ACB Liga Endesa – 23ᵃ giornata: stop per Barça e Real nei big match contro Valencia e Baskonia

0

Recupero giornata 18

VALENCIA BASKET 86 – 76 FC BARCELLONA

Grande successo per il Valencia che in una Fonteta a capienza piena si conferma “bestia nera” per il Barça. I taronja cambiano marcia dopo l’intervallo (40-42 al 20°) grazie alla spinta di Dimitrijevic (16 e 7 assist) che sopperisce da solo all’assenza degli infortunati Van Rossom ed Hermannsson. Sotto le plance grande prova di Tobey (17 e 6 rimbalzi) che vince il duello diretto con Davies (comunque positivo con 13) e Sanli. 14 per Mirotic e 9 assist di Calathes.

Anticipo giornata 24

BAXI MANRESA 99 – 89 URBAS FUENLABRADA

I catalani si confermano solida realtà di vertice di questa stagione e non sbagliano contro un Fuenalbrada comunque in crescita. Gli uomini di Pedro Martinez devono però vincerla “due volte” facendosi rimontare fino al -2 del 30° dopo aver condotto l’avvio con autorità (31-18 a fine primo quarto). Decisiva la grande serata balistica (11/20 da tre) con Francisco (15 con 3/4 da tre) e Perez (9 con 3/4 da tre). MVP il solito Moneke con una doppia-doppia da 14+10 a cui ha aggiunto 4 assist.

Giornata 23

UNICAJA MALAGA 87 – 88 UCAM MURCIA

McFadden gela il Carpena con il canestro della vittoria. Murcia riprende il cammino in campionato con la stessa energia mostrata in coppa. Gli uomini di Sito Alonso dominano gli andalusi per intensità (30-45 i rimbalzi) sopperendo alle imprecisioni in finalizzazione (33/69 dal campo) ed impostazione (20 perse). L’Unicaja si affida a Brizuela (18) ed Abromaitis (14+6) ma non riesce a contenere la stazza di Lima (10+12) e l’esuberanza dell’MVP McFadden (27 con 6/10 dalla distanza).

COOSUR REAL BETIS SIVIGLIA 71 – 74 HEREDA SAN PABLO BURGOS

Nello scontro salvezza in coda alla classifica Burgos strappa un importante successo sul campo di Siviglia senza però ribaltare la differenza punti (+8 per il Betis nella gara di andata). In un incontro equilibrato per tutti i 40’ – mai più di 4 punti di scarto nei parziali – la maggior precisione ospite (21/57 del Betis e  28/57 di Burgos) è stata un fattore decisivo. Benite (15), Nnoko (10+8) e Salash (11) i migliori tra i burgalesi mentre agli andalusi non sono bastate le doppie cifre di Wiley (14), Evans (11) e Paseknics (10).

LENOVO TENERIFE 86 – 83 MONBUS OBRADOIRO

Vittoria sofferta per gli aurinegro che faticano più del previsto per piegare i galiziani. Dopo i due quarti centrali condotti autorevolmente dai padroni di casa (48-37 il parziale) Robertson (23) e compagni tentano la rimonta fermandosi però ad un possesso dal suo completamento. A guidare i canarii un sontuoso Huertas (nella foto di copertina) che non si limita a mettere in ritmo i compagni (7 assist) ma si carica sulle spalle anche le responsabilità realizzative mettendo a referto la sua miglior prova dal 2010 (con la nazuionale): per lui 33 punti frutto di 12/18 da due, 1/2 da tre e 6/6 in lunetta. A dargli manforte il solito Shermadini (9), la garra di Fitipaldo (14) e la precisione (4/7 DA TRE) DI Wiltjer (16).

MORABANC ANDORRA 79 – 86 RIO BREOGAN LUGO

Importante successo per Lugo che sbanca il difficile campo di Andorra e rimane in buona posizione nella bagarre playoff.  I galiziani sono trascinati come di consueto dalle prodezze offensive di Musa, MVP con 21 punti, 7 rimbalzi e 8 falli subiti che gli sono valsi molte visite alla “linea della carità” (12/14). Tra i pirenaici 18 e 6 assist per Hannah e 16 con 4 assist per Miller-McIntyre.

SURNE BILBAO BASKET 71 – 77 JOVENTUT BADALONA

Secondo stop consecutivo per Bilbao dopo la rimonta da 7 successi in fila che era valsa l’aggancio alla zona playoff. Importante vittoria per Badalona che tiene la scia del Valencia per puntare al fattore campo nel primo turno della post-season. Tra i migliori per la Penya i veterani Tomic (14+10) e Ribas (12 e 6 assist), ben supportati dall’energia di Parra (19). Per i baschi doppia cifra solo del “mini Mamba” Goudelock.

REAL MADRID 72 – 80 BITCI BASKONIA

Il Madrid perde in casa (terza sconfitta consecutiva tra le mura amiche in Liga) e non approfitta del passo falso del Barça a Valencia. Ottima prova invece di Baskonia soprattutto in vista della serrata lotta playoff. I blancos partono alla grande (38-29 al 20°) ma nella ripresa gli ospiti prendono le misure alla difesa di Laso e ribaltano il divario. Decisive la duttilità di Peters (8+7+4, 19 di valutazione e +20 di plusminus) e i punti di Enoch (17) e Costello (13), nonché un’altra serata glaciale (dopo la finale di Copa) del Real al tiro (4/24 da tre). Bene Fontecchio con 11 punti e 3 rimbalzi in 29’.

CASADEMONT SARAGOZZA 76 – 86 GRAN CANARIA

Un secondo quarto da 14-27 è quanto basta agli amarillo per prendersi i “due punti” contro una Saragozza in difficoltà nel pitturato: gli ospiti fanno la voce grossa a rimbalzo imponendosi per 25-39 (di cui 14 offensivi). Shurna (24) e Brussino (13+5+4) ispiratissimi guidano il parziale canario mentre agli aragonesi non bastano i 17 di Thompson e i 13 di Bone.

CLASSIFICA

17-5 REAL MADRID

15-4 BARCELLONA

15-7 MANRESA

13-7 VALENCIA

13-8 BADALONA

12-8 TENERIFE

12-9 BASKONIA

11-8 MURCIA

11-10 LUGO

10-10 GRAN CANARIA

10-11 BILBAO

8-13 MALAGA

8-14 SARAGOZZA

7-15 ANDORRA, FUENLABRADA, OBRADOIRO

6-14 BURGOS

6-15 SIVIGLIA

PROSSIMO TURNO

Sabato 12 Marzo

  • Ore 18:00
    • Joventut Badalona – Valencia Basket
    • Casademont Saragozza – Lenovo Tenerife
  • Ore 20:45
    • Gran Canaria – Unicaja Malaga
    • Rio Breogan – Surne Bilbao       

Domenica 13 Marzo

  • Ore 12:30
    • UCAM Murcia – MoraBanc Andorra
  • Ore 17:00
    • FC Barcellona – Coosur Real Betis Siviglia
  • Ore 18:30
    • Hereda San Pablo Burgos – Real Madrid
  • Ore 20:00
    • Monbus Obradoiro – Bitci Baskonia