ACB Liga Endesa – 33ᵃ giornata: Barça vincente a Vitoria e matematicamente primo; salvezza e ottavo posto da decidere al fotofinish

0

Festa doppia del Barça che parte per la Final4 di Kaunas dopo un bel successo sul Baskonia che vale la certezza del primo posto in regular season di ACB. La rosa delle possibili retrocesse si restringe alle sole Siviglia e Granada: i successi di Girona e Manresa valgono la salvezza per le formazioni catalane, mentre le due andaluse rimangono appaiate (con differenza punti in favore del Betis) a quota 10 vittorie. I biancoverdi, impegnati a Barcellona, hanno il destino nelle proprie mani, mentre il Coviran dovrà sperare nella sconfitta dei conterranei e vincere in casa contro Badalona. Per l’ottavo posto invece a Valencia basta un risultato uguale o migliore rispetto a Murcia, mentre gli uomini di Sito Alonso devono vincere e sperare in un passo falso dei taronja contro il rio Breogan a La Fonteta.

CASADEMONT SARAGOZZA 88 – 95 BASQUET GIRONA d.2.t.s. (35-33; 76-76; 84-84)

Girona espugna Saragozza in un match infinito e si guadagna la salvezza con un turno di anticipo. Dopo 40’ di equilibrio quasi perfetto è Sorolla a prendersi la scena tra le fila ospiti: per lui 9 degli 11 punti totali sono giunti nei due overtime. I catalani hanno avuto la possibilità di mettere in sicurezza il risultato già sul finale dei regolamentari ma le triple di Jenkins (MVP con 20 punti – 6/12 da tre) e Colom (altro protagonista con 13 e 7 assist) si sono spente sul ferro. Marc Gasol termina la stagione con una ottima doppia-doppia da 11 punti e 10 rimbalzi in 24’, mentre tra gli aragonesi brilla Sant-Roos con 21, 7 rimbalzi e 5 assist.

REAL BETIS SIVIGLIA 85 – 91 COVIRAN GRANADA (46-41)

Un Thomasson in stato di grazia (28 con 5/8 da due, 5/5 da tre, 2 rimbalzi e 2 assist) trascina Granada nel successo al San Pablo di Siviglia che porterà le formazioni andaluse – appaiate in graduatoria con 10 successi – a giocarsi la permanenza in ACB all’ultima giornata. I biancoverdi hanno il vantaggio della differenza punti negli scontri diretti grazie al +10 dell’andata ma dovranno affrontare in trasferta un Real Madrid motivato dalla ricerca del miglior piazzamento possibile. Granada potrà invece cercare nel proprio pubblico la spinta in più per avere la meglio su Badalona.

UCAM MURCIA  67– 55 SURNE BILBAO (30-24)

Murcia non si distrae contro Bilbao e continua a tenere alta la pressione su Valencia nella corsa all’ultimo posto playoff. Gli uomini di Sito Alonso si affidano alla certezza della propria qualità difensiva e tengono bassi sia ritmo che punteggio. I dardi di Jelinek (12 con 4/10 da tre) e i punti di McFadden (11) e dell’ex di serata Nikolic (10) consolidano il successo dei padroni di casa.

RIO BREOGAN LUGO 81 – 82 BAXI MANRESA (42-36)

Un secondo tempo da 46 punti è ciò che serve a Manresa per abbattere le mura di Lugo e godersi la salvezza. A decretare il successo ospite un incredibile canestro e fallo a 2” dalla sirena dopo un rimbalzo d’attacco di Robinson (7 punti e 8 rimbalzi totali per lui) e dopo l’incredibile 0/2 in lunetta di Morimov che avrebbe chiuso i conti. MVP l’instancabile Geben con una doppia-doppia da 18+13 in 18’. Notevole anche l’impatto sulla gara del lettone classe 2001 Steinbergs con un plusminus di +17 in 14’.

GRAN CANARIA 67 – 95 REAL MADRID (43-54)

Il Madrid si prepara alle Final4 di Eurolega annichilendo i freschi campioni di EuroCup. Gli amarillo reggono per 30’ il ritmo forsennato dei blancos, che però scappano nel punteggio dopo il cambio di intensità difensiva seguito all’ultima pausa: eloquente il parziale di 8-24. A trascinare i compagni ci ha pensato ancora una volta la coppia Yabusele-Hezonja. Per il francese indisponibile in Eurolega 17 punti e 9 rimbalzi, di cui 6 e 4 nel decisivo quarto periodo. L’ala croata ha invece trafitto a ripetizione la retina dei canarii con 18 punti (8 nei 3’49” disputati nel periodo finale) in soli 18’ sul parquet. Il Real ha raccolto ottimi frutti dal tiro da tre (14/30, 46%) e dalla regia di Causeur, autore di 19 punti e 5 assist.

JOVENTUT BADALONA 96 – 85 MONBUS OBRADOIRO (46-48)

Obradoiro si deve arrendere alla sete di punti dei baschi impegnati a contendere la settima piazza ai rivali del Gran Canaria. La Penya parte forte (24-15 al 10°) ma un secondo quarto di incredibile accuratezza balistica dei galiziani (33 punti a referto con 3/4 da due, 6/10 da tre e 9/9 a gioco fermo) vale il vantaggio ospite all’intervallo. Duran negli spogliatoi “sistema” la difesa dei catalani che punto dopo punto scavano un nuovo e stavolta decisivo solco.Prove di grandissima sostanza sia di Kyle Guy (23) che del classe 2000 Parra (23 e 6 rimbalzi).

CAZOO BASKONIA 84 – 91 FC BARCELLONA (45-45)

Nel big match della penultima giornata di campionato gli azulgrana vincono a Vitoria e si garantiscono matematicamente il primo posto che vale il fattore campo a favore anche in un’eventuale finale. I primi due quarti hanno un andamento speculare, con gli ospiti a prevalere in avvio e i padroni di casa a rimontare e sorpassare fino al +6 del 18°, per poi andare negli spogliatoi in parità. Come spesso accaduto in stagione il terzo quarto è il momento della svolta per gli uomini di Jasikevicius, che piazzano l’allungo decisivo con un parziale da 19-28 firmato dalle giocate di Abrines e Laprovittola (9 punti a testa nel periodo). Il folletto argentino sarà poi l’MVP di serata con 18 punti, 5 rimbalzi e 5 assist per 22 di valutazione. Baskonia paga la scarsa continuità dalla distanza (8/26 totale ma 2/15 nel secondo tempo) e la dipendenza dalla regia di Darius Thompson: con lui in campo (15 punti e 8 assist) è +4 dei padroni di casa. Ottima prova vanificata dalla sconfitta di squadra anche per Marinkovic, autore di 20 punti con 8/9 dal campo in 20’.

CARPLUS FUENLABRADA 75 – 93 VALENCIA BASKET (33-48)

I taronja non sbagliano sul campo del già retrocesso Fuenlabrada e mantengono interamente nelle proprie mani le chanche di qualificazione alla post-season: se gli uomini di Mumbrù riusciranno a far valere il fattore Fonteta nel prossimo ed ultimo turno contro il Rio Breogan saranno ottavi. In caso contrario si qualificherebbero anche in caso di sconfitta di Murcia al Palau Blaugrana. Tutto facile per Valencia che al Fernando Martin scava un gap di sicurezza già nel primo tempo grazie ad un secondo quarto da 9-20. MVP Kyle Alexander con 18 punti (9/10 da due)  e 5 rimbalzi. Bene anche Puerto (19) e primi minuti e punti dopo l’infortunio per Prepelic (5).

UNICAJA MALAGA – LENOVO TENERIFE

Programmata per Domenica 21 Maggio 2023 ore 12:30 per la partecipazione delle due formazioni alle Final4 di Basketball Champions League.

CLASSIFICA

Clicca < qui > per la classifica aggiornata in tempo reale

PROSSIMO TURNO (GIORNATA XXXIV)

Date ed orari ancora da definire vista la partecipazione alle Final4 di Eurolega di Real Madrid e Barcellona e della necessità della contemporaneità delle gare.

  • Monbus Obradoiro – Carplus Fuenlabrada
  • Valencia Basket – Rio Breogan Lugo
  • FC Barcellona – UCAM Murcia
  • Real Madrid – Betis Siviglia
  • Lenovo Tenerife – Casademont Saragozza
  • Surne Bilbao – Unicaja Malaga
  • Coviran Granada – Joventut Badalona
  • Basquet Girona – Cazoo Baskonia
  • BAXI Manresa – Gran Canaria