ACB Liga Endesa – 22ᵃ  giornata: si scaldano i motori in vista della Copa2024. Tracolli di Valencia e Gran Canaria, Manresa lotta ma soccombe al Barça, vincono le altre qualificate

0
G22 Badalona Feliz

La giornata XXII di ACB Liga Endesa si affaccia sulla Copa del Rey (in programma da Giovedì a Domenica a Malaga) e sulla finestra delle nazionali, per una pausa che perdurerà fino al 2 Marzo. Due settimane che – soprattutto per chi non sarà impegnato nella Copa ed è alle prese con scarsi risultati e gioco inefficace, come ad esempio Baskonia, Girona  e Granada – serviranno da reset. Sarà una pausa invece un po’ più dolce per Badalona, unica formazione senza sconfitte nel girone di ritorno, e Palencia che rimane ultima ma avrà il ricordo della grande vittoria ai danni di una Gran Canaria priva di riferimenti interni per l’assenza di Happ. Tra le squadre che invece si contenderanno il titolo in andalucia la più in forma è certamente l’Unicaja, desiderosa di ripetere davanti ai propri tifosi l’impresa dello scorso anno. Real e Barça (vincente con Manresa nell'”anteprima” del quarto di finale copero) si presentano prima e terza e forti del rientro di giocatori importanti come Llull e Tavares o il tesseramento di Ricky Rubio (che non ha ancora debuttato). Valencia è chiamata al riscatto dopo alcune brutte prestazioni e dovrà cercare di recuperare i tanti infortunati. Tenerife e Murcia proveranno a proseguire nel buon momento di forma mentre Gran Canaria dovrà dimenticare la disfatta di Palencia. A fondo classifica sconfitte senza replica per granada, Obradoiro e Rio breogan.

MONBUS OBRADOIRO 78 – 90 UNICAJA MALAGA (36-34)

Altra vittoria per l’Unicaja che si proietta verso la Copa del Rey “casalinga” della prossima settimana con ambizioni legittimate dalla classifica. Obradoiro part bene e tiene la testa avanti – senza mai però valicare i due possessi di margine – per buona parte del primo tempo grazie alla stazza interna di Pustovyi (22 di cui 10 nella prima parte) ed ai dardi di Trinkle (17). Dopo l’intervallo però gli uomini di Ibon navarro trovano ritmo in attacco e mettono a referto 31 e 25 punti in terzo e quarto periodo. Protagonisti Ejim (18, 6 rimbalzi e 4 assist) ed un Carter (17) che si conferma tiratore di striscia con 4/5 da tre nel solo terzo quarto.

ZUNDER PALENCIA 82 – 58 DREAMLAND GRAN CANARIA (45-32)

Caduta tanto fragorosa quanto inaspettata per Gran Canaria sul campo del fanalino di coda Palencia. Gli amarillo, in striscia positiva da tre gare e pari merito al Barça al terzo posto, pagano a caro prezzo l’assenza di Happ ed una serata da dimenticare al tiro. Palencia disputa invece una grande prova corale – 5 uomini in doppia cifra e 23 assist con solo 5 perse – trovando sbocchi alla manovra con le giocate interne di Pineiro (17) e Pasecniks (13). Break decisivo scavato dai padroni di casa nei quarti centrali con un 46-23 che ha “spezzato le gambe” agli ospiti, affidatisi senza successo al tiro da fuori (1/14 da tre nel parziale).

MORABANC ANDORRA 93 – 66 BASQUET GIRONA (48-30)

Continua il periodo da incubo dei catalani che tornano dal Principato con la sconfitta numero 9, a fronte di solo 2 vittorie, dall’inizio di Dicembre 2023. Andorra fa valere il peso del fattore campo e, grazie al larghissimo margine, supera Girona in classifica agganciandola a 8-14 ma ribaltando il -3 dell’andata. Si distinguono Perez e Montero con 17 punti a testa a cui si sommano 10 rimbalzi per il primo e 5 assist per il secondo.

CASADEMONT SARAGOZZA 100 – 106 LENOVO TENERIFE (44-53)

La Lenovo “mette la quinta” (vittoria numero 5 su 6 gare disputate nel 2024) e si presenterà alla Copa del Rey, dove sfiderà i padroni di casa dell’Unicaja in un quarto di finale dallo spettacolo assicurato, sull’onda dell’entusiasmo. Saragozza non riesce a ripetere la prova difensivamente eccellente dell’andata (vittoria 64-70 al Santiago Martìn) e trova la quarta sconfitta in sei gare del 2024. Bicchiere comunque mezzo pieno per gli aragonesi, che recentemente non hanno mai subito uno scarto superiore ai 10 punti. Huertas e Shermadini sono come sempre i pilastri aurinegro e sfiorano la doppia-doppia con 11 punti e 9 assist il primo e 12+6 rimbalzi il secondo; a fare la differenza sono però le prestazioni balisticamente impressionanti (18/28, 64%, da tre di squadra) di Guy (19 con 3/5 da tre) e soprattutto dell’MVP di serata Fitipaldo: l’ex Capo d’Orlando mette a referto 29 punti (3/6, 5/6, 5/5) e 4 assist in 25’ sul parquet. L’andamento della gara è a fasi, con allunghi degli ospiti – addirittura a +15 nel primo tempo – alternati a tentativi di rimonta dei padroni di casa che però non riescono mai a fare il passo decisivo.

SURNE BILBO 93 – 78 VALENCIA BASKET (42-33)

Una Valencia a ranghi ridotti – Davies, Lopez-Arostegui e Tourè out per infortunio e solo 11 giocatori convocati – capitola malamente contro la Bilbao dell’ex coach taronja Ponsarnau. Gli uomini di Mumbrù non danno seguito alla grande prestazione difensiva della scorsa settimana contro il Barça e per la quarta volta consecutiva non raggiungono gli 80 punti messi a referto. Sul fronte opposto invece grande sforzo corale con 4 uomini in doppia cifra (Killeya-Jones 18, Smiith e Kullamae 14) e 25 assist con sole 9 perse, nonché la “vittoria” a rimbalzo per 32-25.

RIO BREOGAN LUGO 73 – 80 REAL MADRID BALONCESTO (42-39)

Il Madrid fatica non poco a violare le “mura” di Lugo, nonostante i rientri di Llull (miglior marcatore a quota 17) e Tavares (13 e 6 rimbalzi). Il Rio Breogan gioca a viso aperto contro la prima della classe, conducendo per ben 32’ e toccando più volte la doppia cifra di vantaggio. Un quarto periodo da 16-26 vale però il sorpasso ospite a pochi minuti dalla fine,grazie anche al dominio nel pitturato (33-38 a rimbalzo e 26-36 i punti in area nel corso dell’intero match). L’ex di serata, il bosniaco Dzanan Musa, mette a referto 10 punti.

KOSNER BASKONIA 78 – 81 JOVENTUT BADALONA (36-43)

Quinto hurrà consecutivo della Penya, unica formazione senza sconfitte nel girone di ritorno. I catalani si confermano avversario stregato per i baschi, che lo scorso anno avevano patito anche una dura eliminazione ai playoff per mano dei verdeynegro. Secondo passo falso consecutivo invece per il finora anonimo Baskonia di questa stagione. Gli ospiti conducono dalla palla a due alla sirena, oscillando tra il +15 (massimo vantaggio, toccato nel primo tempo) ed i due possessi di margine. Nel finale i padroni di casa tentano il tutto per tutto con le iniziative di Howard (22) ma si arrendono di fronte ad una Badalona dalle mani fatate (52% da tre). MVP Feliz (in foto di copertina) con una straripante prestazione da 27 punti (5/9, 4/6, 5/5), 8 rimbalzi e 7 assist per 34 di valutazione.

UCAM MURCIA 91 – 78 COVIRAN GRANADA (46-32)

Agevole successo dei murciani che si godono il 5° posto con la provvisoria testa della classifica avulsa del “gruppone” a quota 13-9 che va fino all’ottava piazza. Granada si conferma penultima e vittima di una dura “carestia di gioco”: 15 assist e 14 perse con un misero 22/44 dal campo per i nasridi. Tra gli uomini di Sito Alonso brillano Ennis (16 con 6/8 dal campo) e soprattutto un incontenibile Todorovic da 26 punti (8/10, 1/1) 7 rimbalzi e 3 assist per 39 di valutazione.

BXI MANRESA 77 – 87 FC BARCELLONA (38-47)

Chiude la giornata il preludio al quarto di finale dell’imminente Copa del Rey. Gli azulgrana sbancano il Nou Congost di Manresa ristabilendo la gerarchia in uno dei molti derby catalani. Gli ospiti comandano per quasi tutto il match (solo un effimero +2 casalingo durante il primo quarto) toccando anche il +16 e dominando in tutte le voci statistiche. Notevole soprattutto la differente profondità dei roster, esemplificata perentoriamente dal 28-43 nella produzione delle panchine. In luce per Grimau soprattutto la connection Satoransky-Hernangomez: 15 punti e 5 assist il primo e doppia-doppia sfiorata con 12 punti e 9 rimbalzi del centro spagnolo. Miglior realizzatore invece Jabari Parker, -come sempre letale dall’angolo – a quota 16. Manresa esce dalla zona playoff e rimane appaiata al Baskonia al 9°-10° posto.

Clicca [QUI] per la classifica aggiornata in tempo reale.

PROSSIMO TURNO (GIORNATA XXIII)

Sabato 2 Marzo 2024

  • Ore 18:00
    • BAXI Manresa – UCAM Murcia
    • Unicaja Malaga – Surne Bilbao
  • Ore 20:45
    • Joventut Badalona – Rio Breogan Lugo
    • Lenovo Tenerife – COVIRAN Granada

Domenica 3 Marzo 2024

  • Ore 12:30
    • MoraBanc Andorra – Real Madrid
    • Basquet Girona – Monbus Obradorio
  • Ore 17:00
    • Valencia Basket – Zunder Palencia
    • FC Barcellona – Casademont Saragozza
  • Ore 18:30
    • Dreamland Gran Canaria – Kosner Baskonia