ACB Liga Endesa, 30ª giornata: Il Madrid ha 7 vite! I giovani trascinano il Real alla vittoria sul Barça nel Clásico

0

BARÇA-REAL MADRID 85-87

Quintetto Barça: Calathes, Martinez, Higgins, Mirotic, Gasol.

Quintetto Real Madrid: Laprovittola, Abalde, Taylor, Tyus, Tavares.

Parziali: 15-20, 18-22, 24-17, 28-28

Un grande Madrid comanda il clasico per 38′ e rischia tutto nel finale ma ferma a 19 la striscia vincente blaugrana. 13esimo successo consecutivo per gli uomini di Laso che riscattano la sconfitta dell’andata (unica in stagione) grazie anche a una grandissima prova del 18enne Vukcevic e alla freddezza di Laprovittola nel momento decisivo. Llull festeggia nel migliore dei modi la 500esima partita in ACB.

Primo quarto con il Madrid in controllo e il Barça che fatica a trovare ritmo in attacco (0/3 da oltre l’arco) e concede troppo in difesa. I blancos tentano subito la fuga con un parziale da 0-9 interrotto da un canestro da due di Higgins. Secondo fallo di Tavares. Gli ospiti toccano due volte il più 9 (sul 2-11 e poi sul 6-15) prima di subire la sfuriata di Calathes (5 punti consecutivi) che riduce il gap. 15-20 dopo i primi 10’ di gioco.

I catalani si affidano al buon momento di Smits che, tanto in post basso quanto da oltre l’arco, consente ai suoi di evitare un nuovo allungo madridista. Il Barça si illude riportandosi ad un solo possesso ma Rudy Fernandez e Vukcevic dalla distanza rispediscono gli azulgrana a distanza di sicurezza toccando il massimo vantaggio sul 22-36.Un parziale da 11-6 manda le squadre negli spogliatoi sul 33-42. Pesano sul bilancio della partita le 10 palle perse dai padroni di casa e lo scarso impatto del “duo delle meraviglie” Mirtoic-Gasol (0 punti) nel primo tempo. Bene invece i millennial Garuba (2001) e Vukcevic (2003).

Ottimo rientro sul parquet per il Barça che si rifà sotto sfruttando anche le difficoltà offensive del Madrid. I blancos trovano però in Abalde l’”uomo della provvidenza”: il galiziano dà ossigeno ai suoi con 7 punti consecutivi frutto di un 2/2 da tre e di un tiro libero esito di un fallo tecnico. 35-49 e nuovamente Madrid a più 14. Brutte notizie per Laso con il quarto fallo fischiato a un comunque poco incisivo Tavares. Sale in cattedra Mirotic che si carica la squadra sulle spalle e indica la via per la rimonta catalana. 8 punti personali e un parziale da 12-2 riportano gli uomini di Jasikevicius a meno 4. 47-51 a metà frazione. Botta e risposta tra le due formazioni e punteggio sul 57-59 all’ultimo intervallo. Chiave l’8/10 dal campo per il Barça capace di recuperare 12 punti di svantaggio.

0-8 di parziale in apertura di quarto e nuovo più 10 ospite. I blancos allungano fino al 61-74 grazie alla tripla di Llull prima della rimonta catalana che riporta il Barça a solo due possessi di svantaggio. 74-78 e 80 secondi sul cronometro. Finale col brivido per i blancos che si vedono superare per la prima volta nell’incontro a pochi secondi dal termine con una tripla di Mirotic. Laprovittola però con un and-one salva i suoi e fissa il punteggio sull’85-87 finale.

BARÇA: Davies 2, Westermann, Hanga 2, Smits 7, Gasol, Oriola 3, Abrines 3, Higgins 21, Martinez, Kuric 12, Mirotic 17, Calathes 18. Allenatore: Jasikevicus.

REAL MADRID: Causeur 10, Fernandez 13, Abalde 7, Tyus 6, Laprovittola 12, Vuckevic 11, Alocen, Garuba 11, Carroll 5, Tavares 4, Llull 7, Taylor 1. Allenatore: Laso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here