ACB Liga Endesa – 23ᵃ  giornata: torna la ACB! Le prime 8 cambiano passo, Baskonia rimane indietro

0
Hernangomez G23

Dopo la Copa del Rey – vinta ancora una volta dal Madrid – e la finestra delle nazionali – molto negativa per la formazione iberica – torna in scena la ACB Liga Endesa con la giornata XXIII. Risultati “spezzati in due” secondo classifica: vincono tutte le prime otto e l’unico successo delle formazioni attualmente fuori dai playoff arriva con Girona vincente su obradoiro. Baskonia prosegue nel suo momento nero perdendo nettamente a Gran Canaria ed ora vede la post-season a due successi di distanza. MVP di giornata un mostruoso Hernangomez – in foto di copertina – da 44 di valutazione (frutto di 23 punti, 14 rimbalzi, 4 assist ed 8 falli subiti).

BAXI MANRESA 83 – 88 UCAM MURCIA (38-47)

Importante vittoria esterna per l’UCAM che fa due su due in stagione contro Manresa. La Copa non toglie ritmo agli uomini di Sito Alonso che allungano a tre la striscia di successi consecutivi. I catalani si illudono con il +7 nel primo quarto che viene però presto annullato dalla reazione ospite: dopo aver ricucito avviene la prima mini-fuga con un secco 12-22 in 7’ per il +9 all’intervallo. Nel secondo tempo Murcia non si guarda più indietro e gestisce fino alla sirena. 20 punti per Ennis e 14 con 7 rimbalzi di Sant-Roos

UNICAJA MÁLAGA 101 – 84 SURNE BILBAO (42-45)

Un grande secondo tempo da 59-39 vale all’Unicaja un ampio successo su Bilbao necessario per i avere incollata in classifica al Madrid. Osetkowski brilla su tutti con 21 punti e 6 rimbalzi per 23 di valutazione in un match dominato dagli andalusi tanto nel pitturato (50-36 e 32-21 a rimbalzo) quanto per accuratezza dalla distanza (10/22, 45%).

JOVENTUT BADALONA 78 – 70 RIO BREOGAN LUGO (40-30)

Sesta vittoria in fila per la Penya che continua a scalare posizioni in classifica con la chiara intenzione di non mancare l’obiettivo playoff dopo essere rimasta fuori dalla Copa. Lugo mette la testa avanti solo in un paio di occasioni nel primo quarto – mai oltre i due possessi – e poi si arrende allo strapotere fisico catalano testimoniato dal 46-16 totalizzato nel pitturato e dal 42-30 a rimbalzo. Cook, che sfiora la doppia-doppia con 19+9, ed il solito Feliz “totale” da 12, 4 rimbalzi ed 8 assist per 26 di valutazione i migliori. Grande prova anche dell’eterno Tomic, autore di 15 punti.

LENOVO TENERIFE 89 – 83 COVIRAN GRANADA (47-38)

Gli aurinegro mettono la quinta (vittoria consecutiva) e si mantengono nel gruppone a quota 14 successi. Granada ha il merito di non arrendersi dopo essere sprofondata fino al -15 di fine terzo quarto e nell’ultimo periodo tenta la rimonta riportandosi in due occasioni fino al -2. I canarii però resistono e portano a casa la “W” con le giocate di Huertas, Guy ed Abromaitis. Non delude il solito duo Shermadini-Huertas che produce 28 punti in totale acuì si sommano i 6 assist del playmaker.

MORABANC ANDORRA 70 – 89 REAL MADRID (41-37)

Andorra resiste solo un tempo contro i freschi campioni di Copa del Rey del Real Madrid. I pirenaici guidano di quattro lunghezze all’intervallo grazie ad una difesa impenetrabile capace di concedere solo 11 punti e di causare altrettante perse ai blancos nel secondo quarto. Al rientro sul parquet però gli uomini di Mateo mostrano tutta la propria qualità con un devastante parziale da 14-31 dominato da Campazzo (7 punti e 5 assist) e Yabusele (11 con tre falli subiti). A fine gara la palma di MVP spetta a Tavares che totalizza 14 punti, 12 rimbalzi, 3 stoppate, 2 schiacciate e 5 falli subiti per 28 di valutazione.

BASQUET GIRONA 78 – 77 MONBUS OBRADOIRO (31-37)

Seconda vittoria casalinga consecutiva per Girona che prova così ad invertire la negativa inerzia accumulata da inizio Dicembre (2-9 negli ultimi 3 mesi). Decisivi un terzo quarto da 27-18 (a compensare il pessimo avvio da 13-26) e la freddezza nel finale punto a punto con Chery protagonista: per lui 8 punti dei 20 totali nei momenti caldi della gara. 

VALENCIA BASKET 111 – 93 ZUNDER PALENCIA (53-56)

Buona partenza dei taronja che approfittano delle distrazioni del lato debole ospite per concludere indisturbati al ferro. I padroni di casa sono però troppo morbidi “dietro” e il punteggio schizza in proiezione tripla cifra con il 25 pari al 10°. Il secondo quarto prosegue sulla falsariga del primo e le difese “ballerine” permettono canestri a ripetizione su entrambi i fronti per il 53-56 di metà gara grazie al tap-in sulla sirena di Pasecniks. Il terzo quarto vede il primo tentativo di allungo taronja, lanciato da un Inglis infallibile, rintuzzato dalle irreali percentuali da tre degli ospiti: 4/7 nel periodo e 12/19 (63%) nei primi 30’. Valencia rimane però ordinata in attacco – trovando soluzioni efficaci contro la zona 3-2 proposta dagli ospiti – e grazie ad una difesa salita di intensità piazza l’allungo decisivo proprio al tramonto della partita. Grandi statistiche offensive per i padroni di casa che mettono a referto 31 assist a fronte di sole 6 perse. MVP Inglis che totalizza 18 punti a cui aggiunge 2 rimbalzi e 3 assist, di cui due spettacolari nel finale.

FC BARCELLONA 109 – 68 CASADEMONT SARAGOZZA (50-34)

Tutto facile per il Barça che riprende la “retta via” dopo la sconfitta di EuroLega contro il Monaco. La resistenza aragonese dura poco più di un quarto (21-16 al 10°), poi le difficoltà offensive (2/22 da tre) e soprattutto quelle difensive lasciano vita facile agli azulgrana che dilagano in progressione fino al +41 finale. Per Grimau 6 uomini in doppia cifra, tra i quali spicca Hernangomez con una prestazione monstre da 23 punti, 14 rimbalzi, 4 assist ed 8 falli subiti per 44 di valutazione (migliore della giornata).

 DREAMLAND GRAN CANARIA 98 – 80 KOSNER BASKONIA (48-39)

La pausa non giova al Baskonia che incappa nella terza sconfitta consecutiva in Liga (ed in settimana ha perso anche in EuroLega) che significa nono posto in graduatoria con due vittorie di ritardo su Badalona ottava. Dopo 30’ abbastanza combattuti gli amarillo piazzano il break vincente con un quarto periodo da 30-23 propiziato dalla sostanza di Happ (13 punti totali) e dal dominio a rimbalzo (ben 70% dei rimbalzi offensivi disponibili catturato negli ultimi 10’). Alla grande prestazione collettiva per i padroni di casa che portano 5 uomini in doppia cifra (più Bassas a quota 9) fanno da contraltare le difficoltà dei baschi, che rimangono a contatto sol grazie alla grande serata di Miller-McIntyre (24).

Clicca [QUI] per la classifica aggiornata in tempo reale.

PROSSIMO TURNO (giornata XXIV)

Sabato 9 Marzo 2024

  • Ore 18:00
    • Joventut Badalona- BAXI Manresa
    • Rio Breogan Lugo – Unicaja Málaga
  • Ore 20:45
    • Dreamland Gran Canaria – Casademont Saragozza
    • UCAM Murcia – Basquet Girona

Domenica 10 Marzo 2024

  • Ore 12:30
    • Real Madrid – Lenovo Tenerife
    • Monbus Obradoiro – Valencia Basket
  • Ore 17:00
    • Coviran Granada – Surne Bilbao
    • Zunder Palencia – MoraBanc Andorra
  • Ore 18:30
    • Kosner Baskonia – FC Barcellona