BCL, 2ª giornata: Dinamo Sassari dai due volti, si impone il Turk Telekom Ankara

BCL, 2ª giornata: Dinamo Sassari dai due volti, si impone il Turk Telekom Ankara

La Dinamo Sassari lotta ma esce sconfitta dalla trasferta turca. Il Turk Telekom Ankara è più solido ed ha la meglio sulla squadra di Pozzecco.

di La Redazione

Il parziale di 16-0 ad inizio secondo tempo riaccende il Banco in una serata al tiro stregata, i padroni di casa del Turk Telekom si impongono nel finale per 64-56 e conquistano il game2 di Basketball Champions League.

Turk Telekom Ankara – Dinamo Banco di Sardegna 64-56

E’ solo game2 ma la posta in palio è già alta perché vale la testa della classifica nel girone A di Basketball Champions League. Tutti a disposizione compreso Paulius Sorokas per coach Gianmarco Pozzecco che manda sul parquet Marco Spissu, Michele Vitali, Dyshawn Pierre, Dwayne Evans e Miro Bilan per la palla a due iniziale.

Dyshawn Pierre risponde al canestro lampo dei padroni di casa, il Turk Telekom prova a condurre il match sin dai primi minuti, Miki Vitali dai 6.75 blocca il primo allungo, il Banco risponde colpo su colpo e al 5’ è 10-9 ospite. Il Turk Telekom mette il piede sull’acceleratore, 5-0 di parziale, timeout Poz e rotazioni in campo, la Dinamo reagisce di squadra, Evans ruba palla e in contropiede scrive il -2. Fall sotto le plance mette in difficoltà Mclean con 6 punti consecutivi, ancora minuto di sospensione per la panchina biancoverde, 8 punti da recuperare, il Banco dopo 10’ è costretto ad inseguire 21-13, 6/23 al tiro nella prima frazione.

Mclean sblocca i suoi con il tap in del -6, nonostante i rimbalzi offensivi (9) la Dinamo non riesce a trovare canestro con continuità e i turchi ne approfittano per segnare il primo solco, 26-15 al 14’. Hunter fa male dall’arco, il Banco non trova fluidità in attacco nonostante una sola palla persa e la reattività a rimbalzo, il passivo dice -15, i biancoverdi di coach Pozzecco rosicchiano punti a cronometro fermo con Evans, il primo tempo si chiude sul 38-26, 9/28 da due e 1/16 da tre le percentuali al tiro dopo 20’.

Dinamo dai due volti, la faccia del secondo tempo è quella giusta. I ragazzi di coach Pozzecco entrano in campo decisi e costruiscono un parziale di 16-0, si alzano le percentuali dall’arco, 4 triple del duo Pierre-Evans che suona la carica e scrive il 38-40, a coach Goren non basta un timeout, il Turk Telekom rimane a secco per 7’ poi piazza un contro parziale di 5-0 con Wiltjer e Campbell, 43-42 e timeout Poz. Ankara reagisce bene nei minuti finali del terzo quarto e chiude al 30’ sul 47-44.

Cinque punti consecutivi di Evans riportano avanti la Dinamo (47-49), match in equilibrio, si alza l’intensità, Pozzecco rimanda in campo Sorokas, i padroni di casa rompono gli equilibri con un nuovo parziale a 4’ dal termine, immediato timeout biancoverde per non far scappare il Turk Telekom che conduce 58-51. Prosegue la corsa turca, Mclean in contropiede sblocca il Banco, 7 le lunghezze da recuperare a 2’ dalla fine, Spissu scrive il -4 con una tripla importantissima ma perde il filo del gioco nel finale, gli americani di casa sigillano il risultato, arriva la prima sconfitta europea per i giganti che cedono sul parquet dell’Ankara Arena per 64-56.

 

Parziali:

Progressivi:

Turk Telekom Ankara: Johnson, Hunter, Baygul, Kaya, Turen, Edge, Fall, Bayrak, Guven, Taskiran, Wiltker, Campbell. All. Burak Goren

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu, Mclean, Bilan, Bucarelli, Devecchi, Sorokas, Evans, Magro, Pierre, Gentile, Vitali, Jerrells. All. Gianmarco Pozzecco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy