BCL 2° Giornata – Un’eroica Sassari spazza via Tenerife: spagnoli battuti al PalaSerradimigni

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari centra la seconda vittoria di fila nel girone A di FIBA Champions League contro la favorita Tenerife per 92-72.

di Alessandro Sanna

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari centra la seconda vittoria di fila nel girone A di FIBA Champions League contro la favorita Tenerife per 92-72. Trascinata da uno intramontabile Jack Devecchi, autore di 14 punti, i sardi giocano un terzo periodo spettacolare con Tillman (21pt), Spissu (15 assist e 14 pt) e Bendzius protagonisti.
Eroica: è questo l’aggettivo per una Dinamo decimata dalle defezioni (Gentile, Treier, Kruslin) e dalla sfortuna con Pusica infortunato durante il match, che centra una vittoria di carattere sostanzialmente con 6 effettivi.

1° QUARTO:

Devecchi ancora in quintetto per Poz, il capitano va subito a segno con una tripla. Fitipaldo nei primi cinque di gioco è il rebus da risolvere, tre triple e 11 punti totali per il play dell’Iberostar. Bilan dalla lunetta accorcia le distanze dopo il tecnico per proteste alla panchina avversaria, Devecchi conferma l’ottimo momento personale e porta nuovi punti, sul 14-19 al 7’ è timeout Banco. Fitipaldo si conferma la prima bocca di fuoco tra gli ospiti, le rotazioni biancoverdi non portano punti, Tillman a cronometro fermo accorcia le distanze ma arrivano i primi due punti di Huertas e la prima frazione si chiude sul 18-26.

2° QUARTO:
La Dinamo perde Vasa Pusica per un infortunio che pare subito serio, riprende il gioco e il capitano scuote subito i compagni con due triple, è il 14° punto per Jack. Poz deve fare i conti con il secondo fallo di Spissu, Tillman e Bilan incidono sotto le plance ed evitano la fuga spagnola (32-40 al 16’). Fitipaldo è una sentenza inappellabile, Spissu braccato dalla difesa avversaria non riesce a sbloccarsi dal campo, il finale di secondo quarto però è tutto di Justin Tillman, punti e rimbalzi per l’ala statunitense, si va negli spogliatoi sul 38-47 Tenerife.

3° QUARTO:
Il Banco riparte di slancio con Bendzius che firma il -6, Shermadini dalla lunetta realizza i primi punti personali dopo un primo tempo da zero punti e un rimbalzo. E’ il miglior momento per i giganti: Miro Bilan vince il duello contro il lungo georgiano, si sblocca finalmente Spissu con due triple che valgono il sorpasso (51-49), la banda del Poz alza i ritmi e stringe le maglie in difesa, sul 53-49 al 24’ è timeout per Vidorreta. La Dinamo continua a colpire inesorabile, il parziale di 19-2 in 6’ ribalta il match, 57-49. Iberostar annichilito, Devecchi comanda la difesa, Spissu gestisce il gioco, l’energia di Burnell e Tillman porta il Banco avanti di 11 lunghezze. Una sola squadra in campo nella terza frazione, Marcelinho Huertas perde la testa dopo un fallo contestato, doppio tecnico per proteste e match finito anticipatamente per l’ex Barcellona, è il massimo vantaggio sassarese, 67-54 dopo 30’ (29-7 il parziale).

4° QUARTO:
Il Banco non si ferma più e lotta su ogni pallone, Tillman e Burnell graffiano in attacco, Devecchi è il muro difensivo biancoverde, la tripla di Bendzius vale il 78-57 al 34’. Gli ingranaggi dell’Iberostar Tenerife non girano più, Vidorreta esaurisce i timeout, l’attacco Dinamo è implacabile e i giganti giocano sul velluto, esce Bilan per cinque falli, è una notte magica anche per Spissu, 14 punti e 15 assist per il play sassarese, capolavoro del Banco che conquista la seconda vittoria e il primo posto nel girone, finisce 92-72.

TABELLINI:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Bilan 18, Bendzius 12, Burnell 13, Devecchi, Spissu 14, Pusica, Tillman 21, Gentile n.e., Gandini 0, Re n.e., Sanna n.e.
Coach Gianmarco Pozzecco

Tenerife: Shermadini 6, Fitipaldo 24, Huertas 9, Lopez 10, Guerra 4, Rodriguez 6, Sulejmanovic 2, Brnovic, Cavanaugh 6, Diez, Doornekamp, Guerra 4, Salin 5.
Coach Txus Vidorreta

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy