ACB Liga Endesa, 7ª giornata: Il Real non si ferma più, Zaragozza e Barca ad inseguire

ACB Liga Endesa, 7ª giornata: Il Real non si ferma più, Zaragozza e Barca ad inseguire

Il Real espugna sulla sirena la Fernando Buesa Arena grazie ad una magia di Deck, Zaragozza e Barcellona vincono e si confermano al secondo e terzo posto solitarie

di Marta Bollini

KIROLBET BASKONIA-REAL MADRID 89-91 Grande forza mentale e una magia di Deck allo scadere permettono al Real Madrid di mantenere la vetta solitaria senza sconfitte. Big match della settima giornata che non ha deluso le attese degli appassionati. Grandissima solidità mentale degli uomini di Laso che hanno reagito con calma e sangue freddo a un terzo quarto disastroso (36-18) in cui avevano sperperato il vantaggio accumulato nel primo tempo, conclusosi sul 34-37. Negli ultimi 10’ i blancos non hanno mai perso la calma e hanno rimontato azione dopo azione fino al pull up di Deck, valso la vittoria sulla sirena. MVP il solito Randolph (22) che ha bucato a ripetizione l’ottima difesa basca dall’arco (4/7) e in lunetta (10/11). Doppia cifra anche di Llull (15) e della grande promessa Garuba (12 punti e 6 rimbalzi) che nonostante i soli 17 anni mostra una grandissima continuità prestativa. Per i baschi 5 uomini in doppia cifra, guidati dal totem Shengelia (20) e dal tiratore Janning (18 per l’ex Siena e Casale) e grande prestazione collettiva nel tiro da tre (11/21).

MORABANC ANDORRA-UCAM MURCIA 86-89 Murcia torna alla vittoria dopo tre risultati avversi grazie ad un incontenibile Askia Booker autore di 33 punti (11/20 al tiro) e 25 di valutazione. Per Andorra prima sconfitta casalinga e terza consecutiva in campionato.

BAXI MANRESA-RETABET BILBAO BASKET 101-97 dts Manresa trova la sua seconda vittoria stagionale al termine di un incontro equilibrato fino al cinquantesimo minuto. Decisiva per i padroni di casa la prestazione straordinaria di Frankie Ferrari che ha guidato i suoi con 28 punti, 7 assist e tanta freddezza nei momenti decisivi. I 27 di Bouteille non sono invece bastati alla compagine basca.

SAN PABLO BURGOS-CASADEMONT ZARAGOZA 69-78 Sesta vittoria in sette partite per Zaragoza e seconda sconfitta consecutiva in casa per Burgos. Segnli importante per Saragozza che certifica la propria solidità vincendo nonostante una prestazione non brillante (6/28 da tre e 18/26 ai liberi). MVP Barreiro con 13 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

UNICAJA-COOSUR REAL BETIS 79-71 Malaga strappa la vittoria nel derby andaluso e sale a quattro vittorie in campionato. I padroni di casa hanno saputo amministrare il vantaggio maturato nel primo quarto (23-14) respingendo i successivi tentativi di rimonta del Real Betis. Cinque uomini in doppia cifra per l’Unicaja tra cui spiccano Adams e Waczynski con 14 punti ciascuno. Per i sivigliani il migliore è Slaughter con 15 punti.

CLUB JOVENTUT BADALONA-MONBUS OBRADOIRO 101-77 Terza vittoria consecutiva per i catalani dopo un inizio di stagione che li vedeva soli in fondo alla classifica dopo 4 giornate. La percentuale da tre (11/28) e la grande difesa su Fletcher Magee sono le chiavi di un incontro dominato dal secondo quarto dai verdinergros. Il miglior marcatore è ancora una volta Prepelic con di 19 punti (3/7 da due, 2/3 da tre e 7/8 ai liberi). Ai galiziani non sono bastati i 24 punti di Kravic (10/17 da due e 4/4 ai liberi).

MOVISTAR ESTUDIANTES-IBEROSTAR TENERIFE 72-74 Vittoria sulla sirena per Tenerife che con Huertas beffa l’estudiantes. Il play brasiliano si conferma sempre più leader della formazione canaria guidando i suoi con 18 punti, 6 assist, 25 di valutazione e il canestro della vittoria a 3” dalla sirena finale. Preziosa anche l’apporto del lungo georgiano ex Cantù Giorgi Shermadini con 11 punti. Le ottime prove di Kadji (16), Brizuela (12) e Pressey (15) non sono invece bastate ai Madrileni.

 

BARCA-MONTAKIT FUENLABRADA 87-74 Ai blaugrana servono due quarti per riprendersi dallo shock europeo subito a Milano; solo nel secondo tempo Mirotic e compagni ritrovano la consueta fluidità offensiva che permette ai padroni di casa di liquidare il fuenla senza troppi patemi. 5 uomini in doppia cifra per Pesic e buna prova, nonostante la sconfitta, dell’ex Varese air Congo Eyenga, autore di 9 punti e 4 assist.

VALENCIA BASKET-HERBALIFE GRAN CANARIA 86-88 dts Beffa finale per il Valencia Basket che viene agganciato prima e poi superato da un grande Gran Canaria con un fatale 21-31 negli ultimi 15’. Monumentale prova dell’ex di turno Omar Cook (visto anche a Milano) da 34 di valutazione con 24 punti, 8 assist e grande leadership mostrata nei momenti decisivi. Ai taronja non sono bastate le buone prove di Lloyd (17), Motum (11), Vives (11) e del vetrano San Emeterio (14). Giornata da dimenticare per il playmaker campione del mondo con la Spagna Quino Colom, che si è visto stoppare il tiro della vittoria al termine dei tempi regolamentari.

 

CLASSIFICA

Real Madrid 7V-0P

Casademont Zaragoza 6V-1S

FC Barcelona LASSA 5V-2S

San Pablo Burgos, RETAbet Bilbao, Unicaja, Iberostar Tenerife 4V-3P

MoraBanc Andorra, Valencia Basket, Movistar Estudiantes, KIROLBET Baskonia, UCAM Murcia, Herbalife Gran Canaria, Club Joventut Badalona 3V-4P

Montakit Fuenlabrada, Monbus Obradoiro, Coosur Real Betis, Baxi Manresa 2V-5P

 

PROSSIMO TURNO

Sabato 9 novembre: Coosur Real Betis-Barca, RETAbet Bilbao Basket-Herbalife Gran Canaria, Montakit Fuenlabrada-BAXI Manresa, Iberostar Tenerife-San Pablo Burgos

Domenica 10 novembre: Real Madrid-Unicaja, Monbus Obradoiro-KIROLBET Baskonia, UCAM Murcia-Valencia Basket, Movistar Estudiantes-MoraBanc Andorra, Casademont Zaragoza-Club Joventut Badalona

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy