BBL Finale – G2: Alba Berlino campione di Germania

BBL Finale – G2: Alba Berlino campione di Germania

L’Alba Berlino conquista la finale dei play-off di Bundesliga contro il Ludwigsburg e si laurea campione del massimo campionato tedesco per la nona volta nella sua storia.

di Gaetano Cantarero

Dodici anni dopo l’ultimo volta, il titolo di campione di Germania torna nella Capitale. L’Alba Berlino conquista nuovamente il titolo, il nono della sua storia, e lo fa grazie al doppio successo nella inedita finale dei playoff di Bundesliga contro il Ludwigsburg. La squadra guidata da Aito Garcia Reneses completa una stagione da sogno, piazzando un “double” pazzesco e conquistato il titolo nazionale a poco più di quattro mesi di distanza dalla vittoria della coppa di Germania. E il traguardo è importantissimo anche per l’allenatore spagnolo che, dopo i grandi successi con il Barcellona e con il Badalona, torna a vincere una grande competizione alla soglia dei 75 anni.

Un successo, come detto, che riporta a Berlino il massimo alloro nazionale, come non accadeva dal 2008 quando Julius Jenkins in campo e Luka Pavicevic in panchina trascinarono l’Alba al titolo con una stagione da assoluti protagonisti e la finale vinta 3-1 sul Telekom Basket Bonn di Micheal Koch. Anche se rimane irraggiungibile l’epopea di fine anni ’90 quando l’Alba Berlino, guidata da Stetislav Pesic prima e da Emir Mutapcic poi, conquistò sette campionati consecutivi e quattro coppe di Germania dal 1997 al 2003.

MHP RIESEN LUDWIGSBURG 74 – 75 ALBA BERLINO (11-21; 35-42; 54-67)

Il Ludwigsburg è chiamato a compiere un’impresa per rimontare i 23 punti di vantaggio accumulati dall’Alba Berlino nella gara d’andata e provare ad intaccare l’ipoteca che la squadra della capitale ha messo sul titolo di Germania 2019-2020. Ma sin dall’inizio appare chiaro come i ragazzi di coach Patrick non abbiano alcuna possibilità di rimonta, con l’Alba che controlla nei primi minuti e piazza un break da 10-0 per chiudere sul 11-21 il quarto d’apertura. Nel secondo periodo aumenta il ritmo della gara, si segna con grande continuità ma il Ludwigsburg non riesce a dare strappi al match, lasciando spazio all’Alba per colpire e rimanere a distanza di sicurezza. Nel primo tempo è Landry Nnoko a guidare l’attacco di Garcia Reneses, con 10 punti (5/7 dal campo), mentre dall’altra parte l’ultimo ad arrendersi sembra Weiler-Babb. Al rientro dalla pausa lunga il match prosegue a buon ritmo, con gli attacchi a farla da padroni e una gara che non ha più nulla da dire ai fini della lotta al titolo. Nell’ultimo quarto i berlinesi sono ormai in festa, pensano poco al campo e il Ludwigsburg ne approfitta per rifarsi sotto, arrivando fino al -1, con la gara che si chiude 74-75. L’Alba Berlino può festeggiare, il Ludwigsburg esce comunque a testa alta da questi playoff.

Ludwigsburg (Coach: John Patrick): Weiler-Babb 14, Smith 15, Myers 5, Herzog 8, Caisin, Hukporti, Patrick Jo., Patrick Ja. 3, Wohlfarth-Bottermann 7, Wimbush II 19, Von Fintel, Brase 3

Alba Berlino (Coach Aito Garcia Reneses): Siva 3, Giffey 14, Delow 3, Eriksson 13, Mattisseck, Brenneke, Hermannsson 14, Ogbe 6, Giedraitis 3, Thiemann 7, Nnoko 12, Sikma

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy