ACB Liga Endesa, 3ª giornata: Real Madrid in vetta, scivola il Barcellona

ACB Liga Endesa, 3ª giornata: Real Madrid in vetta, scivola il Barcellona

Il Real Madrid resta a punteggio pieno con Burgos. Perdono Baskonia e Barcellona.

di Marta Bollini

UCAM MURCIA-CASADEMONT ZARAGOZA 89-73 Murcia è una sentenza dalla lunga distanza e grazie a 6 triple di Jarell Eddie, 5 di Askia Booker e 4 di Rafa Luz vince tra le mura amiche di 16 lunghezze una partita comandata fin dalla palla a due. Zaragozza fatica in difesa e non trova ritmo in attacco; bene DJ Seeley con 25 punti e Nicolas Brussino con 18. Le due formazioni si trovano momentaneamente affiancate in classifica con uno score di 2 vittorie e 1 sconfitta.

MONBUS OBRADOIRO-RETABET BILBAO 98-96 Servono due over time ai padroni di casa per strappare la prima vittoria stagionale dopo le sconfitte contro Barcelona e Zaragoza. Situazione opposta per Bilbao che incorre nella prima sconfitta dopo aver battuto Tenerife e Valencia.

IBEROSTAR TENERIFE-REAL MADRID 71-76 Resta imbattuta la squadra di Pablo Laso che vince un incontro tenuto in bilico dai padroni di casa e deciso solo nel finale da 2 triple di Llull, autore di 19 punti. Da segnalare l’incredibile schiacciata di Mickey, che sul 63 pari ha concluso un contropiede solitario staccando dal tiro libero, impresa riuscita a pochissimi in situazione di gioco.

CLUB JOVENTUT BADALONA-SAN PABLO BURGOS 74-82 Burgos vince ancora e resta in testa alla classifica insieme al Real Madrid. Terzo successo in tre gare mentre i catalani restano in coda alla classifica, unici a non aver ancora vinto un incontro. I neroverdi migliorano rispetto alle prime due uscite, lottando per tutta la partita e cadendo solo nel finale (11-27). Buona prova per Omic sotto canestro con 13 punti e 7 rimbalzi e Prepelic con 21 punti. Per Burgos ottima prova corale con Clark in evidenza.

MONTAKIT FUENLABRADA-MOVISTAR ESTUDIANTES 93-85 Il trio formato da Brobov (19 punti), Eyenga e Bellas (14 punti ciascuno) trascina il Fuenlabrada alla vittoria nel derby contro l’Estudiantes.

BAXI MANRESA-HERBALIFE GRANCANARIA 74-75 Gran Canaria ottiene la prima vittoria sul campo di Manresa, privo del suo play titolare Frankie Ferrari. Gli ospiti dominano la prima parte della gara grazie alle stoppate Beiran e Shurna e una schiacciata di Costello; buona reazione di Manresa e partita in bilico fino all’ ultimo quarto. Ad un minuto dal termine due canestri di Cook e Pauli valgono il primo referto rosa stagionale per i canarii che agganciano in classifica proprio Manresa.

VALENCIA BASKET-COOSUR REAL BETIS 95-72 I taronja approfittano di un buon inizio di partita per ottenere una vittoria netta contro il Real Betis. Gioco rapido e difesa intensa le chiavi della partita con Dubljevic migliore tra i suoi (14 punti, 10 rimbalzi e 22 di valutazione); buon impatto anche del neo campione del mondo Quino Colom con 11 punti, 3 assist e 16 di valutazione in 13’. Agli ospiti non sono bastati un onnipresente Whittington e i punti di Slaughter (13 punti) e KC Rivers (11 punti).

KIROLBET BASKONIA-UNICAJA 77-78 Gli ospiti vincono alla Buesa Arena grazie ad uno strepitoso Josh Adams autore di 23 punti. Due sue triple nei minuti finali e 2 liberi di Jaime Fernandez completano la rimonta degli andalusi che all’intervallo inseguivano con 13 punti di distacco. La difesa a zona dell’Unicaja mette in difficoltà i baschi che nella seconda metà dell’incontro faticano in attacco e perdono 11 palloni. Per gli uomini di Perasovic solo tre giocatori in doppia cifra, Vildoza (11), Garino (10) e Janning (16). Entrambe le formazioni registrano 1 vittoria e 2 sconfitte da inizio campionato.

MORABANC ANDORRA-BARCA 86-84 Il MoraBanc trova un successo importante contro il Barcellona. Partita equilibrata dal primo al 40esimo minuto, con le speranze di vittoria dei catalani che si sono spente solo sull’errore della tripla della vittoria di Malcom Delaney. MVP dell’incontro Moussa Diagne che con 19 punti, 7 rimbalzi e 23 di valutazione è stato giustiziere della tua ex squadra, supportato dall’elevata produzione offensiva dei compagni Jelinek (17), Walker (9) e Todorovic (17). Per i blaugrana non sono bastate la solita buona prova di Mirotic (17) e dei lunghi Davies (14) e Tomic (12). Tra gli esterni in evidenza il solo Delaney con 14 punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy