Andrea Trinchieri: “Il Basket italiano? Disastri su disastri. Flaccadori dovrebbe giocare solo perché italiano?”

L’allenatore italiano del Bayern Monaco ha rilasciato un intervista al Corriere in cui ha toccato molto temi.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Andrea Trinchieri ha parlato del suo Bayern Monaco, grande sorpresa di questa EuroLega, in un’intervista al Corriere:

Sul Bayern Monaco:

“Se guardate l’alta classifica in EuroLega, c’è un intruso siamo noi del Bayern. Se nell’EuroLega ti guardi indietro con soddisfazione, ti arriva un camion addosso. Però mi tengo stretta la mia squadra, sapendo oltre i momenti buoni ci saranno i momenti cattivi.”

Su Flaccadori:

“Perché dovrebbe giocare di più? Forse per campanilismo?” Non funziona così. Sarei un cattivo coach se utilizzassi un giocatore solo perché parla la stessa lingua. Diego è bravo, ma deve trovare il modo di aiutare la squadra bravo e non viceversa.”

Sul giovane Rudan:

“Cacciare un giocatore, è un modo estremo, esauriti altri tentativi, per spiegare che ci vuole poco a buttarsi via. Anche se purtroppo, in questo caso, è servito a poco…”

Sul Basket italiano:

“C’è un ricambio si, di disastro su disastro. Lo sport è sempre una foto della società e della politica. La nostra situazione aggravata dall’emergenza, è drammatica: non riusciamo a mandare i ragazzi a scuola, non sappiamo programmare da mattina a sera, viviamo da anni una mostruosa deriva socio­culturale. Ma siamo meglio di così. Anzi, no, ho detto una bugia: eravamo meglio. Adesso ci meritiamo questo: come possiamo sperare di far crescere lo sport?

Su Milano:

“All’andata abbiamo perso in volata, ci proveremo anche stavolta. Mi dispiace che non ci sia il pubblico… conoscerei metà palazzetto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy