi di Todorovic (16 e 6 rimbalzi con 6/11 dal campo) per poi gestire un finale di garbage time.

REAL MADRID 92 – 79 BASQUET GIRONA (48-44)

Il Madrid torna a vincere anche in Liga (in settimana 2/2 europeo) dopo il passo falso della scorsa settimana a Gran Canaria. Avvio sontuoso dei blancos, già sul +10 a fine primo quarto sfruttando il dominio interno di Poirier (MVP con una doppia-doppia da 19+10) che fa dimenticare l’assenza di Tavares. Girona accorcia le distanze con le triple prima dell’intervallo ma un nuovo break dei padroni di casa chiude l’incontro già nel terzo quarto. in evidenza anche Campazzo con 17 punti ed 8 assist. 

LENOVO TENERIFE 95 – 79 KOSNER BASKONIA (46-41)

Termina a tre la striscia vincente del Baskonia, iniziata dopo la clamorosa esclusione dalla Copa del Rey. Dopo Murcia – nel turno precedente – un’altra formazione di livello cade al Santiago Martìn, dove gli aurinegro fanno valere la legge del duo Huertas-Shermadini. Gli ospiti inseguono per praticamente tutto il match, ma dal terzo quarto il gap inizia ad ampliarsi fino al -17 finale. Oltre ai già citati veterani – 18 e 6 assist del play brasiliano e 10 + 5 rimbalzi del centro georgiano – Vidorreta trova risorse importanti anche in panchina (Abromaitis, Fitipaldo e l’innesto Guy) con una produzione di 46 punti a fronte dei 24 dei subentranti rivali.

MONBUS OBRADOIRO 72 – 81 DREAMLAND GRAN CANARIA (36-38)

Obradoiro lotta ma alla distanza deve arrendersi a Gran Canaria, che si consolida quarta forza del campionato (agganciati gli azulgrana che rimangono avanti grazie al +10 dello scontro diretto dell’andata). Happ (7/8 dal campo, 4 rimbalzi ed altrettanti assist e falli subiti) e Slaughter (4/4 da tre) con 19 punti a testa sono stati i migliori tra gli amarillo. Tra i galiziani vani i 19 punti e 7 rimbalzi di Mendoza.

COVIRAN GRANADA 93 – 94 BAXI MANRESA (49-45)

Manresa strappa allo scadere un soffertissimo successo sul parquet di Granada e trova l’ottavo posto in classifica (nel “gruppone” a 12-9 che va dal 6° al 10° posto). Dopo un avvio convincente (+8 sul finire del primo quarto) i catalani faticano a contenere le fiammate di Cheatham (21), Rousselle (19) e Feleicio (17) ed inseguono i padroni di casa sempre entro i due possessi di scarto. nel finale il match si fa concitato: negli ultimi secondi Diaz realizza l’1/2 in lunetta che dà due punti di vantaggio a Granada, ma a Steinbergs (13 con 3/7 da tre) bastano 4” per bruciare la sirena con la tripla della vittoria. “Premio” di MVP in condivisione con Robinson (16 e 6 rimbalzi) e Taylor (15 e 6 assist) che per larghi tratti hanno tenuto “viva” la formazione di Pedro Martinez.

FC BARCELLONA 76 – 79 VALENCIA BASKET (40-38)

Per la seconda volta in stagione il Valencia Basket batte il Barça; 2/2 per i taronja in ACB (stesso scarto, +3, ed incontro a basso punteggio anche nel girone di andata), mentre in Eurolega sono stati gli azulgrana ad avere la meglio nell’unico match finora disputato. La partita è sporca, “brutta” e molto intensa a livello fisico, con le difese a prevalere sugli attacchi: il terreno ideale per la formazione di Mumbrù che già ad inizio stagione aveva dichiarato di puntare molto sulla solidità “dietro”. A mettere punti a referto ci hanno invece pensato un Ojeleye (17) fisicamente dominante, arrestabile solo con il fallo – 6 quelli subiti per 10/11 in lunetta – ed un Pradilla (15 con 7/10, tutti nel pitturato)  bravissimo nei movimenti senza palla per creare linee di passaggio a Jones (7 assist e sempre pronto a giocarsi i palloni “pesanti”: autore dell’ultimo canestro valenciano). Tra i catalani grande prova di Hernangomez (doppia-doppia sfiorata con 16+9) mentre delude Laprovittola (178 dal campo, 5 punti ed altrettante perse, nonché la tripla del possibile pareggio mandata sul ferro) in una serata terribile nel tiro da fuori (4/16, 25%).

Clicca [QUI] per la classifica aggiornata in tempo reale.

PROSSIMO TURNO (giornata XXII)

Sabato 10 Febbraio 2024

  • Ore 18:00
    • Monbus Obradoiro – Unicaja Malaga
    • Zunder Palencia – Dreamland Gran Canaria
  • Ore 20:45
    • MoraBanc Andorra – Basquet Girona
    • Casademont Saragozza – Lenovo Tenerife

Domenica 11 Febbraio 2024

  • Ore 12:30
    • Surne Bilbao -Valencia Basket
    • Rio Breogan Lugo – Real Madrid
  • Ore 17:00
    • Kosner Baskonia – Joventut Badalona
    • UCAM Murcia – Coviran Granada
  • Ore 18:30
    • BAXI Manresa – FC Barcellona