BCL, 3ª giornata: Brindisi con autorità espugna il campo di Oostende

La Happy Casa domina per lunghi tratti, soffre negli ultimi 10′ ma resiste alla rimonta di Oostende ed ottiene il primo successo in trasferta.

di Gianluca Rota

Brindisi è di scena a Ostenda per la terza giornata di BCL. Nel girone H, dopo due gare disputate, c’è totale equilibrio con tutte e quattro le squadre che hanno raccolto una vittoria e una sconfitta. Sia gli uomini di Vitucci , che i padroni di casa di Oostende, hanno perso l’ultimo match disputato. Ricordiamo, infatti, la sconfitta in Spagna per i pugliesi contro i campioni in carica del San Pablo Burgos.

 

FILOU OOSTENDE –HAPPY CASA BRINDISI  80-92  ( 18-28, 18-30, 22-17, 22-17)

 

QUINTETTO OOSTENDE: Djordjevic, Schwartz, Nakic, Sylla, Welsh

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Thompson, Harrison, Bell, Willis, Perkins

PRIMO QUARTO:    

Apre le danze Thompson con cinque punti in fila, risponde Welsh per i belgi. La tripla e il gioco da tre punti concretizzato da Perkins consente alla Happy Casa un mini allungo sul +8, 2-10. Replica dall’altra parte Schwartz con la tripla, ma Brindisi ha decisamente un altro piglio e Willis, dopo un assist fantastico di Thompson, inchioda il 5-12. È ancora Willis a dominare dentro l’area di Oostende e a mettere altri due punti. Per i pugliesi, entra nel match anche D’Angelo Harrison che scalda la mano con il suo primo canestro dal campo. I padroni di casa perdono tanti palloni e sono sorretti solamente dalle iniziative di Schwartz che, dal canto suo, prova a tenere a galla i suoi. Sul finire del quarto, Harrison mette una delle sue solite triple da distanze siderali e Brindisi allunga ulteriormente. Dopo 10’, la squadra di Vitucci conduce il match sul +10, 18-28.

SECONDO QUARTO:  

Si riprende ma il copione non cambia. Sono i pugliesi a far la partita e a dominarla. La tripla di capitan Zanelli allunga il vantaggio sul +14. Le successive bombe di Harrison e Gaspardo portano Brindisi sul massimo vantaggio, 22-40. Oostende non dà segnali di reazione e allora il passivo rimane pesante per i belgi. La Happy Casa, dal canto suo, continua a segnare con continuità e conclude il secondo quarto con un vantaggio rassicurante, 36-58.

TERZO QUARTO:    

Dopo la pausa lunga, gli uomini di Vitucci riprendono da dove avevano lasciato e con i punti di Gaspardo e la schiacciata di Willis si portano sul massimo vantaggio, +26. Da qui in avanti, come leggerete, i padroni di casa pian piano rosicchieranno sempre più punti. A metà quarto, infatti, Oostende mette a segno un primo parziale di 9-0, interrotto però, dalla tripla di Willis. Brindisi sembra essere tornata in pieno controllo della gara e con l’ennesima tripla di Harrison, il vantaggio torna ad essere importante, 52-75. Negli istanti finali, i belgi riducono ancora le distanze con sei punti consecutivi e si entra negli ultimi 10’ con il punteggio che vede Harrison e compagni avanti di 17 lunghezze, 58-75.

ULTIMO QUARTO: 

Krubally mette il primo canestro del quarto, Buysse, nell’altra metà campo segna la tripla del -16. In questi primi minuti di frazione, entrambe le squadre sbagliano diverse scelte offensive e le percentuali si abbassano. Oltre alle percentuali, cala anche il ritmo della Happy Casa che, lascia più spazio alle iniziative dei giocatori di coach Gjergja. Oostende non si lascia pregare e sull’asse Van Der Vuurst- Bratanovic ritornano dopo tantissimi minuti alla singola cifra di svantaggio, -9 con 4’ da giocare. Ma, nel momento più difficile, ci pensano le super triple di Harrison e Thompson a sbrogliare la matassa e a rispedire alla doppia cifra di svantaggio i padroni di casa. Con la sesta tripla di Harrison si chiude la partita con il risultato di 80-92.

TABELLINO:

HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 3, Zanelli 5, Harrison 21, Visconti 2, Gaspardo , Thompson 10, Cattapan ne, Udom 5, Bell 9, Perkins 13, Willis 17. All. Vitucci

FILOU OOSTENDE: Vuurst de Vries 8, Troisfontaines 4, Buysse 10, Mwema 11, Schwartz 16, Buysschaert 9, Nakic 2, Wlaeson ne, Djordjevic 2, Bratanovic 9, Welsh 4, Sylla 5. All.: Gjergja

BASKETINSIDE MVP: D’Angelo Harrison

PROGRESSIVI: 18-28, 36-58, 58-75, 80-92

www.championsleague.basketball
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy