ACB Liga Endesa playoff, quarti G1: il Baskonia passa a Valencia, bene le altre teste di serie

0

VALENCIA BASKET 79 – 80 BITCIO BASKONIA (21-21, 35-43, 62-67)

Baskonia sbanca la Fonteta e fa subito saltare il fattore campo taronja. I baschi interpretano al meglio un match molto fisico (tante perse su entrambi i fronti) e trovano ottime prestazioni da tutti i “tenori” del roster.  Decisiva per gli ospiti soprattutto la grande serata al tiro con un ottimo 42% (8/19) da tre. 15 punti a testa per Costello, Fontecchio e Baldwin IV: il primo aggiunge 9 rimbalzi e un impatto fisico non sostenuto dalla difesa interna del Valencia, l’italiano è stato estremamente concreto con 5/7 dal campo e la guardia americana ha realizzato la tripla della vittoria su un errore difensivo degli uomini di Penarroya che lo hanno lasciato libero dopo un pick&roll. In casa Valencia 17 di un ottimo Loperz-Arostegui e 15 di Dimitrijevic. 12 e 4 rimbalzi di Tobey che ha cambiato l’inerzia dell’incontro con il suo ingresso in campo dopo 25’ di panchina (Valencia in pochi minuti è passata da -10 a +4) portando i suoi ad un passo dalla vittoria.

REAL MARID 93 – 76 BAXI MANRESA (212-14, 48-29, 71-48)

Agevole successo per dei blancos affamati di vittoria dopo la delusione della finale di Euroleague. Grande aggressività fin dalla alla palla a due per gli uomini di Laso che fanno il vuoto nel pitturato (52-26 i rimbalzi) annichilendo il molto più leggero backcourt catalano. Sugli scudi per il Madrid il trio francese Causeur (17 e 8 rimbalzi) – Poirier (12+9) – Yabusele (15 e 4 assist) che spesso in stagione ha decretato l’esito delle partite sia in positivo che in negativo con le sue prestazioni. Poco da salvare invece per Pedro Martinez che dovrà sperare nella carica del pubblico amico per accendere i suoi in gara2.

JOVENTUT BADALONA 100 – 68 LENOVO TENERIFE (27-7, 52-21, 76-43)

Trionfo della Penya che sbriciola già nei primi minuti le possibilità di vittoria dei freschi campioni di Basketball Champions League. Il +20 del 10° e l’ancor più perentorio +31 di metà gara sono lo specchio dell’atteggiamento agli antipodi messo sul parquet dalle due squadre. I catalani banchettano (23 assist e 6 perse) grazie alla complicità della totale assenza di difesa degli aurinegro che concedono tiri facili e non riescono a rispondere in attacco. Per Duran 7 uomini in doppia cifra a cui si aggiungono i 9 di Ventura e gli 8 di Bassas. Tra i canarii invece si salva solo Huertas con 14 punti e 4 assist.

FC BARCELLONA 93 – 82 GRAN CANARIA (24-17, 48-39, 67-64)

Il Barça deve vincerla due volte ma fa il suo dovere e volerà a Las Palmas per chiudere la serie. Gli azulgrana partono bene prendendo un discreto margine già nel primo tempo, chiuso sul +9. Il terzo quarto vede però il rientro degli ospiti guidati dall’energia interna di Slaughter (15) e Pustovyi (12 con 5/7 da due). Nel momento del bisogno Calathes mette in ritmo sé e i compagni con una tripla-doppia sfiorata da 10 punti, 9 rimbalzi e 12. A dargli manforte ci pensano Exum e Davies con 16 punti pro capite.

RISULTATI DELLE SERIE

VALENCIA-BASKONIA 0-1

REAL MADRID-BAXI MANRESA 1-0

————————————

BADALONA-TENERIFE 1-0

BARCELLONA-GRAN CANARIA 1-0

PROGRAMMA GARE2

Sabato 27 Maggio 2022

  • Ore 16:30 BAXI Manresa – Real Madrid
  • Ore 18:30 Bitci Baskonia – Valencia Basket

Domenica 28 maggio 2022

  • Ore 13:00 Lenovo Tenerife – Joventut Badalona
  • Ore 21:00 Gran Canaria – FC Barcellona